Home / Lignano Sabbiadoro / doppio damiani, brutto tempo = bel tempo, incontri al palapineta

doppio damiani, brutto tempo = bel tempo, incontri al palapineta

Fuoriprogramma degli Incontri con l’autore e il vino: la scrittrice Irene Cao l’ospite di giovedì 15 agosto al PalaPineta di Lignano Pineta.

DSC_9970 E’ stato un gradevole fuoriprogramma quello che l’Associazione culturale Lignano nel terzo millennio ha offerto agli habituè degli “Incontri con l’autore e con il vino”.  La serata è stata aperta dai saluti di Giorgio Ardito presidente dell’associazione culturale Lignano nel terzo millennio, che ha ricordato come l’appuntamento di Ferragosto con il fuoriprogramma degli Incontri con l’autore e con il vino sia nato da una richiesta del pubblico affezionato degli Incontri con l’autore e con il vino. Sono seguiti i saluti del Vice Sindaco del Comune di Lignano Sabbiadoro Vico Meroi. L’incontro è stato moderato dal giornalista e scrittore Gian Paolo Polesini che ha introdotto la scrittrice della serata: Irene Cao.  La scrittrice friulana ha presentato “Io ti guardo”, “Io ti sento”, “Io ti voglio” editi da Rizzoli. Una trilogia erotica, anche se l’autrice non la definisce proprio così, fatta di arte, amore, sesso, amicizia e cucina. Una storia d’amore di una trentenne di oggi, raccontata senza censure. Sullo sfondo tre ambientazioni magiche come Venezia, Roma e Stromboli. Per raccontare la sua Elena, l’autrice ha fatto un viaggio a ritroso tra le grandi donne della letteratura. E’ giunto infine il momento di Bruno Della Rosa dell’ azienda vitivinicola Conti Attems di Capriva (GO), che ha raccontato della sua esperienza di cantina e di vigneti ed ha presentato il vino portato in degustazione, Il Friulano 2012 DOC Collio. L’incontro si è concluso con un brindisi curato dall’inossidabile sommelier Aldo Bini.  La serata di vacanzieri, insieme agli autori e ai titolari dell’azienda vitivinicola, è poi proseguita al ristorante Hotel President Lignano con l’abbinamento di altri vini dell’azienda vitivinicola Conti Attems.

DSC_9976

Nella foto da sinistra verso destra: Vico Meroi, Gian Paolo Polesini, Irene Cao, Giorgio Ardito, Bruno Della Rosa ed un primo piano di Irene Cao.

Incontri con l’autore e con il vino al PalaPineta – Lignano Pineta, ore 18.30, giovedì 22 agosto 2013

Paolo Maurensig

Protagonista della serata di giovedì 22 agosto sarà lo scrittore Paolo Maurensig che presenterà il Suo ultimo libro “L’arcangelo degli scacchi. Vita segreta di Paul Morphy” edito da Mondadori.  A condurre la sezione letteraria sarà il giornalista e scrittore Alberto Garlini, mentre Giovanni Munisso, il conduttore delle degustazioni dei vini ci presenterà il Sauvignon 2012 DOC Aquileia dell’azienda vitivinicola Ariis di Claujano (UD) in rappresentanza delle zone DOC del Friuli Venezia Giulia.  La manifestazione “Incontri con l’autore e con il vino” e le iniziative collegate godono del sostegno delle istituzioni: ERSA Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, Città di Lignano Sabbiadoro, Provincia di Udine, Società Lignano Pineta, Libreria L’Elefante Bianco, Marina Punta Verde, Marina Uno, Hotel President Lignano, Dersut Caffè, SAF Autoservizi, MD Frigoservice, Friulpesca, Prosciutterie Dok Dall’AVA, Consorzio Prosciutto di San Daniele, Sorveglianza Gruppo Nuova Veneta, Acqua Dolomia, Panificio Gobbato, Ombrellificio Toscano e Radio Fantasy.  Per maggiori informazioni e dettagli: www.lignanonelterzomillennio.i

l'arcangelo degli scacchi

Maltempo = bel tempo

La Protezione Civile ha emesso un allerta meteo, e contemporaneamente anche l’Associazione Tiliaventum; ecco la nota.

Tiliaventum Associa: MALTEMPO PREVISTO ANCHE A LIGNANO SABBIADORO UD ATTIRA GLI SPORTIVI DEL MARE (WINDSURF, KITESURF, SURF, VELA …..) TROPPO TRASCURATI SE NON IGNORATI!!!!!    Lignano e’ conosciuta per il turismo balneare, per la spiaggia e ombrelloni, ma e’ troppo sottovalutata per le meravigliose caratteristiche adatte agli sport di mare come windsurf, kitesurf, vela (ottima esposizione ai venti dominanti, ben collegata via terra, 8 km di finissimo arenile, strutture di accoglienza a terra e infrastrutture di livello, …… presenza in loco di personale e sportivi con elevato know how, ….), ed e sono troppo sottovalutati da anni i segnali che il mondo degli amanti del mare lancia alle Autorita’, alle Associazioni di categoria, agli Imprenditori, alla Comunita’ locale e sovralocale……. la splendida Lignano che sta’ vivendo il periodo di crisi generale non riesce ancora a fare propri i fortissimi segnali e l’imponente potenziale domanda rivolta in tal senso.  In questi giorni sono previste giornate di maltempo con venti forti …….. gli sportivi preparano mani, piedi, attrezzature, tavole, vele, …… per poter uscire in mare e cogliere queste esaltanti giornate estive, …… ma pochi e precari sono gli spazi a terra e a mare loro concessi, cosi’ che molti di loro, soprattutto chi proviene da fuori (Triveneto, Austria, Slovenia, Germania….) sara’ piu’ attirato da altri Lidi ben piu’ accoglienti della splendida Lignano che, guarda caso, durante il periodo stagionale, nonostante gli 8 km di spiaggia, non ha ancora previsto, ad esempio, spazi e specchi acquei per il kitesurf,….. il che e’ tutto dire! Eppure continuano a rimanere offuscati Progetti (Polo Sportivo del Mare per Tutti), Istanze (Concessioni Demaniali), Raccolte Firme (ca. 600), premi (menzione speciale Progetto Polo Sportivo allo Start Cup FVG), ….. e tutto il piu’ generale interesse dimostrato da moltissimi locali e non solo e, per ora a parole, anche dall’Amministrazione Comunale.  Sveglia Lignano, e…. intanto buon vento a tutti gli sportivi locali e non che affronteranno, ancora (sigh!) onde e vento del mare ,lignanese   –  altre info: http://www.tiliaventum.com/

Bernabò Bocca, di Luigi Damiani

Chiedo se qualcuno si ricorda di questo nome? Bernabò Bocca!!! Questo signore ora senatore della Repubblica Italiana è stato eletto in Friuli V.G. alle ultime elezioni politiche nel PDL, essendo nel listino bloccato come secondo dietro a Silvio Berlusconi. Ma chi è Bernabò Bocca? E’ il genero di un tale Cesare Geronzi Presidente delle Generali ma questo poca conta, quel che conta  che è  presidente di Federalberghi , che nell’ambito del turismo nazionale ha una parte di notevole rilevanza. Tutti in Friuli V.G., Lignano compresa facevano il tifo per questo personaggio piemontese, in quanto , promesse elettorali anche dallo stand del Bit del Friuli V.G.  dichiarava che il turismo andava valorizzato, che la nostra regione essendo la prima arrivando dalla Germania e Austria nonchè dall’est doveva essere il fulcro del turismo per la nostra regione e il transito per le altre. Morale il senatore Bocca è stato eletto, ma di lui si sono perse le tracce.  Due sporadiche visite quasi nell’anonimato ad Aquileia ed in Carnia nel post elezioni poi il nulla. Neanche la Turismo FVG ha avuto l’onore di incontrare Bocca, e questo mi fa pensare che la posizione e la presenza di Edy Sommariva direttore di Turismo FVG non sia di grande rilevanza nei rapporti istituzionali che andrebbero coltivati maggiormente. Diciamo anche che Bocca ha soffiato il posto al triestino Camber, che almeno era della nostra regione. Da Bocca senatore e Presidente di Federalberghi ci si aspettava un intervento forte a favore della regione che lui stesso ha definito di vocazione turistica. Lignano, Grado, Trieste, ma anche la montagna con Tarvisio in testa si aspettavano qualcosa da questo signore. E’ vero la nostra regione è a vocazione turistica e Lignano ne è l’emblema, ma le istituzioni nazionali del settore non la prendono  in considerazione. Una regione che con poco più di 1.250.000 abitanti produce circa 9 milioni di presenze turistiche dovrebbe avere una maggiore considerazione. Anche il Piccolo di Trieste ha ripreso l’argomento di Bernabò Bocca definendolo personaggio da inserire a “Chi l’ha visto” come senatore scomparso nel nulla. Luigi Damiani

Turismo, di Luigi Damiani

Interessante disamina sul Corriere della Sera on line sul turismo in Italia e relativi costi per le regioni. In Italia nel periodo 2009-2011 sono stati spesi dalle regioni quasi 940 milioni  di euro per pubblicità e promozione. Dall’articolo emerge che non è vero che le regioni che investono di più abbiano migliori risultati. Il Friuli nel triennio ha investito 77 milioni con un costo presenza di circa 3 euro. La regione più virtuosa il Veneto che ha speso 60 centesimi per presenza, al secondo posto l’Emilia Romagna e la Toscana con un euro e 50 centesimi. Praticamente il Veneto ha speso  un quinto del Friuli e le altre 2 regioni la metà. probabilmente sono state adottate strategie di marketing, comunicazione e promozione mirate che hanno dato risultati eccellenti. Ovviamente ci sono regioni come la Valle d’Aosta che ha avuto un costo presenza di quasi 17 euro o come la Sicilia che ha superato i 9 euro. Però è meglio guardare chi ha fatto meglio della nostra regione e magari imparare come si fa promozione turistica. Forse le strategie di Turismo Fvg non sono le migliori se il costo presenza è intorno ai 3 euro, magari una riflessione sulle strategie da praticare in un immediato futuro andrebbero fatte. La nostra regione qualcuno l’ha definita virtuosa, ma analizzando questi numeri non sembra sia proprio così.

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

3 commenti

  1. Barnabo’ Bocca potrebbe tornare utile se al suo capo daranno l’esilio ……

    • Dal conto spesa/presenze per il Veneto andrebero tolte le presenze di Venezia e per la Toscana quelle di Firenze che a parere mio non hanno bisogno di farsi pubblicità.
      Ciò non toglie la necessità dimettere in natto strategie più efficaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *