Home / Lignano Sabbiadoro / La domenica del Cocal: Messattino della settimana; Incontro con i parlamentari 5 Stelle; Turismo; LGBT; Previsioni del tempo; Scodinzolandia; Battisti & Tenda; bandiera verde

La domenica del Cocal: Messattino della settimana; Incontro con i parlamentari 5 Stelle; Turismo; LGBT; Previsioni del tempo; Scodinzolandia; Battisti & Tenda; bandiera verde

Previsioni del tempo

Previsioni meteo a cura di Gabriele Mamone(appassionato e collaboratore)

SITUAZIONE: Nei prossimi tre giorni continuerà a permanere una circolazione depressionaria con perno sul mediterraneo occidentale, che richiamerà sostenute correnti di bora nei bassi strati e al suolo, l’evoluzione dei fenomeni e tuttavia incerta.

DOMENICA 15 GIUGNO: Avremo cieli variabili con annuvolamenti più intensi forse alternati a schiarite anche ampie, il rischio qualche pioggia o locali temporali sarà più basso ma non del tutto escluso.

VENTI: Soffierà bora moderata o a tratti più forte. – TEMPERATURE:I valori minimi saranno compresi tra 18 e 22°C,quelli massimi tra 24 e 27°C  —  ATTENDIBILITA’ 60%

Incontro con M5Stelle

agora 5 stelle

Turismo: nei commenti.

Scodinzolandia

scodinzolandia

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Se interessa da inserire nella pagina web da quest’anno offriamo a Lignano un servizio per chi viene in vacanza con il cane o anche per i residenti: pensione, dog sitter, asilo. http://scodinzolandia.webs.com/ – Per qualsiasi info sono a disposizione   3299146407 Elena – scodinzolandia

Battisti & Tenda

MCB FOTO

Al Tenda di Lignano Pineta mercoledì 18 giugno “Max canta Battisti”  —  Sarà l’indimenticabile Lucio Battisti, colui che più di ogni altro ha incarnato il pop “made in Italy”, il protagonista indiscusso della serata di mercoledì 18 giugno al Tenda di Lignano Pineta. Proprio i mercoledì sono stati scelti infatti dal noto locale per le serate, a ingresso libero, dedicate alle cover band e in quest’occasione a salire sul palco alle 21.30 sarà Massimo Bonano, in arte Max, che insieme alla sua band proporrà lo spettacolo, già applauditissimo in altre sedi, “Max canta Battisti”.  Bonano è un giovane cantante, cantautore e polistrumentista, per due anni corista di Elisa e membro fondatore e voce della rock band dei Danka, che con l’etichetta Sony ha pubblicato nel 2012 l’album d’esordio, “Giusto o sbagliato”. E’ sua la voce nella canzone “Shake the world”, parte della colonna sonora del film “Manuale d’amore 2”. Ad accompagnarlo in quest’avventura lignanese saranno per l’ennesima volta le voci di Nicole Pellicani e Silvia Smaniotto, la chitarra di Ivan Geronazzo, Enrico Brun alle tastiere, Simone Deusanio agli archi, Pablo De Biasi alla batteria, Giovanni Scarabel al basso e Gianni Zongaro alle chitarre: una super band tra i cui membri, tutti musicisti professionisti, si contano numerosi collaboratori di Elisa.   Grazie alla voce di Max e all’accompagnamento di questo gruppo d’indubbia qualità, si ripercorreranno nel corso della serata alcuni tra i più grandi successi del cantautore di Poggio Bustone, che per Bonano è uno dei cantanti di riferimento da sempre. Gli arrangiamenti e le sonorità riprenderanno fedelmente quelli delle versioni originali tanto amate, per un concerto di quasi due ore e mezza. Si andrà da successi come “Io vivrò (senza te)” ed “Emozioni” a “Un’avventura” ed “Eppur mi son scordato di te”, ripercorrendo, attraverso la voce calda e graffiante di Max l’intera produzione musicale di Battisti che, non si può dimenticare, fu resa unica e raggiunse vette così alte grazie al suo sodalizio con Mogol, con il quale iniziò a collaborare per la scrittura dei testi nel 1965. Battisti fu sempre una personalità controversa, che forse proprio per questo riuscì a mettere d’accordo tutti. Fu cantore delle emozioni, ma da lui scaturirono anche alcune tra le pagine più ermetiche della musica italiana. Da un lato fu il mattatore della musica leggera, dall’altro sovvertì ogni regola di orecchiabilità nei suoi “dischi bianchi”. A un giornalista che gli chiedeva perché lui andasse sempre di moda, il giovane Battisti rispose “perché me ne infischio delle mode”. Forse fu questo uno dei segreti del suo successo: a più di cinquant’anni dal suo esordio le sue canzoni sono ormai degli evergreen, di una modernità così sorprendente da continuare a conquistare giovani e meno giovani. Grazie alla voce ricca di pathos e viscerale di Max, che con la sua band ripercorrerà parte della sterminata produzione di Battisti, e agli strabilianti cocktail serviti dagli esperti baristi del Tenda, quella di mercoledì 18 giugno sarà una serata, per dirla con Battisti, all’insegna delle emozioni. Info su: www.tendabar.it

Lignano Bandiera Verde

Ecco l’ennesima bandiera per Lignano; stavolta è verde e a darla sono i pediatri, ovvero Lignano spiaggia a misura di bambino. IN Friuli le due spiagge segnalate sono Lignano e Grado. Ma guarda un po’…. Ecco l’articolo se volete ( notizia del 5 maggio, articolo del 31 maggio…)

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ecco-spiagge-misura-bambino-1023712.html?mobile_detect=false

Turismo: a chi gli LGBT?

Ci hanno segnalato che in parecchi si sono posti questa domanda, un po’ seriamente e un pò scherzosamente. Partiamo dall’acronimo: LGBT, e copiamo da wikipedia: LGBT (o GLBT) è una sigla utilizzata come termine collettivo per riferirsi a persone Lesbiche, Gay, Bisessuali e Transgender[1]. È considerato meno controverso del termine queer o lesbogay. Bertero, durante la esposizione del piano di FourTourism, ha detto che si tratta di un segmento interessante di turismo e che va considerato. Che a Lignano si abbia un grande rispetto per Gay e LGBT non c’è dubbio, lo si capisce e vede sempre. Ma è stata la seconda parte del ragionamento turistico a mettere qualche dubbio: si parla di aree tematiche e di zonizzazione del turismo e corrispondenza tra specialità e ospitalità. Se ci fosse una zona dedicata alle biciclette, gli alberghi dovrebbe avere una officina o comunque spazi per le due ruote. Se la zona è quella wellness, ovviamente sauna, idromassaggio, palestra eccetera sarebbe indispensabili. E per la zona LGBT? Gli alberghi come si devo attrezzare, e soprattutto, se a un titolare di quella zona non vanno bene quel tipo di turisti??….sposta l’albergo??

Messattino della settimana

messattino

Domenica 8 giugno

Sul Gazzettino articolo e foto dedicati alle Pentecoste, con la cronaca degli schiamazzi, degli eccessi e della pulizia straordinaria di spiaggia e marciapiedi; insomma hanno fatto quello che hanno voluto. Sul Messaggero si parla della trasmissione di Mengacci su Rete4, in onda da Lignano dal 12 giugno. In cronaca due pagine con foto dedicate alle Pentecoste della scorsa settimana, con varie dichiarazioni tra le quali quella del Sindaco che dice che se non li vogliono questi turisti, possono rifiutare le prenotazioni.

Lunedì 9 giugno

Sul Gazzettino Lignano – Pentecoste in prima pagina, poi articolo all’interno; con i complimenti per le azioni di ripristino della spiaggia e della città e un breve elenco di misfatti, tipo il ragazzo salito sulla gru. Ben più corposo il servizio fatto sul Messaggero, con titolo in prima e poi vari articoli e foto all’interno. Evidenziato il lavoro del Pronto Soccorso e delle ambulanza per Latisana; sentiti anche i commercianti e gli amministratori. Un po’ esagerato il tono a mio avviso. Ci sono anche una lettera contro Fanotto e le reazioni sul web….

Martedì 10 giugno

Sul Gazzettino il libro di Enea Fabris sulle lettere di un marinaio; applausi anche di Fanotto alla presentazione del volume. Sul Messaggero ancora richiamo in prima pagina per le notti di Pentecoste; all’interno ancora foto e articolo cronaca della notte e delle situazioni sgradevoli; ci sono anche i commenti negativi del web. Quelli contro il MV invece non vengono citati, ovviamente. Riunione anche di Confcommercio e valutazioni negative, ma anche buone per chi ha lavorato con i ragazzi, soprattutto bar e pizzerie. Dito puntato contro le agenzie. In cronaca uno che rischia di soffocarsi con un trancio di pizza e poi uno che denuncia una aggressione con furto a Riviera.

Mercoledì 11 giugno

Sul Gazzettino la presentazione e il programma degli in contri con l’autore ed il vino, che si spostano dal Palapineta, bruciato, per approdare alla terrazza dell’ufficio 2 di Pineta. Primo appuntamento giovedì scorso. Sul Messaggero la notizia della sponsorizzazione della ditta Dolomia, acque minerali, per la spiaggia di Lignano. Pagina ancora dedicata alla Pentecoste e ai suoi quattro giorni di fuoco; il fine settimana verrà valutato dal Comune e dalla Confcommercio e dagli altri protagonisti del turismo lignanese. Viene chiesto l’intervento della Polizia Austriaca (ne abbiamo parlato ampiamente anche noi con degli esempi).

Giovedì 12 giugno

Nulla sul Gazzettino. Sul Messaggero ancora Pentecoste in una intervista a Salatin della Lisagest; poteva andare peggio e c’è parziale soddisfazione per aver limitato i casi negativi, anche se molto resta da fare. Sottolineata la opera di pulizia della spiaggia e la presenza in aumento di famiglie durante il fine settimana. Viene altresì annunciato il convegno sul nuovo progetto turistico di giovedì pomeriggio a cura della 4tourism. Furti di biciclette a Lignano, una piaga tipicamente estiva sottolineata dall’articolo di oggi; ricordato anche di molti furti con le bici portate in Romania. Infine un incidente domestico accaduto a un 59enne di Lignano Pineta, caduto in casa e finito all’Ospedale a Udine con l’elicottero

Venerdì 13 giugno

Sul Gazzettino due articoli, entrambi parlano della presentazione del piano del turismo; nel primo viene raccolta la lamentela di un albergatore, nel secondo evidenziata la proposta del Sindaco di mettere la Tassa di Soggiorno; contrari gli albergatori. L’Assessore Provinciale Mattiussi ha poi parlato di una pista ciclabile – leggiamo – da Lignano a Rimini. Speriamo che le Provincie spariscano al più presto. Sul Messaggero ancora in prima pagina il “week end alcoolico”; poi all’interno la lettera di protesta di una lignanese nota, Cristina Andretta. Dure le critiche e chiara la sua posizione: basta eccessi e via quelli che non rispettano le regole. A lato la cronaca della presentazione del piano turistico, con i vari interventi, ne abbiamo già parlato. Al centro l’opinione del Sindaco di Bibione, che parla di situazione sotto controllo, anche se le nostre fonti dicono che la manifestazione di volley (200 cambi, mille squadre) si sta avviando sulla stessa china di Pentecoste: staremo a vedere.

Sabato 14 giugno

Nulla sul Gazzettino. Sul Messaggero rendering e articolo per la Terrazza a Mare,  che verrà ristrutturata a patto che si trovi un accordo per la durata della concessione; ovvio che sei anni sono pochi per un mutuo e francamente non si capisce perché qualcuno abbia 6 anni e altri 20. Comunque nessun stravolgimento, solo lifting pesante e due piscine scoperte lato mare; nove milioni (tanti ..tanti) il costo previsto.

Piano del Turismo; Pubblichiamo un pò di pagine al giorno; venerdì le prime 12; sabato altre 15; oggi domenica altre 15. scusate, ci hannno chiesto di toglierlo…per paura che venga utilizzato da altri………

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

4 commenti

  1. Vedendo le slyde pubblicate noto maggiormente che trattasi di un Copia/Incolla mal riuscito:
    Ci si chiede, invece se non è un Copia/Incolla, dove sono gli “Agriturismo” a Lignano?, qualcuno anni fa aveva paventato di dedicare un tratto di spiaggia al “naturismo”, son venuti giù gli Dei;
    dove sono i C.S. (Camper Service) a Lignano, che quelli dell’Info Point non sanno dove mandarli;
    perchè spellare i turisti con caffè a € 1,20 e pallina di gelato a € 1,40?, i turisti son gente da coccolare e vezzeggiare e non da spellare;
    se a Lignano esiste la Pro Loco, perché non dare a loro la gestione della promozione e dell’intrattenimento?, basta formarli e questi vedi come “pedalano”;
    perché non organizzare viaggi tematici mare/storia/arte con pacchetti viaggio ad Aquileia (visitando il più grande ed importante Museo Nazionale di Storia del Nord), Passariano (villa del Tiepolo con mostre interne allestite di qualità), Cividale, Colli e Valli del Natisone, ecc.?…..
    A Lignano non servono molte cose, a Lignano servono: servizi al turista, buona ospitalità, educazione al ricevimento del turista, giusto rapporto prezzo/qualità, buone idee (anche singole) per invogliare il turista a venire a Lignano e molta umiltà, il resto viene da sè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *