Home / Lignano Sabbiadoro / Al voto; sub; passeggiando e maiale e oca

Al voto; sub; passeggiando e maiale e oca

Lignano al voto. Rumors e alcuni nomi: Trabalza, Brini, Galasso, Sette, Fanotto, Rodeano, Teghil, Giorgi e Mario Andretta.
Si fanno più telefonate e riunioni in questi giorni a Lignano che in tutta la Regione; scopo di tanta agitazione è arrivare preparati e vincenti alle prossime elezioni amministrative. La situazione non è per nulla chiara, ma entro qualche giorno avremo elementi più certi. Partiamo da una considerazione generale: Lignano è paese di centro destra, di imprenditori, artigiani, commercianti, albergatori, esercenti e anche di operai e dipendenti, ma il grosso dell’elettorato è orientato verso il centro (destra).Una sinistra come si vede nel resto della Bassa friulana qui è impensabile. Il Pdl, che attualmente esprime le due cariche più importanti, Comune e Lignano Sabbiadoro Gestioni è alla ricerca di un suo candidato forte sia per potersi presentare agli elettori sia, in questa fase, per andare a tavoli di trattativa non disarmato. I nomi che circolano sono vecchi e nuovi: Carlo Teghil, Ennio Giorgi, Luisa De Marco (citata dal Perbenista), Manuel Rodeano, Daniele Galasso stesso e anche l’ex di Latisana Micaela Sette (sempre riportata sul sito di Belviso). Dall’altra parte abbiamo l’accoppiata Stefano Trabalza e Luca Fanotto che dopo la risicata sconfitta di 5 anni fa meditano la grande rivincita. In mezzo ne abbiamo due: Massimo Brini e Graziano Bosello. Quest’ultimo ha già annunciato da tempo la sua candidatura a Sindaco a guida della Lega Nord, ma sembra solo una boutade che attende sviluppi e alleanze. Più complicato il ruolo della storica lista civica di Brini, tirato per la giacca sia dal PDL che da Fanotto/Trabalza e uno spostamento di qua e di la potrebbe far risultare la coalizione come vincente. Ma Brini vorrebbe fare il Sindaco e questo crea mal di pancia da parte di tutti. Della serie, vieni con me, ma il sindaco lo facciamo noi. In questa fase delicata la parte più difficile è quella di Daniele Galasso, chiamato dalla Regione a far vincere il PDL a Lignano e senza un nome sicuramente vincente, almeno al momento. Recentemente a Galasso è venuta una idea, si chiama Mario Andretta e potrebbe essere il volto nuovo in politica di Lignano. Sicuramente conosciuto e stimato, sicuramente senza problemi economici e sicuramente di area centro destra. Sta anche nel Comitato del Lungomare….. Staremo a vedere.

Lignanesi tutti a cena con oca e maiale

L’oca, il Gjal, la solidarietà, il 19 gennaio 2012 a Corno di Rosazzo (Udine). Del maiale e dell’oca non si butta via niente. È la filosofia contadina che accomuna il quadrupede e il bipede e fa convivere il loro destino nella stessa stagione: l’inverno. Per rinverdire i fasti di una civiltà rurale che in questo periodo gustava il proprio momento di massimo gaudio alimentare, giovedì 19 gennaio l’agriturismo “Al Gjal” di Corno di Rosazzo (via Casali Gallo 3, cell. 3484330024) ha organizzato una cena all’insegna dell’oca e della beneficenza (pure la solidarietà è una bella tradizione!). Il menù è basato sulla riscoperta di vecchie ricette abbinate ai vini del territorio di Corno di Rosazzo (Friulano, Pignolo, Franconia, Verduzzo friulano). Il ricavato della serata sarà devoluto alla Onlus “Associazione Luca”. Si inizia alle ore 19.30, per un costo di 30,00 euro con prenotazione consigliata.

Passeggiando per Lignano
Prossimo appuntamento per il gruppo è fissato per oggi alle 19.00; itinerario e durata da concordare assieme.

Sub
Per chi volesse iniziare l’attività di sub questo inverno, ecco una buona opportunità. Vedi locandina.

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *