Home / Lignano Sabbiadoro / Nel blog: il Capodanno di Lignano; due articoli di Damiani; Rivignano e Teor

Nel blog: il Capodanno di Lignano; due articoli di Damiani; Rivignano e Teor

Dalla Pro Loco riceviamo e volentieri pubblichiamo

capodanno

Città di Lignano Sabbiadoro, Pro Loco Lignano,  Lignano in Fiore Onlus, Biblioteca Comunale, Lignano Sabbiadoro Gestioni e  le Associazioni di volontariato di Lignano presentano NATALE D’A…MARE 2013 – Martedì 31 dicembre.  —   Intanto sono già 15 mila i visitatori del Grande Presepe di Sabbia, giunto quest’anno alla sua decima edizione.  Entra nel vivo il calendario di Natale d’A…Mare 2013, programma di eventi e spettacoli, organizzato dalla Città di Lignano Sabbiadoro e della  Pro Loco, con la fondamentale collaborazione delle tante realtà associative lignanesi. Martedì 31 dicembre saranno moltissime già dal pomeriggio le attività e le iniziative che accompagneranno visitatori e turisti fino al primo gennaio, per un indimenticabile capodanno in riva al mare. Come vuole la tradizione spazio sarà dato ai più piccini con il Grande Capodanno dei Bambini, che si svolgerà dalle 14.00 alle 18.00 nelle sale interne della Terrazza a Mare e sul Palco Festeggiamenti. Ore di festa e spettacolo dedicate ai piccoli ospiti con animazione firmata direttamente Rai Yoyo e musica e giochi di Oreste Castagna per l’organizzazione di Lignano in Fiore Onlus. Il capodanno dei bambini rappresenta un’idea cresciuta negli ultimi anni che si lega alla più che ventennale esperienza che l’associazione Lignano in Fiore rivolge ai più piccini e alla forte immagine di Lignano come “Città dei bambini”. Dalle 22 inizierà poi la grande attesa al nuovo anno con la Festa di Capodanno, in Piazza Fontana, momento dedicato a tutti e fra i più attesi di tutto il programma festeggiamenti, nei quali si alterneranno intrattenimento, animazione e musica dal vivo anno ‘70/’80. Dopo il brindisi e gli auguri di rito allo scoccare della mezzanotte sarà poi il grande Spettacolo Pirotecnico, dalle 00.30, ad illuminare il cielo e il mare di Lignano, un’emozione unica che torna ad arricchire questo bel momento di unione e di festa. Sempre attivi intanto a Piazza Natale la Pista di Pattinaggio, i chioschi enogastronomici, i Mercatini e il grande Presepe di Sabbia, curato per il secondo anno consecutivo dalla Pro Loco Lignano e giunto alla sua decima edizione. Dalla sua inaugurazione, avvenuta l’8 dicembre, e nonostante più di qualche giornata di cattivo tempo, sono già ben 15 mila le persone che sono accorse ad ammirare le opere scolpite dai maestri dell’Accademia della Sabbia guidati da Antonio Molin. Un’opera monumentale, capace di attirare ogni anno decine di migliaia di turisti da tutta la regione e dalle vicine Austria e Slovenia. Dopo la grande festa di Capodanno gli appuntamenti del calendario di Natale d’A…Mare si rinnovano l’1 gennaio a partire dalle 15 con il concerto della Powerful Chorale Gospel. Anche nel primo giorno dell’anno sarà possibile visitare il presepe, con orario dalle 15 alle 18.  Come di consueto verrà richiesto un contributo di 2 Euro per gli adulti e di 1 Euro per i ragazzi, che verranno in parte devoluti alla comunità salesiana La Viarte Onlus di Santa Maria la Longa, che accoglie e opera per il reinserimento sociale di ragazzi in situazione di disagio socio-educativo. Per consultare il programma e tutti gli orari www.prolocolignano.it .

Il Capodanno 2014

Martedì sera Lignano offre lo spettacolo di fine anno, i fuochi dopo mezzanotte e alla Terrazza a Mare grande veglione con cena e vista mare. Speriamo venga gente dal Veneto e dall’Austria, anche se onestamente vedo tutta la manifestazione pensata ed organizzata in modo intimo, quasi familiare e meno dedicata all’acchiappa turista. E’ un dubbio che abbiamo avuto sin dalla presentazione del programma e se pensiamo a quanto clamore hanno fatto i 100.000 euro per Guetta, restiamo almeno perplessi per certe scelte. La comunità di Lignano è viva e vuole vivere anche in inverno, anzi in inverno hanno più tempo per socializzare e frequentarsi e dalla partecipazione alle iniziative come volontari e collaboratori e dai commenti sui social, indubbiamente questo risultato è stato raggiunto. Aspetto ancora però i dati degli alberghi sul flusso turistico dall’estero e dal nord ovest italiano. Buon anno a tutti.

Lignano e Bibione

Dal 1 gennaio 2014 i Comuni di Rivignano e Teor diventano uno solo; il turismo di Lignano e Bibione non può ancora andare avanti separatamente: speriamo che nel 2014 qualcosa si muova.

UFFICIO STAMPA di Luigi Damiani

In attesa della pubblicazione della determina, corre voce che la gara per l’ufficio stampa del comune di Lignano sia stata vinta da una società di Pescara, che si avvale della collaborazione di un giornalista che ha lavorato per l’APT del Trentino. Credo non ci sia nulla da aggiungere se questo fosse confermato. Alla gara hanno partecipato 3 agenzie, sembra che la agenzia Carter & Bennet che aveva operato nel 2013 non abbia partecipato alla gara. Probabilmente tutte le mie affermazioni fatte da questo sito durante l’anno non sono state recepite. Era giunto il momento e poteva essere  l’occasione buona per avere un unico ufficio stampa per tutti gli enti , associazioni, consorzi di Lignano. Luigi Damiani

BILANCIO 2013 di Luigi Damiani

Siamo arrivati alla fine dell’anno ed è tempo di bilanci. Non possiamo affermare che il 2013 sia stato un anno positivo per Lignano sotto l’aspetto turistico. Non ci sono ancora purtroppo i dati ufficiali di Turismo FVG , ma sappiamo benissimo che quest’anno c’è stato un calo considerevole negli arrivi e presenze di turisti. La mancanza di italiani è stata determinata dalla crisi economica, quindi la permanenza media è diminuita e molti non hanno avuto la possibilità di venire in vacanza. Infatti per la prima volta  in Italia i turisti stranieri hanno superato quelli italiani. Quindi dato che le previsioni per il 2014 non sono rosee, anzi è prevista una ulteriore  flessione. Sono convinto che bisognerà molto velocemente intervenire sotto il profilo della comunicazione e promozione, cosa che quest’anno non è stata fatta in modo da ottenere dei risultati concreti sia sotto il punto di vista degli arrivi-presenze sia sotto l’aspetto della visibilità mediatica. Sotto l’aspetto politico c’è da segnalare la presenza del Movimento 5 Stelle che fresco di nascita si muove sul territorio con una presenza costante, mentre va segnala la nascita dell’Esercito di Silvio con la Alessandra Corrado dopo la scissione del PDL in Forza Italia e Nuovo centro destra.  Altre novità dell’anno sono la presenza sul web di due nuovi profili che riguardano Lignano. Il primo Quello  che Lignano non dice con il Moralizzatore che negli ultimi tempi ha sollevato varie problematiche e alcuni attacchi all’amministrazione, l’altro Orizzonte Lignano che pur essendo partito in sordina ora è molto attivo e non privo di critiche  anch’esso verso l’amministrazione comunale. Per quanto riguarda l’amministrazione comunale è stato l’anno del “non fare” in parte dovuto anche al patto di stabilità che però non può essere considerato il colpevole assoluto di un immobilismo pressoché totale. Non si sono fatti gli interventi e la  realizzazioni di strutture  necessarie e urgenti come il pronto soccorso e la stazione delle corriere e l’inizio dei lavori per il lungomare. Il 2014 dovrebbe essere l’anno ci auguriamo per l’avvio di queste opere. In compenso si è provveduto a l’assunzione di un segretario del sindaco e di un direttore generale anche se con contratti a termine. Spese che potevano essere a mio giudizio evitate oppure avere un’altra destinazione come quella di un Destination Manager per dare un impulso al settore turistico che è l’unica fonte dell’economia locale e che in questi anni sta soffrendo molto. In realtà dopo 18 mesi di nuova amministrazione tutti si aspettavano molto di più. Dopo i 6 mesi di rodaggio del 2012, i lignanesi pensavano che l’amministrazione  in essere nell’arco del 2013 potesse fare quel cambiamento tanto evocato in campagna elettorale. Così purtroppo non è stato, quindi il 2014 perentoriamente per l’amministrazione dovrà essere l’anno “del fare”. Quindi un anno il 2013 che si chiude con il segno negativo in tutti i sensi,  per il 2014 tutti si aspettano un cambio di rotta, anche se sarà ancora un anno difficile per tutta l’economia non solo locale ma nazionale. Auguri a tutti i lettori per una buona fine anno 2013 anche se è un’annata da dimenticare velocemente. Luigi Damiani

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Un commento

  1. riccardo poleselli

    Buon anno,spero che lignano cambi perché così proprio non mi piace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *