Home / Lignano Sabbiadoro / host e cinecity, corso di-vino, enduro 1 e 2,

host e cinecity, corso di-vino, enduro 1 e 2,

Corso “Dalla vite al Calice”, a Palazzolo dello Stella, Marinaretto

corso vino 1

corso vino 2

Enduro

Veniamo sollecitati sul discorso del triplo enduro, ovvero della gara  fatta domenica scorsa e delle due previste per sabato e domenica prossima. Crediamo che la manifestazione del 13 al Luna Park sia stata bella e ben organizzata, partecipata da moltissimi corridori di tutte le età e con un pubblico numeroso: una bella giornata di sole e sport, senza danni e con molti vantaggi. La gara di domenica di Latisana è organizzata da brave persone e porta un titolo che merita rispetto (Memorial Gianluca Vit) e anche se nel 2012 è stata annullata per il maltempo, conserva la sua potenzialità essendo targata Federazione Motociclistica Italiana e valida per un campionato. Sulla gara di sabato e domenica, che non è targata FMI, preferisco astenermi e andare a vederla: se il Comune ha dato tanto spazio sul suo profilo face, evidentemente crede molto nella manifestazione e in chi la organizza. In bocca al  lupo a tutti.

Enduro, comunicato stampa

A Lignano Sabbiadoro è tempo di LIBRE: enduro, quad e cultura ; si inizia venerdi’ con il gran premio Italo Svevo

Sarà il rombo dei motori a svegliare sabato mattina Lignano Sabbiadoro grazie a Libre, l’enduro by night, che animerà per due giorni il litorale friulano. Inizio delle prove libere venerdì mattina dalle 9, pole position sabato dalle 15.30 alle 16.30. La gara invece inizierà sabato sera alle 19.  Ampio spazio sarà dato anche a una serie di eventi collaterali, ricreativi e culturali, tra cui spicca il Gran Premio Italo Svevo.  Giunto alla sua terza edizione, il riconoscimento sarà consegnato a due uomini che da anni lavorano per valorizzare e portare la nostra regione nel mondo: Piero Pittaro, Presidente Friuli nel Mondo e Livio Felluga, viticoltore di fama internazionale grazie all’omonima cantina. La consegna del premio avverrà VENERDI’ 18 OTTOBRE alle 19.30, all’interno della Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro. Sempre durante la stessa serata sarà consegnato anche il premio Karisma, giunto alla sua seconda edizione, che solitamente viene assegnato a personaggi nati all’interno del territorio regionale che si siano distinti per il loro carisma nel mondo dello sport. Ancora top secret il nome del vincitore di quest’anno.  Per tutto il fine settimana, eccetto durante le prove libere e l’enduro, chi fosse interessato a provare a salire in sella di un quad potrà farlo gratuitamente grazie al club QuadforQuad che metterà a disposizione i propri mezzi e gli istruttori. Domenica, invece, ci sarà una vera e propria competizione su sabbia dove correranno unicamente i quad. Per concludere l’iniziativa, sempre con i quattroruote, si potrà partecipare all’Americanazzero.

n.d.c. se mi è permessa una battuta….. chiamare “Gran Premio Italo Svevo”, una manifestazione culturale all’interno di una kermesse motoristica, suona strano…. è come se si trattasse di una gara di auto….. o di F1…..

HOST, di Luigi Damiani

Dal 18 al 22 ottobre presso l’Ente Fiera Milano si terrà HOST, Salone Internazionale dell’ospitalità professionale , leader mondiale settore HO.RE.CA e RETAIL. Host l’ospitalità incontra il business, questo il claim dell’evento. I settori principali della fiera sono la ristorazione professionale, l’arredo, la tavola , il bar, la gelateria e pasticceria. E’ una fiera che permette di rendersi conto quale sia l’evoluzione nel modo, nelle attrezzature , nell’accoglienza del settore ho.re.ca e retail. Volevo dare questa informazione perchè sarebbe utile che l’imprenditoria lignanese vedesse, e si rendesse conto di quali sono gli sviluppi nel settore. Purtroppo Lignano salvo poche eccezioni è proprio carente nei settori sopra citati. Il migliorare la propria attività nel settore della ristorazione, del bar e delle altre attività a partire dall’accoglienza e dall’arredo è fondamentale per dare al turista una immagine positiva di Lignano. Sono ancora troppe le attività che non si sono adeguate allo standard turistico dei giorni nostri e delle esigenze del cliente e questo non è positivo per la nostra località che vive di turismo e della sua immagine. Luigi Damiani

CINEMA CITY, di Luigi Damiani

Il parto per la inaugurazione e l’apertura del cinema City sembra ancora lungo. La struttura interna è praticamente conclusa, ma oltre ad alcune finiture mancano le poltrone, e sembra che i soldi siano praticamente finiti o inseriti nel famoso patto di stabilità. Per le poltroncine e altro servono all’incirca ancora 180.000- 200.000 euro che il comune non riesce a reperire. Rischiamo di avere dopo alcuni anni di lavori di ristrutturazione un cinema con le sedute in cemento. Speriamo di no!!! Voleva essere una provocazione sul fatto che dopo aver ristrutturato l’interno, averlo attrezzato nel migliore dei modi, anche con la proiezione digitale ci si sta arenando sulle poltroncine. Abbiamo fatto 99 e non si riesce a fare 100. Il cinema City come ho sempre detto non è in una posizione ottimale, inoltre non è la struttura ideale per grandi eventi, infatti il palco è troppo piccolo, e avendolo anche spostato in avanti ha ridotto la capienza, però può essere utile per varie manifestazioni che attualmente non trovano una sede adeguata. Anche qui se non si risolve il problema sotto l’aspetto economico, bisognerà in qualche modo far intervenire i privati per recuperare attraverso una sponsorizzazione la cifra mancante ed arrivare a una conclusione dei lavori. Invece di chiamarlo Cine City si potrebbe dare il nome di uno sponsor che potrebbe essere  XXXXXX per 3-5 anni in cambio della conclusione dei lavori e relativa messa in funzione di una struttura che da troppo tempo  è ferma e che sarebbe necessaria per Lignano. Che poi il discorso a monte sia stato sbagliato per quanto riguarda l’acquisto della struttura da parte del comune in tempi passati è purtroppo vero, ma ormai siamo arrivati ad un punto senza ritorno quindi l’unica cosa è mettere al più presto in funzione questa struttura con o senza l’apporto privato. Luigi Damiani

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *