Home / Lignano Sabbiadoro / notte rosa, moda, incidente 1 e 2, spiaggia, arresto e almanacco della settimana

notte rosa, moda, incidente 1 e 2, spiaggia, arresto e almanacco della settimana

Dalla Toscana e dal Veneto i vincitori di “Moda d’Autore 2012” a Lignano Sabbiadoro

Federico Stefanacci di Vaiano (Po) e Silla Greggio di Granze (Pd) si sono aggiudicati la vittoria alla finale della quarta edizione del concorso per stilisti “Moda d’Autore”, rispettivamente nella categoria dedicata ai professionisti e in quella per gli studenti (Moda d’Autore…futuro), nel corso di una elegante e coinvolgente serata ospitata dalla Terrazza Mare, storico locale di Lignano Sabbiadoro, di fronte ad un pubblico attento e colpito dall’originalità e dalla raffinatezza dei capi proposti che ha accolto con applausi il verdetto emesso da una giuria competente, composta da professionisti del settore (giornalisti, designer, buyers). Di qualità le collezioni proposte dai ventotto stilisti in gara per questo interessante concorso ideato ed organizzato dall’agenzia “modashow.it” con il Patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro, dell’”Agenzia Turismo FVG” e di “C.N.A. – Federmoda” con la collaborazione della Lignano Sabbiadoro Gestioni S.p.A.. Al secondo posto si sono classificati Miriam Marega di Gorizia, nella categoria dedicata agli studenti e Daniele di Palo di Afragola (Na)  in quella dei professionisti.  Oltre ai quattro vincitori, sono stati assegnati anche tre “Premi Speciali” che sono andati a Federica Lavisio di Paesana (Cn), a Pasqualino D’Angelo di Sant’Antimo (Na) e ad Ilaria Massacci di Marcellina (Rm); a questi si sono poi aggiunti il “Premio Speciale Palmanova Outlet Village” ed il “Premio Speciale Modaportale” che sono rispettivamente andati a Elena Benetti di Bosara (Ro) e a Francesca Nicoletti di Potenza.  Tutti i vincitori sono stati premiati con un’opera del maestro “Pirac”.  Quattordici le modelle impegnate nella sfilata, presentata da Michele Cupitò e coordinata da Paola Rizzotti, titolare di “modashow.it”, che, con la loro professionalità, hanno dato un valore aggiunto alla bellezza dei capi proposti in gara. Lo spettacolo si è concluso con la sfilata di una giovane bambina lignanese, Martina Leonarduzzi di dieci anni che, accompagnata in passerella dai vincitori del concorso ha indossato un capo da lei disegnato e realizzato; un autentico messaggio positivo di fiducia nel futuro! Tra le autorità presenti alla sfilata, sono intervenuti sul palco: il Sindaco del Comune di Lignano Sabbiadoro Luca Fanotto, il Presidente della “Lignano Sabbiadoro Gestioni S.p.A.” Ennio Giorgi, il responsabile nazionale “C.N.A. Federmoda” Antonio Franceschini che hanno dichiarato all’unisono interesse per l’iniziativa complimentandosi con gli organizzatori e i concorrenti.

CLASSIFICA MODA D’AUTORE

1° Classificato: FEDERICO STEFANACCI – Vaiano (Po)

2° classificato :  DANIELE DI PALO – Afragola (Na)

MODA D’AUTORE…futuro

1° Classificato: SILLA GREGGIO – Granze (Pd)

2° Classificato: MIRIAM MAREGA – Gorizia

PREMI SPECIALI: FEDERICA LAVISIO – Paesana (Cn); PASQUALINO D’ANGELO – Santo’Antimo (Na); ILARIA MASSACCI – Marcellina (Rm)

Premio Speciale “Palmanova Outlet Village”: ELENA BENETTI – Rovigo

Premio Speciale “Modaportale”: FRANCESCA NICOLETTI – Potenza

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Oggi, domenica,  doveva essere una bella giornata in spiaggia ed invece era impossibile fare il bagno oppure bisognava inoltrarsi tra alghe, erba e schiuma bianca. Alla seconda riva era un pò meglio. Le foto scattate sono in zona Kursaal ma il problema era lungo tutta la spiaggia, fino alla Pagoda dove sono andata. Spero vivamente che non sia nulla di duraturo e sarebbe giusto da parte del comune mandare qualcuno a ripulire la spiaggia durante il giorno…In questo stato non è sicuro un buon biglietto da visita per i turisti. Saluti da Claudia

n.d.c. nota del Cocal: ovviamente non si può pulire sempre e ovunque, ma i giorni di turismo vero sono…100? 120??…ebbene concentrare gli sforzi, ancora di più, forse varrebbe la pena. Dico ancora di più perché sappiamo dei lavori fatti all’alba. Ma forse non bastano e una critica conta come e più di 100 complimenti.

Cronaca da Lignano

Incidente a Pineta. Caduto dal secondo piano della Residenza Tamerici di Corso Alisei, appunto a Pineta mentre sistemava una tenza; a terra il 65enne Guglielmo Toppano; ricoverato con ferite gravi.

(ANSA) – LIGNANO SABBIADORO (UDINE), 7 LUG – Era in vacanza a Lignano Sabbiadoro in compagnia di una donna, nonostante fosse latitante ma e’ stato individuato e arrestato dai carabinieri. E’ un cittadino albanese, Troplini Gertian, 36 anni, di Durazzo, condannato dal Tribunale di Padova a 4 anni di reclusione e 12.000 euro di multa (3 anni ancora da scontare). L’uomo, tra il 2002 e il 2004, a Padova e Verona aveva commesso i reati di sfruttamento della prostituzione minorile, sequestro di persona, violenza sessuale, lesioni aggravate, violenza privata e detenzione di armi. La coppia la notte scorsa e’ stata fermata per un controllo e i carabinieri hanno scoperto irregolarita’ nei passaporti e la reale identita’ dell’uomo. (ANSA).

Incidente a Pertegada

Un 51enne motociclista udinese, R.M. verso le 13 di ieri, è andato a sbattere contro un furgone, all’altezza dell’incrocio di Pertegada sulla 354. La moto  era diretta a Lignano e il furgone forse usciva da un parcheggio. Altre versioni dicono che la direzione della moto era verso Latisana, ma poco cambia.Trasportato con l’elicottero a Udine. Grave ancora nella prima serata.

Le migliori notizie della stampa locale

Domenica 1 luglio 2012

Viviana Zamarian nell’inserto Estate dedica grande articolo e foto alla movida, con tutti gli appuntamenti alla moda, dai bar alle discoteche agli eventi in spiaggia, per una estate che stenta a decollare, ma molto gradita dai giovani. Stessa firma per il comunicato del Comune sull’ordinanza sugli orari e sulla musica alla sera, che pare gradita da tutti e che concilia sonno e divertimento. Sempre Zamarian per l’appuntamento finale con la musica Jazz di domenica sera al Tenda a Pineta. Ilaria Purassanta invece si occupa di Veline, con i risultati dell’avvilente spettacolo messo in scenda a Lignano Pineta da Canale 5. Nelle pagine sportive Antonio Simeoli intervista  Danilo Gallinari alla Terrazza a Mare. A lato le notizie sul Gallo Camp di Basket.

Lunedì 2 luglio

Sul Gazzettino Enea Fabris annuncia il concerto della sala Darsena; sul Messaggero alcuni articoli. Rosario Padovano annuncia una strage di motori per il troppo caldo, in tilt perché in coda in autostrada.  Nell’inserto Estate Viviana Zamarian riprende il comunicato del Comune sulla vela giovane e la classe optimist; e Alberto Zeppieri racconta della manifestazione dedicata al Jazz e del concerto al tenda di domenica sera. Infine Oscar d’Agostino parla dei libri di Scerbanenco e del suo legame con la località friulana.

Martedì 3 luglio

Inserto Estate del Messaggero dedicato a Elia Zoccarato, inventore del pedalò (anche se Wikpedia lo attribuisce a un siciliano del 1937…). Storia di questo fondatore del turismo lignanese e dei suoi figli, in piana attività anche oggi all’Ufficio 7 con il Wind Village. Nulla a che vedere con la telefonia, solo sport del mare e del vento. Poi a fianco articolo dedicato alle varie attività e iniziative culturali, tra libri immagini e pittura, in questa ricca estate di appuntamenti; articoli di Viviana Zamarian. Sul Gazzettino Enea Fabris annuncia l’appuntamento del giovedì di Pineta con gli incontri con l’autore ed il vino, un classico di Lignano.

Mercoledì 4 luglio

Sul Gazzettino il comunicato dell’avvio dei corsi di scrittura creativa a Lignano Pineta. Sul Messaggero inserto Estate, Rosario Padovano parla dei campioni di atletica della Giamaica, ospiti da anni a Lignano, e della consegna loro delle simboliche chiavi della città. A lato l’annuncio comunicato dell’apertura per mercoledì stesso del campo base, con la partita tra amministratori nel campetto. Sempre sport, basket, per il torneo 3×3 a Pineta, in programma sabato e domenica. In cronaca invece Viviana Zamarian parla dei giovani imprenditori ospiti dell’Hotel Falcone mercoledì sera.

Giovedì 5 luglio

Sul Gazzettino l’annuncio delle attività dell’Università della Terza Età, tutti i venerdì a Pineta. Sul Messaggero cronaca, Viviana Zamarian parla dei due nuovi Parchi, il Parco del Mare di Lignano Pineta e il Parco della Laguna di zona Via Pantanel. Poi viene pubblicata la foto dell’incontro di calcetto per l’apertura dell’Impianto Base. Nell’inserto Estate invece Silvia Giacomini si occupa di Gallinari e del suo Camp per ragazzi, con belle parole per questo grande atleta. Zamarian annuncia anche l’appuntamento del giovedì con il libro e il vino a Pineta.

Venerdì 6 luglio

Sul Messaggero Zamarian dedica ampio spazio alla morte a soli 67 anni di Piero Grassotto, l’ideatore e costruttore dell’impianto di go kart di Precenicco. Stroncato da un infarto, viene ricostruita la sua storia e quello dell’impianto che, tra alti e bassi, ha comunque fatto da volano ad un certo turismo anche fuori stagione. Nell’inserto Estate invece spazio alla avventura che inizierà il 27 luglio, ovvero da Lignano a Riccione e ritorno con un pedalò a pedali. Tempo previsto 5 giorni o sei al massimo. In bocca al lupo.

Sabato 7 luglio

Sul Gazzettino una indagine regionale che analizza le varie spese di rappresentanza: Lignano batte tutti con 82.273 euro, dei quali la metà solo per il Premio Hemingway; Udine ne spende 35.000 e Latisana 10.800. Pubblicata anche l’ordinanza del Sindaco sul famoso cantiere di Pineta, che vedrà uan soluzione positiva entro pochi giorni. Articolo giudiziario poi con 3 ragazzi beccati con la droga 1 anno fa a Lignano e ora andati a giudizio; a Lignano erano in vacanza. La pagina Estate del Messaggero si apre con un articolo dedicato a Luigi Doimo, albergatore e animatore di calde notti a ritmo di samba. Foto e storia di questo personaggio famoso a Lignano a cura di Zamarian. Sempre in prima pagina l’appuntamento di ieri sera con la Moda al Beach Village. Stessa firma per la notizia dell’apertura del parcheggio Luna Blu di Via dello Stadio; gratis fino al 14 luglio e poi 5 euro al giorno. Padovano invece cura il comunicato del Comune riguardante gli ospiti dello sport, a partire dai giamaicani, fissi ormai a Pineta. Un bel biglietto da visita per la città dello sport. Richiamo in prima pagina e articolo in cronaca, per i ragazzi  tedeschi che, nudi, hanno fatto cagnara all’ufficio 2 di Pineta. Chiamala la polizia, domati e tutto sistemato, anche se vederli girare nudi e ubriachi per la spiaggia ed il bar fa pensare a una cosa: provate a farlo voi a Berlino. Prima però avvisate parenti e amici che starete via un bel po’… Anche sul Messaggero la notizia della droga e della ordinanza del cantiere di Pineta.

Non abbiamo le pagine, ma hanno parlato di Lignano, della manifestazione Moda d’Autore, anche: La Gazzetta del Mezzogiorno; La voce – Grande Romagna; Corriere di Romagna; Il Resto del Carlino; Il Giornale di Vicenza; La Nuova del Sud; Casoria Oggi ed altri.

Che notte le Notte Rosa, di Luigi Damiani

Che notte la notte rosa!!!! Debbo dire che a Lignano abbiamo tutto da imparare da chi fa turismo con eventi inventati dal nulla. I romagnoli sono maestri in questo. Lo dice chi ha vissuto per la 7° volta l’edizione della notte rosa sulla riviera romagnola. Ero in Romagna a Riccione quando per la prima volta venne inventata la notte rosa il primo luglio del 2006. Sono in Romagna oggi per la settima edizione. Partiti con un successo strepitoso con circa 1 milione di presenze nel 2006, con tutte le televisioni che ne parlavano, oltre 80 testate giornalistiche, tra italiane ed estere, ieri sera venerdi e oggi sabato (ieri per chi legge) sono arrivate oltre 2 milioni di persone sui 100 km di costa romagnola. Grandi eventi, circa 300 nei 2 giorni con personaggi come Giorgia, Bertè, Malika Ayane, Nomadi, Elio e le storie tese, Casadei, Renga, Morgan, Arisa, Samuele Bersani, spettacoli di comici con Cevoli in testa, poi incontri con la musica classica  come il Ravenna Festival di Riccardo Muti solo per citarne alcuni… Diciamo 2 giorni di musica, eventi spettacolo dai Lidi Ferraresi a Cattolica, passando per Rimini, Riccione Milano Marittima, Cervia etc e stanotte replica. Tutta la riviera romagnola dipinta di rosa , dai locali ai partecipanti vestiti di rosa ,ai ristoranti con il menù rosa, ai bagni che qualcuno ha colorato di rosa anche la spiaggia. Poi grandi fuochi d’artificio su tutto il litorale romagnolo, musica fino all’alba. Qualche scroscio di pioggia qua e là non hanno fermato la grande festa. Parlando la scorsa settimana a Lignano con alcuni operatori di queste mie esperienze negli anni della notte rosa mi guardavano come un marziano . Quando dissi che quest’anno sarebbero arrivate oltre un milione e mezzo di persone, mi prendevano in giro, ora che ne sono arrivate più di 2 milioni cosa mi diranno. Voglio aggiungere che sono stati fatti decine di voli charter su Rimini e Bologna dalla Germania, Russia , Ucraina, per portare i turisti alla notte rosa sulla Riviera romagnola. Lo è da quando è nata la notte rosa, avendola vissuta fin dalla prima edizione che vorrei fare qualcosa di simile in Friuli, e allargare l’evento sino a Jesolo, o Venezia, una bozza avanzata di progetto è già pronta. Ma voi vi immaginate una notte che io ho definita azzurra o blu che và da Trieste a Venezia. Vi viene in mente quale può essere il ritorno mediatico e di immagine, oltrechè economico e di presenze. Nessuno è profeta in patria io meno che meno, infatti 30 anni fa ho scelto Milano per fare del marketing professionale. Per fare turismo ci vogliono idee, studio degli eventi, valutazioni in termini di investimenti e di redemption e uno sviluppo di marketing strategico, operativo e territoriale. Ma sopra tutto ci vuole la volontà di fare, di essere coesi, di guardare avanti, di comunicare e promuovere. Oggi tutti i telegiornali hanno parlato dell’evento e domani tutte le testate italiane ed estere scriveranno della notte rosa della riviera romagnola. Mi chiedo perchè noi a Lignano NO!!!!! Siamo fuori da tutti i circuiti media, televisioni e giornali nazionali, ci vantiamo dei nostri eventi ma non sappiamo comunicarli e portare turisti. Non lamentiamoci allora di tutto. Fare turismo è un’altra cosa, fare promozione e comunicazione è un’altra cosa, fare eventi è un’altra cosa. Mi dispiace vedere una Lignano che in questi giorni arranca, con albergatori incazzati e commercianti ancora di più. Ma forse è quello che ci meritiamo, con una Turismo FVG che non esiste in termini di promo comunicazione, con le associazioni locali che tirano a campare, con l’amministrazione inerte. Speriamo che la nuova amministrazione tenga presente che bisogna rifondare il turismo lignanese. Direte, ma quanto è incazzato Damiani? E’ vero , sono incazzato perchè non vedo un futuro, mentre gli altri si danno da fare e ottengo risultati importanti. A proposito oggi, sabato su rai 1 a linea blu dalle 14 alle 15 si è parlato per un’ora della riviera romagnola, facendo servizi su tutte le località. Ma di questo magari ne parliamo domani. Forse il direttore di Turismo fvg Sommariva e il suo direttore mktg Gaetano pensano che siano trasmissioni di poco conto per promozionare il territorio friulano e le spiagge di Lignano e Grado per arrivare a Trieste. Pensano che investire in  un evento come Bianco e Nero a Udine  di Tognoni sia più producente. La Seganti assessore regionale alle attività produttive che ingloba anche il turismo forse avrebbe bisogno di fare un esame di coscienza su come ha gestito il turismo durante il suo mandato. Riflettiamo su tutto ciò ma non perdiamo altro tempo, potrebbe essere troppo tardi. Luigi Damiani

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *