Home / Lignano Sabbiadoro / Mercoledì: Raduno a settembre; Filcams; Damiani ( fish e pd); Jesolo; profughi

Mercoledì: Raduno a settembre; Filcams; Damiani ( fish e pd); Jesolo; profughi

Filcams

Mercoledì dalle 10 alle 18 a Lignano info point Filcams su diritti sindacali, stagionalità e NASPI. Piazzale Terrazza Mare.

Raduno a settembre

Locandina-evento-2°-radunolow-310x427

Questo articolo è stato scritto da Francesco Piazza****

A Lignano Sabbiadoro, il 12 e 13 settembre 2015, grande appuntamento per il 2° raduno nazionale del 3° Rgt. Art. Mont. Julia, organizzato grazie al patrocinio della regione Friuli Venezia Giulia, in occasione del 50° anniversario (1965-2015) della fondazione del gruppo ANA Lignano Sabbiadoro – Sezione di Udine e della celebrazione dei 100 anni di storia del 3° Reggimento Artiglieria da Montagna “Julia”.

Questa seconda adunata, dopo quella del Maggio 1976 che ebbe grande successo e una straordinaria partecipazione, coinvolgerà l’intero territorio comunale con momenti istituzionali ed eventi culturali legati sia alla storia del Gruppo Alpini di Lignano, sia del 3° Reggimento Artiglieria da Montagna Julia. La manifestazione prevede quindi: per il 5 settembre l’inaugurazione di due mostre fotografiche, una per ricordare il centenario della “Grande Guerra” sul fronte italiano e una per ricordare i 100 anni di storia del 3° Rgt: Art. Mont. Julia. Sabato 12 settembre si inizia con l’alzabandiera sul Piazzale della terrazza a mare mentre nel pomeriggio sfileranno per le vie del centro alcuni automezzi militari del ’15-’18 ancora efficienti e alcuni muli, esemplari già in dotazione all’esercito italiano. Sfilata serale delle fanfare e concerto finale alternato con il Coro sezionale Ana di Udine. Domenica 13 settembre si inzia con l’alzabandiera sul Piazzale del Comune denominato “Divisione Julia” quindi la sfilata dei partecipanti per le vie principali della cittadina fino a raggiungere il Comune ove sarà officiata una S. Messa e seguirà la deposizione di una Corona al Monumento ai Caduti. Infine tutti i partecipanti saranno invitati a raggiungere la vicina e capiente Arena “Alpe Adria” per i discorsi celebrativi le la consegna degli omaggi da parte del Comune e del gruppo Alpini locale alle Autorità e alle Sezioni presenti. Nelle due giornate sarà attivo un servizio filatelico con annullo speciale.

Il 3° reggimento Artiglieria fu costituito il 1° febbraio del 1915 a Bergamo e inquadrava i gruppi “Oneglia”, “Bergamo”, “Como” e “Genova” armati con il cannone 65/17 con cui partecipò sul fronte italiano alla 1° Guerra Mondiale. Nel corso degli anni il reggimento subì numerosi varianti sia negli organici, con cessioni e acquisizioni di diversi gruppi, sia negli armamenti ed equipaggiamenti. Nel 1935 è protagonista per la campagna d’Africa, fra il ’40 e ’41 in Albania per la campagna contro la Grecia, fino alla prima soppressione avvenuta l’8 settembre del 1943 e la seconda del 1989. Attualmente, la Bandiera di Guerra è affidata al Gruppo Conegliano. Il 3° reggimento ha sede a Tolmezzo (in via di trasferimento nella caserma di Remanzacco) e si compone di un comando, una batteria di supporto logistico, una di acquisizione obiettivi e un gruppo su tre batterie obici. La Bandiera di Guerra del 3° è decorata di Due medaglie d’Oro al Valor Militare per la campagna sul fronte greco (Pindo, Mali Scindeli, Golico – ’40-’41) e sul fronte Russo (’42-’43).

Il Gruppo Alpini Lignano Sabbiadoro – sezione di Udine, guidati da Ermanno Benvenuto, attuale capogruppo, si è costituito con regolare assemblea il 4 marzo 1965 presso l’allora Albergo Morassi in via Gorizia che nominò primo capogruppo il dr. Giorgio Bartolucci.

Ricordiamo anche che in quest’occasione Lignano Holiday, il consorzio ufficiale del ricettivo di Lignano Sabbiadoro che riunisce più di 70 hotels e le principali agenzie di affittanze, collaborerà a stretto contatto con l’Associazione Alpini di Lignano Sabbiadoro per il grande evento del 12 e 13 settembre. Infatti, prenotando le strutture aderenti al consorzio attraverso il sito dell’evento, i partecipanti all’adunata riceveranno il 15% di sconto sui pernottamenti.

Per ogni informazioni sull’evento: tonino@agenziateghil.it. Per ogni informazioni sull’accoglienza: www.lignanoholiday.com – info@lignanoholiday.com – Tel. +39 0431 423732

**** dal sito: http://mediterranews.org/2015/04/lignano-sabbiadoro-grande-attesa-per-raduno-nazionale-3-reggimento-artiglieria-da-montagna-julia/?utm_source=feedburner&utm_medium=twitter&utm_campaign=Feed%3A+Mediterranews+%28Mediterranews+notizie+glocal%29

Profughi

Nel Veneto attesi, a giorni, 700 richiedenti asilo; stante l’enorme aumento di sbarchi in Sicilia e a Lampedusa, si attendono news anche per il Friuli e Lignano.

PD O COMUNITA’ LIGNANO di Luigi Damiani

Oggi, martedì sulla stampa locale un articolo sulla caserma dei Carabinieri e sull’aspetto sicurezza. L’uscita dell’assessore Ciubej di oggi firmata per la prima volta come PD la definirei ” il mascheramento e’ finito, iniziata la smimetizzazione”. Finalmente “Comunita’ Lignano”, la lista che fa parte di questa coalizione che amministra Lignano ha gettato la maschera. Molti che hanno letto l’articolo si chiedono come mai Ciubej non parli a nome di “Comunità Lignano” che è stata eletta nell’attuale amministrazione con due rappresentanti di cui uno Ciubej ma bensì come Pd. Il PD dobbiamo ricordare non figurava nella coalizione e non aveva presentato nessuna lista alle elezioni.. Risulta chiaro che Ciubej con questa manovra chiaramente politica tende a mettere in risalto il PD e oscurare “Comunità Lignano” . Un Paolo Ciubej diventato renziano ultimamente, prima bersaniano prima ancora ………. la storia sarebbe troppo lunga. Insomma dal PCI di Berlinguer , alla Quercia, all’Ulivo di Prodi poi Bersani e ora Renzi. Diciamo che la fede non si discute sempre di sinistra comunista si tratta, anche se il PD renziano ha una configurazione più moderata. Nell’ultimo consiglio comunale , un consigliere di minoranza ha dato dello Stalinista a Ciubej che ha risposto di essere orgoglioso di esserlo. Insomma “Comunità Lignano” che fa parte dell’amministrazione ed è presente in giunta comunale ha come suo leader Ciubej che però sulla stampa fa dichiarazioni a nome del PD. Qualcosa non mi torna. Luigi Damiani

COOKING di Luigi Damiani

A Lignano 9-10 maggio Easy Fish alla Terrazza a Mare con la presenza di vari cuochi professionisti. Easy Fish inteso come festival del pesce dell’alto adriatico.   A Rimini Repubblica del Gusto 1-2 giugno con protagonista il cuoco stellato Claudio di Bernardo con la presenza di stand di prodotti locali e francesi. A Riva del Garda il 23 aprile Cooking Show dopo aver toccato varie località gardesane con il cuoco Giuseppe Sestito. Specialità pesce del lago, olio Evo Dop del Garda, carne garronese, vini di Custoza e molto altro. Come si può notare le attività di cooking stanno diventando moltissime in tante località sia turistiche che culturali oltre che nelle città. Il turismo esperienziale gastronomico sta assumendo notevoli proporzioni sia in termini di affluenza , ma anche in termini di spesa in ambito turistico enogastronomico.

n.d.c. si potrebbe, lo dico a albergatori e ristoratori, approfittare della presenza di grandi cuochi e chiedere loro di inventare un “piatto Lignano”, ovvero una base di pesce, un primo o un secondo, che poi ogni locale personalizza a suo piacimento; non sarebbe male offrire poi la possibilità di degustare il “piatto Lignano” ad un prezzo promozionale per un biennio almeno, magari abbinato al “bianco di Latisana”: una via di mezzo tra la pizza napoletana e il piatto del buon ricordo; non serve che elenco i nomi di cibi collegati a località..…il pesto alla genovese…il cacciucco alla livornese, il ragù alla bolognese, l’abbacchio alla romana….ecc ecc .. mi avete capito perfettamente.

Questi i cuochi previsti alla Terrazza a Mare:

Moreno Cedroni (ristorante La Madonnina del Pescatore, Senigallia, Ancona, 2 stelle Michelin), Enrico Bartolini (Devero Ristorante, Canevago di Brianza, Monza, 2 stelle Michelin), Emanuele Scarello (Agli Amici, Godia di Udine, 2 stelle Michelin), Lionello Cera (Antica Osteria Cera, Lughetto di Campagna Lupia, Venezia, 2 stelle Michelin), Nicola Portinari (che con il fratello Luigi gestisce il Ristorante La Peca, Lonigo, Vicenza, 2 stelle Michelin). Special Outsider, due talenti dell’arte culinaria asiatica: Wicky Priyan (Wicky’s Wicuisine Seafood, Milano) celebre per la sua cucina kaiseki, l’espressione culinaria più raffinata del Giappone e Yoji Tokuyoshi (Ristorante Tokuyoshi, Milano) sous chef del pluristellato Massimo Bottura e ora eclettico artista di una cucina fusion nel locale che porta il suo nome. Ad Alberto Tonizzo (Al Ferarut, Rivignano, Udine 1 stella Michelin) è stata invece affidata la regia di una cena a tema prevista per la serata di sabato.

Jesolo, le novità 2015

Jtaca presenta le novità per la stagione 2015: nessun aumento del costo della sosta, nuove card per residenti e ospiti e un regalo speciale per le donne in dolce attesa con il Baby Pass. Il sindaco Zoggia: «Jtaca è una società da salvaguardare che dà lavoro a molte persone e che porta ottimi risultati».

Stagione turistica praticamente ai nastri di partenza e anche per la partecipata del Comune, la società Jtaca, arrivano importanti novità per i residenti e per gli ospiti. Innanzitutto il nuovo sito internet, una sorta di biglietto da visita irrinunciabile per saperne di più sulla società e sui suoi servizi a portata di mouse. Ma poi anche altre iniziative, convenzioni per rendere più fruibili e comodi i parcheggi in città, presentate questa mattina in Comune a Jesolo dal sindaco Valerio Zoggia, dall’assessore ai lavori pubblici Roberto Rugolotto e dal presidente d Jtaca Riccardo Gerotto.

«Si tratta di novità interessanti che coinvolgono non solo cittadini ma anche i nostri ospiti – ha spiegato il sindaco Zoggia -. Jtaca è una delle nostre partecipate, qualche consigliere di minoranza vorrebbe accorparla alla Jesolo Patrimonio ma la normativa esistente non può permettere questa fusione. Per noi, invece, è una società da salvaguardare che dà lavoro a molte persone e che porta ottimi risultati».

«Jtaca con le novità che ha studiato e realizzato segue la regola delle tre “S” a cui sono molto legato e cioè Servizio Sicurezza e Solidarietà – ha aggiunto l’assessore Rugolotto – Soldiarietà per il contenimento dei costi dei parcheggi che sono gli stessi da tre anni, un atteggiamento solidale con chi viene qui per lavoro o svago e turismo. Sicurezza perché Ista badando ad alcune iniziative e interventi decisi in ambito comunale in alcuni tratti delle vie principali del lido come via dei Mille, via Levantina, via Ca’Gamba. Servizio perché offre opportunità per residenti e ospiti».

JESOLO PARKING CARD iM READY – EDIZIONE 2015

«Nelle JPC rilasciate a partire da gennaio 2015, gli utenti avranno notato un nuovo logo: iM READY – ha quindi spiegato il presidente Gerotto illustrando la prima delle novità di Jtaca – Il significato di questo logo è presto detto: da ora sarà possibile ricaricare la propria Jesolo Parking Card e utilizzarla come strumento di pagamento al parcometro, per prolungare la durata della sosta a proprio piacimento e ad una tariffa conveniente riservata ai residenti. E il terzo anno della Jpc; il nostro obiettivo era quello di agevolare la sosta dei residenti. I numeri ci avevano incoraggiato con 2065 tessere nel 2013. Il 2014 ha confermato la bontà dello strumento con un incremento del 20% e 2449 tessere totali. Nel 2015 abbiano già 1859 tessere al 31 marzo. Alla fine della stagione dovremmo, dunque, confermare il numero delle tessere emesse. Una card su due rilasciate è a pagamento, di cui il 65% rilasciato a titolo gratuito per gli over 60 e possessori della senior car».

iMONETA, il parcheggio a portata di mano

La domanda che tutti si fanno arrivati davanti al parcometro è sempre questa, “hai moneta?”. Da oggi Jtaca ha pensato di facilitare il pagamento della sosta introducendo anche una card prepagata, richiedibile da chiunque, residenti e non, lavoratori e turisti, che consentirà di pagare la sosta sulle righe blu senza doversi preoccupare di recuperare gli spiccioli necessari, ma limitandosi solamente a ricaricarla di tanto in tanto e per chi utilizzerà iMoneta, la tariffa sarà scontata!

BABY PASS

Baby Pass è l’idea che Jtaca ed il Comune di Jesolo hanno voluto dedicare alle future mamme. Baby Pass Consente di parcheggiare per 9 mesi in maniera illimitata su tutte le righe blu della nostra città. Richiederlo è semplice, e per le donne residenti nel comune di Jesolo è gratis. Il periodo dei 9 mesi potrà iniziare nel momento in cui la futura mamma deciderà di usufruirne e quindi a gravidanza già iniziata sempre con la durata di 9 mesi e quindi con qualche comodità in più per parcheggiare poi con passeggini.

IL NUOVO SITO

www.jtaca.com : tra le particolarità del nuovo portale, una chiara e semplice “suddivisione” delle tematiche fin dalla pagina di pre-home, dove si potrà scegliere se accedere alla sezione dedicata ai nostri servizi, alla sezione trasparenza imposta dalle recenti normative in materia, all’albo fornitori per le aziende che intendono collaborare con Jtaca o alla sezione dedicata alla customer satisfaction, sempre attiva, per raccogliere l’opinione dell’utenza sui nostri servizi.

iMoneta, Baby Pass ed il nuovo sito saranno a disposizione dell’utenza dai primi giorni del mese di maggio.

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

3 commenti

  1. Scrivo al gentile Damiani (ed all’opposizione) che è sempre molto solerte a evidenziare i problemi proponendo alcuni quesiti:

    1) EasyFish , cena a tema e dimostrazioni di cucina. L’anno scorso si chiamava Weekfish ed erano coinvolti anche una serie di produttori con degustazioni al pubblico.
    Di fatto il format è quello dell’anno scorso ma i costi???
    Damiani che spesso nei suoi interventi dice che non bisogna sperperare i soldi… giustissimo… quanto costa questa due giorni ??

    2) Quanti chef di prestigio c’erano l’anno scorso (offerta) e quanto è costata ??

    3) Ad un mese dalla manifestazione esce la notizia, proprio nella settimana di inaugurazione Expo. Che visibilità avrà una manifestazione di limitata presenza di chef (5) a livello di comunicazione nazionale, quando a Milano proprio in quella settimana ci sarà tutto il mondo che cucina e tutti i giornali saranno saturi di info sul tema ??

    Ringrazio tutti per l’attenzione

  2. Tommaso Marinetti

    Credo che la dichiarazioni dell’Assessore Ciubei quale segretario del PD facciano finalmente chiarezza. La giunta Fanotto, spacciata dallo stesso come espressione delle forze civiche cittadine, è invece diventata pubblicamente ciò che è di fatto: una promanazione del PD. Niente di male, si intende! Personalmente preferisco quelli che esprimono una posizione limpida a dispetto di ciò che si vuol far passare mascherato. Una chiarezza esaustiva anche per gli altri componenti dell’attuale maggioranza e del Sindaco. Quest’ultimo, poi, sulla questione sicurezza, visto che è un suo assessorato, ci spieghi come mai non è intervenuto direttamente. Le liste civiche che lo sostengono, invece, si preparino a spiegare ai loro elettori per le prossime elezioni le loro alleanze, specie per quelli che in consiglio comunale dichiarano di essere di destra, egregio Vicesindaco. O sei dell’NCD e anche tu non ce lo hai ancora detto?

  3. Risposta a MORAS. In prima battuta condivido quello che lei scrive. L’anno scorso con Weekfish ci sono stati alcuni problemi, e la manifestazione non ha avuto il riscontro aspettato. l’evento di cooking di quest’anno dovrebbe , dico dovrebbe avere un taglio e una visibilità diversa. Ovviamente come dice lei l’Expo oscurerà in termini di comunicazione questo evento. Diciamo che l’anno scorso cerano cuochi molto bravi e professionali, ma non nomi da sucitare l’interesse nazionale o internazionale. Quest’anno ci dovrebbe essere , condizionale , qualcosa di più elevato. Da quello che ne sò il costo di quest’anno dovrebbe aggirarsi sui 50 mila euro. Spero di aver risposto alle sue richeste, ma credo che lignano dovrebbe avereun evento di cooking di alto livello di risonanza nazionale e internazionale con cuochi stellati e riconosciuti dai media . I nomi li conosciamo di questi cuochi e sappiamo anche che sono spesso esosi quando vanno a presentare gli eventi, però in questo caso il ritorno mediatico è quasi sempre garantito. Il mio pensiero è che dobbiamo ancora crescere, e soprattutto investire in termini mediatici per dare lustro all’evento. Luigi Damiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *