Home / Lignano Sabbiadoro / DIVERSIFICARE PER RIMANERE COMPETITIVI. INTERVISTA di ALEX BUOSI

DIVERSIFICARE PER RIMANERE COMPETITIVI. INTERVISTA di ALEX BUOSI

????????????????????????????????????

Diversificare l’attivita’ coprendo a 360 le esigenze di un settore e’ la ricetta per combattere la crisi di Alex Buosi, un giovane tecnico libero professionista, lignanese doc. Presidente uscente del Lions Club di Lignano Sabbiadoro, il geometra Buosi e’ molto attento alle problematiche ambientali ed energetiche con lo sguardo rivolto al futuro dell’edilizia sostenibile attraverso le Smat City…

Quando diventa libero professionista?

Ho lavorato per diversi anni in alcune multinazionali come tecnico, operando in ambito italiano. Nel 2011 il salto: mi metto in proprio.

In piena crisi?

Si, e’ stata una sfida che ad oggi sto vincendo. In realtà non e’ stato un salto nel buio, i contatti erano stati costruiti negli anni e l’esperienza anche. Non posso dire di avere sentito la crisi. Del resto ogni settore ha le sue caratteristiche.

Qual e’ il segreto?

Per quel che riguarda la mia esperienza ho rotto lo schema della specializzazione unicamente in un settore e ho diversificato. Ovviamente diversificare richiede uno sforzo non indifferenze anche perché i repentini cambiamenti normativi e la burocrazia non aiutano di certo  rendendo tutto molto più complicato.

Quali servizi offre?

Dalla progettazione alla sicurezza cantieri e non solo, perizie, pratiche catastali, stime immobiliari e docenze. Sono a disposizione per qualsiasi richiesta a 360 gradi riguardanti il settore edile, ovviamente mi avvalgo anche di collaboratori sia in ambito legale che fiscale… Lo studio offre quindi un pacchetto completo. Opero sia con il pubblico che con il privato.

I suoi clienti tipo?

La clientela maggiore è di tipo privata questi posseggono immobili a Lignano, da evidenziare che spesso i clienti non sono lignanesi ma soggetti che hanno investito i propri risparmi in Lignano. Oltre ai privati curo anche alcune attività per Enti pubblici: per la Regione Friuli Venezia Giulia la verifica di cantieri edili che hanno aderito al contributo provinciale per l’efficientamento energetico nella realizzazione di nuove costruzioni o in importanti ristrutturazioni; infine svolgo anche l’incarico di C.T.U. per il Tribunale di Udine in qualità di tecnico estimatore nei procedimenti fallimentari.

Dove tiene i corsi quale docente?

All’A.P.E. Agenzia per l’energia FVG come tecnico auditore e progettista esperto “Casa Clima; in questi anni le docenze hanno riguardato alcuni moduli del Corso Avanzato Professionisti. Al C.E.F.S. Centro Edile Formazione e Sicurezza di Udine, anche in questo caso i moduli hanno riguardato il risparmio energetico e le nuove tecnologie di coibentazione. I moduli didattici hanno riguardato sia i ragazzi della scuola che artigiani ed operai.

L’importanza del tema energetico…

Fondamentale perché racchiude una miriade di interventi e programmi di sviluppo per il futuro. Il concetto della Smart City è una strada obbligatoria che permetterà il rilancio del comparto edile, del tessuto urbanistico e turistico di Lignano. Le strategie di risparmio energetico alleggeriscono dai costi i bilanci famigliari infine dobbiamo ricordare che risparmio energetico significa meno emissioni di CO2 nell’atmosfera e quindi benessere per il nostro pianeta, pianeta che noi adulti abbiamo preso in prestito dalle generazioni future!

Gli appartamenti che offre il mercato sono adeguati?

Gli appartamenti sul mercato per una buona parte non sono assolutamente in grado di rispecchiare la qualita’ della domanda tutto ciò grava pesantemente sulla competitività in campo turistico. Una inattuata politica di incentivazione alla riqualificazione e ammodernamento degli immobili esistenti ha cagionato ad oggi una costante perdita di posizioni del mercato degli affitti in campo turistico. Intervenire urgentemente con le giuste strategie è oramai un obbligo improcastinabile.

L’edilizia e’ in crisi?

Assolutamente si. Serve urgentemente un rilancio che puo’ passare solo attraverso la riqualificazione e ristrutturazione del comparto immobiliare esistente. E risaputo che il rilancio economico della Nazione passa anche attraverso  l’edilizia.

Lei e’ Presidente uscente dei Lions di Lignano, e’ stata una bella esperienza?

Sono Presidente uscente, una carica annuale che puo’ essere rinnovata per una sola volta, e che mi ha dato enormi soddisfazioni dove, certamente, ho speso molta energia che è stata ampiamente ripagata dal grazie e dal sorriso ricevuto dalle tante persone sostenute ed aiutate. Molti non sono a conoscenza di quanto lavorano i Lions di Lignano svolgono per il sociale e per le famiglie del territorio. Attualmente sono stato eletto Presidente di Zona con il ruolo di coordinamento e supervisione di alcuni club della bassa friulana e veneta. Aiutare chi è meno fortunato di noi e’ veramente fantastico: donare e contribuire alla risoluzione dei problemi delle persone e’ molto più gratificante che ricevere e si prova un senso di felicità unico che fa star bene!

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *