Home / Lignano Sabbiadoro / lignanhollywood, multe & multe, city manager, marano,

lignanhollywood, multe & multe, city manager, marano,

Multe, ancora, nei commenti….. e pare proprio che si sia tornati all’antico, ovvero niente avvisi e verbalino pagabile….meglio così.  –   leggete

Turismo, ambiente e enogastronomia a Marano Lagunare (Udine), settembre e ottobre 2013. Per i dettagli, www.friuli.org

I sapori della Storia a Marano Lagunare . – In occasione della Mostra Archeologica “ Porte del Mare” visitabile presso la Pescheria Vecchia di Marano Lagunare dal 1 settembre al 3 novembre 2013 organizzata dall’Università  degli Studi di Trieste e dal Comune di Marano Lagunare, l’Associazione “La Piccola Serenissima” che contribuisce all’evento, organizza delle serate a tema archeologico che comprendono:  segue  — clicca  —

– visita guidata alla Mostra Archeologica “Alle Porte del Mare” allestita presso la Vecchia Pescheria,

– visita guidata al centro storico di Marano,

– aperitivo  e  cena a tema presso bar e ristoranti associati. La manifestazione partirà  il 21 settembre con i sapori della Preistoria,  il 28 settembre si potranno gustare i sapori dell’Età  romana e il 5 ottobre quelli della tarda antichità. I sapori Medioevali saranno presentati il 12 ottobre e concluderanno la manifestazione i sapori del Rinascimento il 26 ottobre. Sarà,  per gli amanti dell’ enogastronomia, un’occasione per immergersi in periodi  storici  non proprio vicinissimi a noi e degustare ricette e sapori dei nostri avi, in quanto sia i bar che i ristoranti che si alterneranno alle  varie serate si sono documentati ed informati per potersi avvicinare il più possibile alle ricette di quei periodi. Il prezzo complessivo è di 45€ a persona. Per informazioni e prenotazioni (entro mercoledì precedente l’evento) rivolgersi al Bar Laguna Blu tel. 3398750841. Inoltre per chi volesse visitare la laguna a bordo di imbarcazione rivolgersi per info e prezzi: “Lady E” tel. 3382037160.

marano 2

City Manager, di Luigi Damiani

Da alcuni giorni sta girando in modo insistente il probabile nome del City  Manager o direttore unico che dovrebbe approdare al Comune di Lignano. Si tratterebbe di Francesco Forte nato nel 1969 laurea in giurisprudenza, due master, tra il 2003-2004, il primo, master primo livello Euroculture, il secondo Master di primo livello in Diritto del L del Lavoro e della Previdenza Sociale , alcuni corsi post laurea in ambito della giurisprudenza e del diritto. Attualmente Francesco Forte è Dirigente in forza alla Regione Friuli V.G. con la qualifica di Direttore Centrale cultura, sport, relazioni internazionali e comunitarie, e Direttore di Servizio gestione fondi comunitari e percepisce 90.182,48 euro lordi annui. Tutti quelli che vogliono verificare quanto espresso, possono verificarlo sul sito Dirigenti Friuli V.G. Non discuto  la decisione presa dal Sindaco Avv. Luca Fanotto, di cercare un city manager o  direttore unico, ma alcune considerazioni personali vorrei farle, e penso di interpretare anche il pensiero di molti operatori e associazioni di categoria.  Il Dott. Francesco Forte come ho detto è un dirigente della regione, il quale  se dovesse essere il prescelto, dovrebbe chiedere l’aspettativa in regione. Ma  perché un dirigente regionale si mette in aspettativa da un posto dirigenziale  con un contratto a tempo indeterminato per andare a fare il City manager o  direttore unico in un comune come Lignano a tempo determinato? L’unica  risposta  plausibile è l’aspetto economico, che dovrebbe essere intorno ai  100.000 euro però netti. In termini economici direi un grande salto. L’altra  cosa che mi chiedo è perché a Lignano paese di meno di 7.000 abitanti ma con la  qualifica di “cittadina” per un fattore turistico sia necessario un Direttore  Unico. Credo che un Sindaco con una Giunta e un Segretario Comunale siano  sufficienti per espletare le funzioni della macchina comunale lignanese, visto anche il numero significativo di dirigenti comunali. Se poi questa scelta è  determinata da altri fattori allora è tutto un altro discorso, ma sarebbe  opportuno che “qualcuno” lo spiegasse ai cittadini.  I lignanesi però credo che  su questo siano d’accordo, di non avere un Direttore Unico che fa il facente  funzioni del Sindaco, in quanto cadrebbe lo spirito per cui è stato eletto.  Credo invece che quanto stanziato (circa 140.000 euro lordi) o forse meno  sarebbe stato utile per avere un responsabile della comunicazione , dei  rapporti con i mass media e un adeguato ufficio stampa per una località che di  comunicazione e presenza sui media nazionali e internazionali ha grande  bisogno. Non faccio una critica all’ufficio stampa attuale e tanto meno alla  sua responsabile, che fa quello che può in base a quello che gli viene dato ma  credo che l’amministrazione comunale di Lignano debba investire di più in questo senso. Comunque prossimamente vedremo come si evolverà questa situazione e come verrà gestita. Sta di fatto che comunque a mio avviso rimane un “grosso buco” nell’ambito  della comunicazione e della presenza sui mass media, che andrebbe coperto al  più presto. Altrimenti come abbiamo visto anche questa estate, ma anche le  altre estati, siamo rimasti fuori da tutti i circuiti mediatici nazionali e  internazionali sia della stampa che della televisione. In questo caso le associazioni i consorzi e le società di gestione turistica dovranno rendersi conto che dovranno creare e finanziare una propria struttura, dove però anche il Comune dovrà partecipare concretamente e finanziariamente. Luigi Damiani

…e  a Lignanhollywood, che si dice?

Polemiche annunci, comunicati e interventi sul discorso delle multe, sul pagamento, sullo sconto e sui 16 euro di spese….. poi pare tutto rientrato…

pirati 16 euro

alberto-sordi-il-vigile-urbano-vonde monadis

 

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *