Home / Eventi / Giovedì: darsene ghiacciate; racconti dalla Siria; Tassa di soggiorno

Giovedì: darsene ghiacciate; racconti dalla Siria; Tassa di soggiorno

Darsene ghiacciate

Più o meno, all’ombra soprattutto, ma era tempo che non si vedeva l’acqua ghiacciata sotto le barche; stessa cosa anche in Aprilia Marittima

Racconti dalla Siria

Venerdì 5 febbraio, al Centro Civico alle 19.00, “Racconti dalla Siria”; testimonianze dirette dei protagonisti del Progetto Auxilia. La serata organizzata da Io Amo Lignano.

Tassa di Soggiorno (Jesolo)

Tassa di soggiorno, Iat, promozione alle fiere europee e aggiornamento tecnologico del Kursaal, ecco come verranno usati i soldi derivanti dal gettito turistico del 2015. — Tassa di soggiorno, nessun ritardo sulle destinazioni dell’utilizzo. L’assessore al turismo Daniela Donadello controbatte alle critiche indicando voci e destinazione di quanto raccolto nel 2015 che ammonta a 2.758.746 euro mentre le esenzioni sono state pari a 546.437 euro.

«La memoria o, spero per chi ha sollevato le critiche, un po’ di disattenzione, ha probabilmente fatto scordare che esiste una delibera di Giunta che spiega dettagliatamente come sono stati impiegati i soldi derivanti dalla tassa di soggiorno nel 2014 – spiega l’assessore – . Per il 2015 la delibera che contiene tutte le voci di spesa, invece, è legata all’approvazione del bilancio consuntivo ma è già stato deciso l’utilizzo dei fondi ricavati dalla tassa di soggiorno. Una cospicua somma verrà investita nel nuovo Iat previsto dalla nuova legge regionale che viene gestito dalla Ogd e attraverso il suo soggetto attuatore il Consorzio Jesolo Venice che ha assunto sei dipendenti per l’accoglienza e l’informazione turistica. Una seconda parte dei fondi sarà investita sul Kursaal e sul suo rinnovo tecnologico per creare un ufficio all’avanguardia come merita la Città di Jesolo. E infine c’è la parte della promozione: abbiamo già stampato il nuovo Magazine sempre in collaborazione con Jesolo Venice e il materiale informativo che verrà distribuito alle fiere alle quali abbiamo deciso di partecipare in giro per l’Europa: da Vienna a Norimberga passando per Stoccarda, Zurigo e San Gallo, oltre ad una tappa a Berlino unitamente alla Regione Veneto. Quindi, come appare ben chiaro, nessuno sta cincischiando e intende nascondere nulla. La tassa di soggiorno ha un suo preciso utilizzo e una sua precisa destinazione e noi per la promozione e il miglioramento del settore turistico la stiamo impiegando».

Guarda anche

Lunedì: manifestazioni sportive; project x; Pink contest specialist; consiglieri comunali; One Love Festival; Tiliaventum e dragaggi; festa della birra; Damiani; Terrazza a Mare

Terrazza a Mare So bene cosa mi risponderanno Loris Salatin, presidente di Lisagest, e Massimo …

4 commenti

  1. Non capisco la ostinazione di una parte di operatori di lignano del turismo , alberghi e appartamenti, contro la tassa di soggiorno. Probabilmente non pensano al futuro di Lignano.
    Se non investiamo in promocomunicazione ed eventi siamo praticamente morti. probabilmente non basta aver perso 1,800.000 preseze in 6 anni. La regione deve intervenire immediatamente e cambiare a legge regionale 2 del 2002 ed inserire la tassa di soggiorno. Poi i comuni hanno la discrezione di farla pagare o meno. Lignano non ha altra strada.
    Guardiamo come le altre località turistiche spendono la tassa di soggiorno incamerata e impariamo. Luigi Damiani

    • perchè altri soldi?
      ci sono pur 150.000 euro a natale per 2 bar aperti e 2 hotel…
      non si possono usare meglio?
      Bibione non spende soldi nella stagione morta e li investe invece quando c’è gente in estate.
      La promozione si può fare comunque :
      La Terrazza Mare aperta si promuove da sola. se la tieni chiusa la gente la prossima volta non viene perchè ha trovato chiuso.

  2. Sempre pronto caro Dottor Montrone , adesso capisco perché lei in qualità di
    Revisore dei conti della LIsagest difende Salatin , Gaglirsa ecccc…….
    È il natale ecco perché viene fatto a sabbiadoro , chiaramente con xxxx bravo Montrone esempio , e futuro Presidente della Lisagest.
    Presidente ( Montrone) vice presidente ( Salatin) consigliere Gaglirsa Franco.
    Bravi xxxx . Bel esempio per il povero De Lotto Massimo visto che per i 30
    Di Lignano in Fiore sarà fatto tutto xxxxxxxxxxxxxxxx manifestazione il presepe di Montrone e Battaglia Ivana.
    Vota Montrone , inoltre lignano gode anche d’ inverno e il presepe non è il dio Salvatore.

  3. Antonio Falzarano

    Mario ….. Io da una parte ti do pienamente ragione ,150 mila euro sono un po tantino per quello che è stato fatto.Ma non puoi paragonare Lignano a Bibione .d’inverno come dici tu è un periodo morto ,ma comunque bisogna fare qualcosa altrimenti questa città morirà prima del previsto.Si potrebbe anche dare degli incentivi ai negozianti sotto varie forme per invogliarli a tenere aperto almeno nel mese di Dicembre.Il problema è anche un’altro a mio parere non credo che sia un’ottima scelta concentrare il natale tutto in via Gorizia. Invece In riguardo alla tassa di soggiorno a Lignano ,è come avere una Ferrari senza benzina.
    Antonio Falzarano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *