Home / Lignano Sabbiadoro / 19 maggio Pentecoste, 200 euro

19 maggio Pentecoste, 200 euro

…e ora Pentecoste…..

L’Ascensione è passata, la Biker Fest anche, e tutto sommato è andata bene, anche se il tempo di sabato ha rovinato la festa e rallentato l’afflusso dei bikers. Ci segnalano  però (basta leggere facebook…) che c’è ancora qualcuno che gradisce poco la rombante moto che scorrazza per la Bassa friulana…… Speriamo siano sempre di meno.  Domenica comunque il sole ha scaldato i cuori e le gomme hanno bruciato l’asfalto. Bella festa. Bella gente, nel senso che si tratta di persone con voglia di vivere e con voglia di stare assieme, semplicemente e rumorosamente, turisti e cittadini, tutto ok.  Il problema invece si avvicina, sotto forma di Pentecoste, la settimana entrante. Ricordiamo il titolo del Messaggero dell’anno scorso…” Lignano, anche la polizia tedesca contro i vandali in spiaggia..” e occorre non farsi trovare impreparati. Senza drammatizzare e senza neanche sottovalutare. Il problema è noto, le situazioni a rischio pure, occorre prevenzione e buon senso, e soprattutto MOLTE divise in giro a farsi vedere, specialmente di notte.

200 euro

Ieri, domenica, tutti i TG hanno dato spazio alla riunione nell’Abbazia di Spineto,  in Toscana,  dei Ministri del Governo Letta. E’ stata sottolineata la notizia che ogni Ministro pagherà la sua quota di vitto e alloggio, circa 200 euro pro capite. Cari direttori dei Telegiornali…. Dov’è la notizia? Chi doveva pagare secondo voi quella cifra? Non è normale che uno, che prende 10 volte al mese quello che prende un insegnante, si paghi cotolette e camera singola? O doveva pagare Pantalone? ….Voglio vivere in un paese dove certe notizie non sono tali, in quanto… sono consuetudine e abitudine.

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

2 commenti

  1. Esatto …. sicuramente saranno preparati,visto il macello 2012. staremmo a vedere.

  2. Ogni anno la stessa storia..
    Una cittadina messa a ferro e fuoco,
    dignità di residenti e turisti calpestata sia dai vandali tedeschi che dal “chiudere un occhio” delle istituzioni.
    Mirco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *