Home / Lignano Sabbiadoro / Giovedi: Sponsor; UTI; Jesolo (2); Lignanhollywood; 12 ore enduro; Damiani (protocollo e pare che..)

Giovedi: Sponsor; UTI; Jesolo (2); Lignanhollywood; 12 ore enduro; Damiani (protocollo e pare che..)

UTI

Vedi www.latisana.it

12 Ore Enduro

Il 1 maggio ricorrono i 30 anni dalla prima edizione della 12 Ore Enduro, 1 maggio 1985; per l’occasione alla Terrazza a Mare alle 19.30 si ritroveranno organizzatori, piloti e amici per una spaghettata, per vedere foto e video e per scambiare qualche ricordo. Aperta a tutti.

depliant 1985 copertina ridotto

 

Sponsor

Si scrive sponsor, si legge libertà e autonomia. Molti dei nostri vecchi sponsor, presenti con i loro banner pubblicitari, hanno terminato il loro rapporto con questo blog; li ringraziamo per il sostegno avuto. Il periodo non è certo dei migliori per cercare e ottenere pubblicità, ma di questo viviamo e di questo abbiamo bisogno. Siamo quindi a chiedere di considerare un vostro piccolo investimento su queste pagine che innegabilmente vi darà molta più immagine di altre scelte, magari più economiche, ma che si esauriscono nel fine settimana della sagra o della manifestazione, e soprattutto ci permetteranno di continuare a informarvi e, talvolta, a farvi arrabbiare o sorridere. Questo blog è sempre stato aperto a tutti, ora tocca a voi.

PROTOCOLLO di Luigi Damiani

In data odierna presso la sede comunale di Lignano Sabbiadoro è stato ratificato il protocollo d’intesa per i richiedenti asilo politico che hanno chiesto di partecipare a lavori socialmente utili. Protocollo firmato da Comune , Regione , Prefetto di Udine e CRI. I richiedenti asilo potranno così dedicare del tempo per la pulizia di parchi , strade e pineta. Durante il loro periodo di permanenza hanno frequentato corsi di lingua italiana organizzati dalla CRI per imparare gli elementi essenziali e basilari della lingua italiana. L’inserimento nei lavori socialmente utili è un passo avanti nella integrazione. Peccato che questo avviene nel mese di febbraio e loro a metà aprile lasceranno Lignano come da accordi con la CRI e le autorità competenti.. Forse c’era tutto il tempo per fare iniziare alcuni mesi fa l’inserimento nell’ambito dei lavori socialmente utili. Luigi Damiani

n.d.c. un lettore ci chiede se saranno assoggettati a assicurazione e chi provvederà al vestiario adatto al lavoro e all’antinfortunistica….

PARE CHE…….. di Luigi Damiani

Da voci che trapelano dal palazzo comunale, pare che i dipendenti comunali abbiano chiesto lo stato di agitazione sindacale al Prefetto che oggi era a Lignano per la firma del protocollo per i lavori socialmente utili dei richiedenti asilo. Il malumore tra i dipendenti comunali non è una novità e anche tutte le sigle sindacali dei dipendenti pubblici sembra abbiano preso una ferma posizione. Una grana che l’amministrazione comunale dovrà risolvere in breve tempo prima che la situazione degeneri anche in vista della ormai imminente stagione turistica. Uno stato di agitazione potrebbe compromettere o rallentare lo svolgimento di tutte le attività e procedure comunali per la partenza della stagione turistica. Luigi Damiani

Jesolo

Carnevale Jesolano: domenica 22 febbraio grande chiusura con il corteo di 30 carri lungo 3 chilometri di via Bafile. Jesolo raccoglie il testimone da Venezia e si appresta a festeggiare il gran finale del suo Carnevale Jesolano giunto alla 61sima edizione. Dopo le iniziative che la Pro Loco e l’assessorato al turismo del comune hanno organizzato anche per il 2015 caratterizzate da colori, balli e musica, il Carnevale è considerata la festa dell’allegria per eccellenza e Jesolo si rifà a questa tradizione secolare con una sfilata di carri allegorici per le vie del Lido.

Dopo la prima sfilata dei carri del 31 gennaio a Cortellazzo, novità del 2015, e i giochi in piazza 1° Maggio di domenica scorsa 15 febbraio il momento clou è atteso per domenica 22 febbraio quando oltre un migliaio di maschere al seguito di una trentina di carri mascherati ed una diecina di gruppi a piedi nella giornata sfileranno per via Bafile per oltre 3 chilometri. Il corteo partirà alle 14.30 con le majorettes “Onda Azzurra e Magic Stars” in testa, da piazza Aurora per arrivare in piazza Marconi verso le 17,30 e concludere la parata con le premiazioni dei carri e gruppi scelti dalla giuria oltre all’estrazione della lotteria, abbinata alla manifestazione, con un’automobile in palio.

Quest’anno la Pro Loco ha provveduto a posizionare 4 speaker lungo il percorso: il primo alla partenza in piazza Aurora, in piazza Mazzini presso il palco della giuria, in piazzetta Casa Bianca ed all’arrivo in piazza Marconi in modo da dare le maggiori delucidazioni sulle caratteristiche di carri e dei gruppi partecipanti alla sfilata.

I costruttori dei carri, ormai veterani e maestri della carta pesta, hanno realizzato le loro opere, complete di meccanismi per alzare e roteare le figure che rappresenteranno: la crisi economica, la satira politica, ma anche tanti personaggi dei fumetti e della televisione cari ai bambini, poichè è la loro festa rallegrata da quintali di coriandoli, musiche, colori e moltissimi balli che le centinaia di maschere, al seguito di ogni carro, eseguiranno per completare la coreografia appositamente studiata, per ottenere un punteggio maggiore dalla giuria, per la conquista del primo posto.

Lungo tutto il percorso, inoltre, si potranno acquistare i biglietti della lotteria di Carnevale, che mette in palio anche una Ford Fiesta ed altri 9 premi. In caso di pioggia la sfilata verrà posticipata a domenica 8 marzo.

…e a Lignanhollywood, che si dice?

Dunque, come era stato auspicato e annunciato, anche a Lignano verrà applicato il cosiddetto “Protocollo Nimis” ovvero la possibilità per i richiedenti asilo profughi di svolgere mansioni semplici di pulizia e giardinaggio. L’accordo è di metà febbraio; ad aprile, parola del Sindaco, se ne devono andare, ma a leggere i giornali e la cronaca degli sbarchi nel sud Italia, c’è solo da sperarlo, che la cosa risulti poi vera.

il mio amico giardiniere

Jesolo 2

Comunicato Stampa – Immigrazione, il sindaco Valerio Zoggia smentisce l’arrivo di nuovi profughi a Jesolo. «Nessuna comunicazione in merito dalla Prefettura. La città non è in grado di ricoprire questo ruolo»   «La Prefettura non ha finora trasmesso nessuna comunicazione in merito all’arrivo di profughi da ospitare nella struttura della Croce Rossa. E ritengo poco opportuno che si ponga la città di Jesolo come una delle sedi in cui potrebbero finire i migranti in fuga dai paesi in guerra».

Il sindaco Valerio Zoggia smentisce le voci che danno Jesolo come meta prescelta per ospitare un gruppo di profughi sbarcati sulle coste italiane e a Lampedusa. «Io non ne so nulla e la Prefettura non ci ha comunicato alcun tipo di aggiornamento in questo senso – aggiunge – Ribadisco, invece, come Jesolo non sia una città adatta ad accogliere i profughi. Per un motivo preciso legato alla sicurezza: chi mi assicura che tra questi profughi non ci siano anche dei terroristi che vogliono infiltrarsi tra i migranti che davvero hanno bisogno e puntino proprio a creare disordini in città come la nostra che vivono di turismo e immagine? Se davvero i terroristi vogliono infiltrarsi nei profughi in fuga dalla Libia potrebbe davvero accadere di tutto. E Jesolo non può certo permettersi di avere riflessi di immagine di questo tipo, sarebbe deleterio per l’economia del turismo».

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Un commento

  1. http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2015/02/19/news/lignano-ripensa-alla-tassa-di-soggiorno-1.10891876

    anch’io concordo con Salatin per introdurre la tassa di soggiorno… ma non a chi dorme in hotel bensì a chi prenota l’ombrellone !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *