Home / Lignano Sabbiadoro / enduro doppio, risorse naturali, vongole, punto nascita

enduro doppio, risorse naturali, vongole, punto nascita

Punto Nascita, su www.latisana.it

Marano, a giorni inizia il raccolto delle vongole veraci

Inizierà nei prossimi giorni il primo “raccolto” di vongole veraci (Tapes philippinarum) nella laguna di Marano, a opera della cooperativa di pescatori “San Vito”. «Due anni fa – spiega Fabrizio Regeni, presidente della cooperativa e di Federcoopesca Fvg – avevamo preso in concessione delle aree della laguna (circa 600 ettari) su cui abbiamo poi investito quasi due milioni di euro». Per la cooperativa maranese, alla prese con il cronico calo del pescato, crescenti costi di produzione, e la concorrenza delle flotte pescherecce d’oltre confine (croate in particolare), la scelta di puntare sulla molluschicoltura ha avuto il significato di diversificare l’attività per scongiurare la crisi. L’investimento è interamente finanziato, oltre che dalla società, dal diretto intervento dei soci della Cooperativa Pescatori San Vito i quali, credendo al progetto di acquacoltura per l’allevamento delle vongole veraci, hanno sostenuto l’iniziativa impegnando proprie risorse finanziarie per il successo dell’impresa.   «La previsione è di un raccolto positivo, forse anche oltre le previsioni, e ciò rappresenta in qualche modo un premio per la tenacia dei nostri soci – 180 quelli della cooperativa nel suo complesso – che hanno creduto in questo progetto», conclude Regeni.

Enduro a Latisanaenduro latisana 20 ottobre

Ecco le informazioni riguardo alla gara del 20 ottobre a Latisana. Questo il programma con orari:  07:30-09.30 apertura della manifestazione, iscrizioni e verifiche tecniche  —  09:30-10:00 prove cronometrate  —  11:00-15:00 gara  —  16:00 premiazioni  —  18:00 chiusura manifestazione. Info presso www.mcbibione.com

E a Lignano

lignano libre

Nemmeno la mente più diabolica e contorta poteva immaginare di organizzare due gare di enduro a Latisana e a Lignano lo stesso fine settimana; una addirittura in notturna sulla falsariga della mitica 12 ore Enduro ( attribuendo tra le altre cose a Giuliano Gemo l’ideazione della gara, che invece è figlia di altri, tipo Zamò, Giannoccaro, Pernat , Manera e il sottoscritto ovviamente) e l’altra gara a Latisana con data consolidata in quanto, pur se annullata per il maltempo, già programmata nel 2012. Ora non sappiamo bene se la colpa sia della Federazione Regionale o Nazionale, o se i due Comuni non si parlino tra loro o se sono beghe tra motoclub, ma sottolineiamo con forza che è una sciocchezza (eufemismo) fare due gare a 20 chilometri lo stesso fine settimana. Si danneggia lo sport e si spreca un’occasione, e se pensiamo che il 13 a Lignano c’è una gara già importante, allora il ragionamento va davvero esteso agli enti pubblici.

Da Ilsostenibile.it

Progetto SHAPE, Regione Puglia e ARPA Puglia presentano progetto pilota – dal 16 al 17 ottobre, Lignano Sabbiadoro – Inserito da Daniela Mangiulli il 08-10-2013  —  Joined HandsSi terrà dal 16 al 17 ottobre a Lignano Sabbiadoro presso la Sala Terrazza a Mare, il Project meeting organizzato dall’ ARPA FVG. Questo incontro si inserisce nell’ambito del progetto europeo SHAPE (Shaping Holistic Approach to Protect the Adriatic Environment between coast and sea), a valere sul Programma di cooperazione territoriale europea IPA Adriatico, e che vede la Regione Puglia come partner.  L’obiettivo strategico di SHAPE è quello di applicare il protocollo ICZM e il protocollo “Roadmap for Maritime Spatial Planning in the Adriatic region”, promuovendo un sistema di gestione integrato delle zone costiere dell’intero bacino adriatico che tenga conto della gestione delle risorse naturali, della prevenzione dei rischi e della risoluzione degli eventuali conflitti scaturiti tra gli usi e gli utilizzatori del mare e delle aree costiere.  Nel corso delle due giornate si riunirà lo Steering Committee del Progetto verranno presentati i progetti pilota sinora attuati, tra cui quello realizzato dalla Regione Puglia in collaborazione con ARPA Puglia, riguardante due azioni:

– azione 3.2 del WP3 dal titolo: “The implementation of the Article 8 of the ICZM Protocol in the Puglia Region: proposal for the individuation of the set-back zone in the pilot area of Torre Guaceto and neighboring costal area of Brindisi”;

– azione 4.4 del WP4 dal titolo: ” Analysis of multiple stressors operating in the MPA of Torre Guaceto and neighbouring costal area of Brindisi port with inclusion of the industrial area: a DPSIR approach.

Prevista anche una conferenza pubblica, che si terrà il 17 ottobre pomeriggio a partire dalle ore 15 presso la Sala Terrazza a Mare.

Da Il Friuli.it

Due ruote in notturna a Lignano.  Sabato 19 e domenica 20 ottobre una sessantina di piloti torna a darsi battaglia sull’arenile friulano. Oggi la presentazione in Provincia Due ruote in notturna a Lignano – 08/10/2013 – Ritornano le gare di moto in notturna sull’arenile di Lignano. Dopo nove anni di stop (l’ultima edizione è del 2004), la spiaggia della località balneare risentirà il rombo dei motori by night. L’appuntamento con la Lignano International Beach Race Enduro è per sabato 19 e domenica 20 ottobre, ma ci sarà un’anteprima già domenica 13 ottobre con la gara di Enduro Country valida per il campionato Triveneto Fmi (Federazione motociclistica italiana) mentre venerdì 18 sulla Terrazza Mare è previsto il conferimento del Gran Premio Italo Svevo a Piero Pittaro (presidente dell’Ente Friuli nel Mondo) e a Livio Felluga, esponenti di punta del mondo enologico friulano conosciuti a livello internazionale.  Oggi a palazzo Belgrado la presentazione dell’iniziativa, risorta grazie alla volontà di Gabriele Silino, presidente dell’associazione QuadForQuad, sostenuto da diversi partner istituzionali (Comune di Lignano Sabbiadoro, Provincia e Regione), da sponsor privati e da realtà come il Comitato regionale Fair Play presieduto da Mario Virgili (ex assessore provinciale allo sport), figure come Giuliano Gemo, ideatore della 12 ore e presidente dell’Unione veterani dello sport Fvg. I complimenti per l’organizzazione dell’iniziativa sono giunti dall’assessore provinciale allo sport Beppino Govetto che, nel suo intervento, ha evidenziato in particolare l’importanza della kermesse anche in chiave turistica, nonché i suoi risvolti culturali (il riferimento al Premio Italo Svevo) e sociali con le prove dei quad per i più piccoli e per i disabili previste domenica 20 ottobre.  “Questo evento sportivo va nella direzione di destagionalizzare l’offerta turistica di Lignano con riflessi su tutto il territorio, ampliando le opportunità di soggiorno e visita. Un’occasione importante in questa chiave – ha ribadito Govetto – che i partner privati della kermesse sportiva hanno riconosciuto offrendo la loro disponibilità a far parte dell’evento e per questo vanno ringraziati”. Anche Fabrizio Pitton, presidente del Consiglio provinciale di Udine, ha sottolineato il valore della manifestazione, attorno alla quale c’è un gran movimento da parte di enti e realtà proprio per la valenza della stessa per tutto il territorio. Virgili che da assessore provinciale allo sport ha seguito e sostenuto la genesi della manifestazione, ha evidenziato l’aspetto della concretezza per un progetto che merita tutta l’attenzione possibile poiché elemento di richiamo a livello internazionale e arricchisce il Fvg. Concetto richiamato anche da Gemo.  Una sessantina i piloti iscritti all’evento che tra le varie iniziative include anche gare riservate ai quad (20 ottobre), iniziativa ideata dal club QuadForQuad e fatta propria dal Centro sportivo educativo nazionale, rappresentato da Giuliano Clinori, vicepresidente nazionale. Alla presentazione è intervenuto anche il vicesindaco di Lignano Sabbiadoro con delega allo sport, Vico Meroi, che ha ricordato come ci sia molto entusiasmo da parte della cittadina balneare per il ritorno di quest’importante iniziativa motoristica. Manifestazione che si inserisce nell’ottica di rendere la località balneare interessante in ogni periodo dell’anno come ben sintetizzato nel logo dell’amministrazione comunale Lignano non si ferma.  Alla presentazione odierna sono intervenuti, fra gli altri, anche il presidente del Panathlon Udine, Luigi Paulini, il presidente della Federazione regionale del tiro a segno, Lido Martellucci, Alessandro Casasola della Ditta DueCi, ed Enzo Fattori, coordinatore Telethon Udine.

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *