Home / Lignano Sabbiadoro / IL CIRCOLO CANOTTIERI DI LIGNANO raccontato da ALESSANDRO LORENZON

IL CIRCOLO CANOTTIERI DI LIGNANO raccontato da ALESSANDRO LORENZON

P1080539

Il Circolo Canottieri Lignano A.S.D. ha base operativa presso il porticciolo dei residenti, Porto Casoni. Dispone di una flotta di imbarcazioni per tutte le esigenze: canoini per uso diportistico e barche di tipo olimpico, singoli, doppi e quattro di coppia. La squadra agonistica e’ composta da giovani atleti che partecipano da tempo alle manifestazioni remiere regionali e nazionali. Non solo agonismo, come ci racconta il Presidente e allenatore Alessandro Lorenzon.

Presidente, come nasce la sua passione per questo sport?

Nasce dal mare… dalla grande passione per il mare. Non nasco atleta. Provengo da altri sport d’acqua come vela e surf… e di mestiere sono ristoratore.

Quando viene fondato il Circolo?

Nel 2004 ma e’ diventato operativo un paio d’anni dopo nel 2006… Sono Presidente ormai da un decennio. La società si e’ costituita al terzo tentativo dall’esigenza e dalla forte volontà’ della Federazione. Del resto a Lignano con il suo mare, canali, la laguna… non poteva certamente mancare il canottaggio.

Che eta’ hanno i ragazzi che frequentano il Circolo?

Dagli otto anni, sia maschi che femmine. I soci sono una settantina, il potenziale sarebbe un centinaio, purtroppo manca il tempo per seguire il tesseramento.

festa del remo 2012 148

E’ un’attività che dura tutto l’anno?

Si pratica tutto l’anno. Da marzo a novembre l’attività viene svolta in acqua con gli allenamenti in laguna. Da ottobre a marzo in palestra dove con ginnastica, corsa e l’aiuto dei simulatori si prosegue con l’allenamento invernale. Tempo  permettendo  qualche  uscita  in  barca.

L’amministrazione comunale sostiene l’attività?

L’amministrazione comunale ci sostiene, pur in tempi di tagli, e ci mette a disposizione spazi sia d’estate che d’inverno. In futuro speriamo di ottenere spazi più importanti.

Le gare ma anche i corsi…

Partecipiamo alle varie gare del campionato regionale e nazionale e seguiamo il gruppo atleti, ma si tengono anche corsi per chiunque volesse avvicinarsi a questa disciplina.

Chi puo’ partecipare ai corsi?

Dagli  otto  anni  in  poi, forma fisica permettendo. Spesso sono turisti che si avvicinano alla sport oppure, già  esperti  chiedono le imbarcazioni. Dare ospitalità e’ doveroso, Lignano e’ una località turistica e spesso arrivano ospiti desiderosi di cimentarsi in corsi o in allenamenti.  Poi  ci  sono  anche  vogatori  in  transito  con  le  proprie  barche che  fanno  la  litoranea  veneta.

Anche ospiti illustri…

L’anno scorso sono stati ospiti membri dell’equipaggio a otto campione del mondo tedesco.

Come vi trovano?

Ormai l’informazione corre online, sia attraverso canali ufficiali come la Regione o recensioni positive anche sui social.

DSC_0124-001

L’ultima esperienza agonistica in ordine di tempo?

A Sabaudia al Festival dei giovani, siamo stati in trasferta dal giovedì alla domenica. E’ un meraviglioso modo di aggregare: il viaggio, la gara, il pernottamento assumono aspetti educativi oltre che ludici.

 Il  prossimo impegno in calendario  a  Lignano?

Siamo  organizzatori del Coastal rowing campionato italiano  2016, nel secondo weekend di ottobre. Tutte le categorie gareggeranno su un unico campo di gara da 6.000 m davanti a Terrazza Mare. Le partenze saranno a flotta.

Quanti gli atleti previsti?

Circa 400… Questo impegno assieme all’ Indoor Rowing sta diventando la nostra identità. La Federazione ha  puntato molto su Lignano, rappresenta una location di eccezione.

Presidente, il Circolo Canottieri Lignano e’ un impegno non da poco…              

L’impegno e’ sempre grandissimo, lo faccio perché mi piace stare in mare e in mezzo ai ragazzi, vorrei lasciare una certa continuità. Le soddisfazioni non mancano e qualche volta nemmeno le arrabbiature… (Ride)

Soddisfazioni sportive?

Soprattutto nel settore femminile in questo momento, ma la soddisfazione più grande è che siamo una grande famiglia.

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *