Home / Lignano Sabbiadoro / 354, dirigibile, spiaggia per cani, tv, almanacco della settimana ecc

354, dirigibile, spiaggia per cani, tv, almanacco della settimana ecc

Le righe bianche, la 354 di “Latisana”

Tecnicamente si chiama Strada Regionale n° 354 di Lignano, ma tutto quel che vi succede riguarda prevalentemente Latisana e poco o nulla Lignano. Dopo la rotonda dei Picchi, che agevola oggi il traffico da e per Bibione, e agevolerà domani la futura zona artigianale di Aprilia (oggi il quarto ramo porterebbe nei campi…), abbiamo notato i lavori di segnaletica orizzontale effettuati dopo la asfaltatura degli incroci semaforici di Gorgo e Pertegada. Sembra una cosa da niente, ma se vi fate caso e seguite la legge, è cambiato molto. Mentre per Gorgo le canalizzazioni del traffico, che sono obbligatorie da seguire, permettono alle due carreggiate di procedere in direzione dritta verso il casello o verso Lignano, mantenendo quindi le due corsie, a Pertegada no. Le nuove righe bianche sull’asfalto sull’incrocio, che ricordiamo sono da seguire a norma di Codice, prevedono per quella più a destra la direzione “dritto” e per quella a sinistra “solo la svolta”, o verso Pertegada centro per chi viene da Lignano, o verso Precenicco per chi viene da Latisana. In sostanza si tratta della riduzione da due a una corsia.  Risultato? Ennesime code chilometriche: ieri mattina il traffico era bloccato da Pertegada a Paludo. Bravi.

Novità

Ieri a Lignano due novità, in cielo e in acqua, ecco le foto. Il dirigibile Zeppelin appartiene alla società tedesca Pegasos, è lungo 75 metri, tre motori e sta sorvolando i nostri cieli per una indagine sulla qualità dell’aria. La base è a Gorizia. Il pedalò e dell’ultima generazione.

Stampa e Tv di Luigi Damiani

Oramai da anni è mio preciso intento sollevare le problematiche sui rapporti che l’amministrazione lignanese e le varie componenti turistiche hanno con la stampa e le televisioni , sia Rai che Mediaset. Da anni scrivo su vari blog la mancanza di comunicazione tra le istituzioni lignanesi e i media. Mi auguro che la nuova amministrazione intraprenda da subito una nuova strada per quanto riguarda la comunicazione della nostra località. Lignano non è seconda a nessuno, ma in realtà è fuori da tutti i media in termini di comunicazione ed informazione. L’anno scorso i più gettonati come sempre sono state le località di Rimini, Riccione ,Milano Marittima, la Versilia con Viareggio e Forte dei Marmi , poi la Sardegna con Porto Cervo, e le isole di Capri e L’Elba. Qualche volta è apparsa Iesolo. Lignano al massimo come Grado ha una presenza sul TG3 regionale, ma questo non ci porta nulla in termini di visibilità a livello nazionale. Da qui la mia polemica sempre più viva di avere un ufficio stampa qualificato che operi con i media nazionali e internazionali, che fornisca comunicati, dati, informazioni, eventi programmati etc. La mancanza di un ufficio stampa qualificato comporta essere fuori dai telegiornali nazionali, dalla carta stampata a tiratura nazionale, da strisce di informazione turistica. L’assessorato al turismo in sinergia con le componenti associative locali, dovrebbe attivarsi per ottenere dei risultati tangibili in termini di comunicazione. Lignano ha una caratura ed un immagine per pretendere questo, ma ci vogliono anche le persone preposte che abbiano la capacità di fare e di attivare i relativi canali. Se questo non viene fatto vuol dire che non esistono le persone valide per farlo, o non sanno come fare per attivare i canali giusti. E’ ovvio che l’informazione turistica è basilare  e non solo nel periodo estivo, ma bisogna creare momenti di interesse che diano visibilità anche nel periodo pre-stagionale. Non bastano alcuni passaggi promo su Sky, fatti da Turismo fvg per la regione, come in questo periodo per fare comunicazione e promozione. La presenza sui media deve essere costante perchè abbia un effetto mediatico, il saltuario va nel dimenticatoio. I vecchi dicevano ” ad ognuno il suo mestiere”, mi sembra che in questo a Lignano ci sia molta verità. Luigi Damiani

Da Alleanza Con Lignano riceviamo e ben volentieri pubblichiamo

COMUNICATO UFFICIALE DELL’ASSOCIAZIONE ALLEANZA CON LIGNANO : riscontrando l’articolo comparso in data odierna sul quotidiano ”Messaggero Veneto” inerente l’inaugurazione della ”Doggy Beach” sul litorale della nostra città l’associazione Alleanza con Lignano ritiene di dover esporre e chiarificare alcune osservazioni in merito : nessun dubbio sussiste rispetto la qualità, l’utilità e l’importanza delle strutture e degli elementi costitutivi della neonata porzione di spiaggia dedicata ai cani,così come nessun dubbio viene avanzato rispetto la serietà e competenza con le quali tutti gli aspetti gestionali e che hanno portato alla nascita di questa importante risorsa sono stati posti in essere.

Quanto preme sottolineare piuttosto è : a chi i meriti della realizzazione di questa struttura ? Certamente a chi ha ottenuto in concessione il tratto di spiaggia interessato e a chi ha collaborato al raggiungimento di tale obiettivo, ma anche a chi , all’interno dell’amministrazione Delzotto , durante l’ultimo mandato elettorale si è attivato ed adoperato con tutti i mezzi a disposizione

per garantire e rendere possibile l’apertura e la fruibilità di una struttura attrezzata idonea ad ospitare le razze canine di proprietà di residenti e turisti, apertura che oggi è divenuta realtà concreta e fatto compiuto. Il detto ”date a Cesare quel che è di Cesare” è un motto a cui la presente Associazione si ritiene molto legata ( e non solo per il calibro e la grandezza del personaggio storico ) poiché sprona alla coerenza nel rispettare la successione degli eventi storico-politici e perché consente di riconoscere i giusti meriti a chi effettivamente ne è il titolare.

L’estremo senso civico e l’estremo affetto per la nostra Lignano Sabbiadoro che ci animano ci portano in ogni caso a formulare i migliori auspici per una fruttuosa e vincente gestione di questa nuova risorsa a tutti coloro i quali saranno coinvolti in quest’ultima, compresa la nuova amministrazione comunale.                                                                                                                                                          Il gruppo Alleanza con Lignano

Le migliori notizie della stampa locale

Lunedì 11 giugno

Sul Messaggero articolo di Viviana Zamarian, che descrive una domenica grigia con poco sole e operatori turistici preoccupati: “L’estate non decolla” si chiama il pezzo.. Contro il maltempo non si può fare nulla, solo sperare e questo fanno soprattutto i gestori dei bar sulla spiaggia; va meglio invece ai commercianti ed esercenti del centro. A fianco articoletto sulla notte brava, sen senso di bravi a comportarsi bene, dei tedeschi dopo la vittoria ai campionati europei di calcio. Nulla sul Gazzettino.

Martedì 12 giugno

Viviana Zamarian apre la pagina dedicata a Lignano con la presentazione della stagione 2012 di Incontri con l’Autore ed il vino, giunta alla 14esima edizione ed organizzata come sempre al Tenda Bar dall’Associazione Lignano nel Terzo Millennio. Cultura e vino, buoni libri e buoni bicchieri sono gli ingredienti di questa formula che vince sempre e viene ripetuta praticamente in tutte le località turistiche, a Lignano Pineta con sempre crescente successo. A lato cronaca giudiziaria con il dissequestro del cantiere del condominio sul lungomare di Sabbiadoro; fatte le misurazioni, ora la palla passa ai tecnici ed ai giudici; nel frattempo i lavori proseguono.

Mercoledì 13 giugno

Articolo e foto di Viviana Zamarian che in pratica presenta la stagione estiva, con una lunga descrizione dei servizi e delle iniziative della spiaggia. Articolo di illustrazione, con anche le previsioni del tempo che sono buone. A lato un intervento del neo assessore Vico Meroi che spazia dallo sport alla cultura e annuncia i prossimi avvenimenti sportivi di Lignano. Anche Zamarian si dilunga ad elencare tutti gli appuntamenti del mese.

Giovedì 14 giugno

Sul Messaggero Viviana Zamarian ospita la protesta dei tassisti di Lignano che dichiarano guerra ai concorrenti che vengono soprattutto nei fine settimana a portar via clientela e offrire un servizio peggiore, a loro dire. Si parla soprattutto di popolo delle discoteche. A fianco stessa firma per una mini intervista a Paolo Ciubej che traccia il suo intento per edilizia, ambiente ed urbanistica. Propone una sorta di tavolo di concertazione pubblico privato.

Venerdì 15 giugno

Botta e risposta, ieri la polemica dei tassisti di Lignano e oggi la replica della società udinese tirata in ballo; tutto regolare e concorrenza leale, dicono loro. Nell’articolo si parla anche di controlli effettuati e di nessuna irregolarità riscontrata. Insomma va bene così.

Sabato 16 giugno

Terza puntata sul Messaggero della questione dei tassisti; dopo aver sentito le due campane, Zamarian ascolta le parole del Sindaco, preoccupato di capire prima ed eventualmente intervenire poi, magari portando la questione in Consiglio Comunale, come appunto si deve fare per i regolamenti. L’apertura di pagina comunque viene dedicata alla Doggy Beach, ovvero alla spiaggia per turisti accompagnati dagli amici a 4 zampe. Articolo con foto, dichiarazioni dei titolari e dell’assessore Paolo Ciubej che si era prodigato per avere questo servizio qualificante per tutta Lignano.

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *