Home / Lignano Sabbiadoro / Argomenti di martedì: Albergo diffuso; Miss Italia; appuntamenti; App Tagliamento; Lignanhollywood; Damiani

Argomenti di martedì: Albergo diffuso; Miss Italia; appuntamenti; App Tagliamento; Lignanhollywood; Damiani

Martedi’ 19 Agosto (Ore 21.30) “Miss Friuli Venezia Giulia”. Al “Centro Congressi Kursaal” di Lignano

Grande attesa per martedì 19 agosto quando, sul palco dell’elegante sala del “Centro Congressi Kursaal” di Lignano Riviera, si accenderanno i fari sulla finale regionale di “Miss Friuli Venezia Giulia”.     L’atteso appuntamento, reso possibile grazie alla “S.I.L. – Società Imprese Lignano S.p.A.” che gestisce la storica struttura posta sul lungomare di Lignano Riviera e all’agenzia “modashow.it” ” che da quest’anno organizza in Friuli Venezia Giulia “Miss Italia”, vedrà la partecipazione di tutte quelle ragazze che, in questi mesi, si sono aggiudicate le varie selezioni ospitate in molte città della regione.

“Siamo molto soddisfatti, dichiara Paola Rizzotti, titolare di modashow.it del lavoro svolto in Friuli Venezia Giulia per questa edizione di Miss Italia, la prima per la nostra agenzia. Molte le location che hanno ospitato le varie selezioni e finali regionali e numerose sono anche state le richieste di partecipazione da parte delle ragazze.”   “Per la finale regionale, prosegue la Rizzotti, stiamo lavorando ad uno spettacolo che vedrà protagoniste le finaliste che saranno la colonna portante dell’evento ma, inserite in un contesto che ricorderà i tradizionali varietà televisivi.”

Lo spettacolo, presentato da Michele Cupitò e Federica Bertoni, coordinato da Paola Rizzotti con coreografie curate da Marisa Benes, vedrà le finaliste protagoniste di sfilate di moda con body ufficiale del concorso, costumi da bagno “Linea Sprint” e, per celebrare i settantacinque anni di “Miss Italia”, le concorrenti indosseranno sul palco costumi da bagno originali degli anni ’50 e ’60 su musiche dell’epoca.   Le acconciature saranno curate dallo staff di “Nuje Italian Academy” per Wella Professional.

Questi gli artisti che interverranno sul palco: il gruppo di ballo del “Club Diamante” di Fogliano di Redipuglia (Go); le cantanti Nicole Perossa di Trieste vincitrice nella categoria inediti del concorso “Artisti in Vetrina” e la giovanissima Virginia Pertout, sempre di Trieste, vincitrice di “Piccole Stelle 2014”, il d.j. produttore Max Millan che presenterà la sua ultima fatica discografica “Heaven” con il video che raccoglie una serie di immagini suggestive dall’alto della regione ed il cabarettista “Sdrindule”.

L’appuntamento di martedì 19 agosto, quindi, oltre ad eleggere la ragazza più bella del Friuli Venezia Giulia, sarà anche vetrina per artisti della regione. Nella finale del Kursaal, oltre all’elezione di “Miss Friuli Venezia Giulia”, si eleggerà anche “Miss Cinema Friuli Venezia Giulia”.

“Miss Friuli Venezia Giulia”, “Miss Cinema Friuli Venezia Giulia” e tutte le vincitrici dei vari titoli, saranno, quindi, ammesse alla “prefinale” nazionale di “Miss Italia” in programma dal 25 al 28 agosto a Jesolo; la finale del concorso è in programma domenica 14 settembre, sempre a Jesolo, in diretta su “La 7”.   Informazioni ed aggiornamenti sono disponibili sulla pagina facebook “Miss Italia Friuli Venezia Giulia” oppure sul sito ufficiale www.missitalia.it

Appuntamenti

Al Parco Hemingway, martedì, Pupi & Pini; alla Getur Internazionali di Karate; mercoledì a Pineta Pupi& Pini; mercoledì alla Terrazza a Mare il Grande Jazz; giovedì a Pineta incontro con Natalino Balasso.

Albergo diffuso

Curiosando sui vari siti regionali e non, ci siamo imbattuti in questo studio, che ci fa capire come altri analoghi documenti sul turismo siano un po’ simili uno all’altro e magari spessi ci capita di vedere le stesse cose presentate solo in modo diverso, ma tant’è. Ecco il link   http://www.turismofvg.it/ProxyVFS.axd?snode=35305&stream= da questo studio ricaviamo questa tabella:

posti_letto_percetuale

Balza in evidenza la differenza di percentuale tra strutture alberghiere e appartamenti delle varie località, cosa nota ma qui messa in piena luce e confrontata. Potrebbe quindi Lignano lanciare una operazione di “albergo diffuso”? Ovvero sistemare degli appartamenti vecchi trasformandoli in “camere” e collegarli ad una struttura ricettiva centrale ed erogatrice di servizi? Vi sono zone che ben si prestano e penso al Faro Rosso e alla zona di Riviera, ma anche alla zona di Via Timavo e altre. Potrebbe essere una idea. Lo studio di Turismo FVG contiene molte tabelle e indicazioni utili e anche dei suggerimenti, peraltro già visti in altre presentazioni e slide. Date un’occhiata, se volete.

App Tagliamento

EXPLORING TAGLIAMENTO propone 23 itinerari di scoperta del fiume da scaricare gratis su Smartphone o Tablet: un nuovo modo per conoscere il territorio di Bibione e San Michele al Tagliamento tra arte, sport, natura e cultura! È scaricabile gratuitamente da AppStore (per utenti Apple) e Google Store (per utenti Android) la APP per Smartphone e Tablet che propone un escursionismo responsabile sul fiume Tagliamento: un nuovo modo per conoscere ed esplorare il territorio di Bibione e San Michele al Tagliamento. 23 itinerari da fare in bicicletta, a piedi, a cavallo, in barca o kayak, adatti a tutti, per stimolare una nuova forma di turismo dinamico, sostenibile e avventuroso alla scoperta della natura e delle culture che il fiume ancor oggi custodisce gelosamente. È una APP facile e intuitiva: grazie a Google Earth indica sempre in tempo reale la propria posizione e suggerisce percorsi e tragitti “a impatto zero”. Gli itinerari si snodano attraverso i mille sentieri della storia e della natura incontaminata che fanno da cornice al basso corso del Tagliamento: quasi 50 chilometri, da Villanova Malafesta a Cesarolo fino ad arrivare alla luminosa laguna di Bibione. Fauna, flora, cultura e monumenti tipici tra Veneto e Friuli, con scorci lagunari tra casoni, macchia mediterranea e prodotti agricoli di qualità; antiche vestigia romane, chiese medioevali o barocche e silenziosi oratori di campagna; paesaggi agrari e geometrie della bonifica, costruite grazie al lavoro degli umili sotàns; paesaggi letterari tra Hemingway e Ippolito Nievo: tutti percorsi unici nel loro genere. È quanto si trova all’interno dei 23 itinerari proposti, con indicazioni pratiche su agriturismi e specialità enogastronomiche, riferimenti per noleggiare cavalli o kayak durante le ferie o nei week end; suggerimenti sui posti dove pescare, fare il bagno o prendere il sole, circondati solo dalle melodie del fiume. Sarà una vera e propria scoperta non solo per i turisti, ma anche una nuova chiave di lettura del proprio territorio per i residenti e, soprattutto, uno stimolo per tutti a diventare più responsabili per la salvaguardia di un patrimonio inestimabile, nel rispetto degli ecosistemi fluviali e lagunari, affinché l’uomo e l’acqua possano ritornare ad essere, com’è stato per millenni, amici e alleati. Cosa aspetti? È GRATIS, scaricala subito! Versione italiana gratuita (mondo Apple): https://itunes.apple.com/it/app/tagliamento/id903917173?mt=8

Versione italiana gratuita (mondo Android): https://play.google.com/store/apps/details?id=it.mepublisher.tagliamentoinbici&hl=it

È un progetto realizzato dal Comune di San Michele al Tagliamento in collaborazione con il Centro Internazionale per la Civiltà dell’Acqua Onlus e l’Associazione “Gruppo il Timènt”. Iniziativa prodotta nell’ambito del progetto di cooperazione “ITEM – Paesaggi Italiani”, a valere sul Programma di Sviluppo Rurale pe il Veneto 2007-2013, asse 4 Leader, misura 412, attivata dal GAL Venezia Orientale. San Michele al Tagliamento, 18 agosto 2014 Info: Ufficio Turismo t. 0431 516 130

FEDERALBERGHI di Luigi Damiani

Oggi sulle pagine del Messaggero Veneto, intervista al Presidente della Federalberghi della provincia di Udine. Nell’intervista a Bruno Della Maria egli parla che bisogna avere qualcuno che abbia la capacità di vendere il prodotto turistico locale.. Mi permetto di dire al Presidente Provinciale di Federalberghi che tra l’altro rispetto ed è anche un amico da vecchia data, che non si tratta solo di vendere il prodotto “turismo Lignano” ma prima di tutto bisogna effettuare la ristrutturazione del prodotto e dell’offerta turistica turistico, perchè quello attuale è poco consono alle evoluzioni e richieste di mercato e per certi versi obsoleto. Mi chiedo tra l’altro , anche se Bruno Della Maria che è una persona che rispetto, come mai si presenta solo ora con delle idee in una intervista sul quotidiano locale e su quello che secondo lui si deve o doveva fare, quando per mesi è stato assente dai tavoli dove si parlava di turismo, esempio il GOAL e non solo. Anche la Federalberghi regionale con la sua Presidente Paola Shneider come il Presidente Provinciale Bruno della Maria sono stati assenti dalle problematiche che coinvolgevano Lignano per una stagione decisamente sotto tono. E’ facile il 18 di agosto criticare e pontificare dicendo che Lignano deve essere conosciuta e quindi bisogna fare promozione. Questo lo sanno anche i sassi, ma nessuno in Federalberghi regionale ha affrontato le problematiche, dato idee e suggerimenti nelle sedi opportune. Che Lignano abbia bisogno di una svolta è assolutamente vero, che Lignano deve riposizionarsi sul mercato turistico in modo diverso ed esperienziale è vero e sostanziale per cambiare e costruire una nuova offerta turistica che crei appeal. Il Piano Turistico regionale di Four Tourism che è stato approvato è il primo passo per convergere su tutta la regione una nuova offerta turistica che si pone soprattutto sul piano esperienziale e coinvolge in modo primario Lignano che rappresenta il 40% delle presenze turistiche regionali. II progetto studiato e proposto sempre dalla Four Tourism commissionato da Lignano Holiday e da Lisagest rappresenta la volontà di cambiare, integrandosi con il piano turistico regionale proposto da Four Tourism. Ovviamente tutto questo coinvolge pesantemente Turismo Fvg che dovrebbe essere il fulcro decisionale del turismo regionale, ma che deve essere ristrutturata totalmente in quanto attualmente non risponde alle esigenze del turismo regionale. Bisogna ripartire subito con idee, promozione, comunicazione ed innovazione della proposta turistica sia di Lignano che di tutto il comparto mare per affrontare la stagione turistica 2015 che dovrebbe essere per certi aspetti l’inizio di un nuovo corso. Luigi Damiani

…e a Lignanhollywood, che si dice?

La bella pensata di Ardito di fare una sorta di gemellaggio con la Radio di Wien è da applausi, applausi di parte ovviamente. Bravo lui e bene per Lignano (Pineta Spa), ma è l’ennesimo esempio del problema di questa località……

ognuno per se

…intervista a Bruno Della Maria

Bruno

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *