Home / Lignano Sabbiadoro / optimist, cantiere, pupi e pini, damiani, campo base, concerto ecc

optimist, cantiere, pupi e pini, damiani, campo base, concerto ecc

Dal Comune, riceviamo e volentieri pubblichiamo.

LIGNANO SABBIADORO 28 GIUGNO 2012 – Il problema del cantiere abbandonato in Raggio di Venere troverà una soluzione in pochi giorni. È la risposta che volevano sentire i quattro rappresentanti dei frontisti che lamentano da molto tempo disagi derivanti dallo stato in cui versa il cantiere e che oggi sono stati ricevuti dall’assessore Paolo Ciubej. Un incontro che si è contraddistinto per un atteggiamento positivo da entrambe le parti al fine di trovare una soluzione in tempi brevi e durante il quale i rappresentanti dei residenti hanno espresso le loro priorità, ovvero la messa in sicurezza del cantiere, la valutazione della pericolosità della gru, il problema igienico-sanitario dell’acqua stagnante.  Immediatamente dopo la riunione, l’assessore ha organizzato un sopralluogo al cantiere insieme all’ufficio tecnico del Comune, al Comandante dei Vigili e a due rappresentanti dell’Asl i quali si sono impegnati a produrre una relazione che permetterà al Comune un’ulteriore azione nei confronti della proprietà, sperando in un riscontro che però fino ad oggi non si è mai avuto, nemmeno con i tentativi effettuati in passato. “Provvederò a presentare la relazione al Sindaco e, se la proprietà dovesse continuare con il silenzio, il Comune si impegnerà a risolvere direttamente una questione complessa la cui soluzione non è più rimandabile, rifacendosi poi sui responsabili” è il commento dell’assessore Ciubej.

LIGNANO E LA VELA, AL VIA L’EUROPEO CLASSE OPTIMIST

Domenica 1 luglio alle 18.30 in Piazza City a Lignano Sabbiadoro ci sarà la cerimonia inaugurale del Campionato Europeo di Vela Classe Optimist che si svolgerà nella località turistica dal 2 al 7 luglio prossimi. Nel frattempo, già sabato ci sarà la regata di prova successivamente ai controlli preliminari delle imbarcazioni e alla registrazione dei concorrenti. La gara, organizzata dal Centro Velico Alto Adriatico in collaborazione con la GeSportLignano, la Ge.Tur e il Comune di Lignano, vedrà impegnati 265 piccoli velisti di età compresa tra i 10 e i 13 anni provenienti da 46 Paesi di tutto il mondo che saranno ospitati assieme a 91 accompagnatori  nella località turistica di Lignano. Alla cerimonia inaugurale saranno presenti la campionessa europea Francesca Bergamo e Marta Zanetti, la rappresentante italiana alle Paraolimpiadi di Londra 2012, due indiscussi fiori all’occhiello del Centro Velico Alto Adriatico, associazione che da sempre si impegna per promuovere, propagandare e diffondere lo sport della vela e sviluppare la cultura nautica in tutti i suoi aspetti. Merita ricordare che il Centro Velico è attento anche ai ragazzi meno fortunati con il progetto Sail for Children, progetto che dal 2007 affianca e sostiene l’associazione locale Lignano in Fiore. E venerdì 6 luglio, proprio durante il campionato sarà organizzata una lotteria il cui ricavato sarà interamente ad essa devoluto.

Lignano, Rimini e Riccione, di Luigi Damiani.

Ci pare interessante continuare in questa comparazione, perché c’è sempre qualcosa da imparare, da tutti.

Oggetto: Damiani risponde a Tucci

Avevo in mente tutto un altro articolo ma poi leggendo quello di Stefano Baldo detto Tucci di ieri ho deciso di cambiare. Mi dispiace che Stefano Baldo detto Tucci non sia stato eletto nel nuovo consiglio comunale, perchè è una persona che ha il coraggio di esporsi e di dire la sua. Poi è una persona che con la sua attività storica di via Tolmezzo , ha la capacità di interloquire, caso rarissimo a Lignano. Carissimo Stefano io conosco perfettamente la realtà della riviera romagnola, e in particolare di Rimini e Riccione. avendola frequentata per 4 anni come responsabile e consulente marketing negli anni 2004 -2008. Rimini ha circa 140.000 abitanti, capoluogo di provincia, Riccione ne ha circa 34.000, se comprendiamo l’entro terra come Coriano, poi Misano fino a Cattolica e altri paesi della fascia collinare che è alle spalle della costa arriviamo a 240.000 abitanti. Queste località Rimini e Riccione e limitrofi hanno un enorme vantaggio, primo di avere l’uscita dell’autostrada, poi una grande arteria come la via Emilia, e non ultimo un aeroporto che è praticamente in città. Conoscendo molto bene Riccione devo dire che il lavoro fatto dall’ex sindaco Imola, e proseguito da quello attuale Pieroni, con l’apporto dell’assessore al turismo e delle varie  associazioni , albergatori, commercianti esercenti, stabilimenti balneari , è stato fatto un lavoro eccellente in termini di comunicazione , promozione e marketing territoriale, con grande impulso agli eventi mediatici. Io personalmente da lignanese (dal 1953) in primis e poi professionalmente come uomo di marketing e comunicazione che ha lavorato con aziende nazionali e internazionali anche nell’ambito del turismo, credo che bisognerebbe costruire molto di più. Personalmente condivido il lavoro svolto da Ennio Giorgi Presidente Lisagest per il festival Jazz e gliene dò merito, come condivido il suo impegno per le manifestazioni dell’Arena Beach, e quanto viene fatto con gli spettacoli  serali vicino alla Terrazza a Mare. Il mio concetto però è un altro, credo e ne sono convinto che con l’appoggio delle varie categorie economiche lignanesi si potrebbe fare molto di più. La grande differenza tra la riviera romagnola e Lignano non sta sul numero di abitanti, ma sta sulla concezione di fare turismo, sulla concezione di associazione, sulla coesione di tutte le forze economiche e associative che sono partecipi e propositive sotto tutti i punti di vista. Purtroppo a Lignano non c’è coesione, non c’è gruppo di lavoro, ognuno pensa al suo orticello. Io sono convinto che Lignano al di là del numero di abitanti ha la capacità e la forza di esprimersi e di  essere una località di primo piano che può dare filo da torcere a tutti sotto l’aspetto turistico. Noi negli anni 70 a Lignano eravamo la seconda spiaggia d’Italia, ora dobbiamo confrontarci con realtà diverse che hanno saputo cogliere altre opportunità. Come già detto e scritto precedentemente, Lignano ha bisogno di emergere, i mezzi e le opportunità esistono, però lasciamolo fare ai professionisti. Fare comunicazione promozione ed eventi non è semplice, certe volte ci sono anche situazioni critiche però bisogna cercare di dare a Lignano una impronta turistica e di offerta diversa e completa. Creare consorzi turistici di livello, gruppi di acquisto che riescono a spuntare prezzi concorrenziali, innovare l’offerta, creare eventi mediatici di interesse nazionale e internazionale, Eventi sportivi, culturali, che vanno al di là della classica vacanza, sole mare spiaggia. Purtroppo a Lignano molti operatori non si sono accorti che il turismo è cambiato, perchè l’offerta di mercato è ampia e variegata. E’ cambiato il mondo della vacanza che va dall’offerta estera alle crociere, al b&b all’agriturismo, alle città d’arte e molto altro. Proviamo ad elaborare qualcosa di nuovo,  di diverso che dia interesse al turista italiano e straniero, proviamo a pensare guardando al futuro per non rimanere schiacciati dalle nostre e a volte ottuse convinzioni e legami con il passato. Sulla provocazione del COCAL di fare un grande comune, Lignano più limitrofi e vi risparmio l’elenco, non credo sia fattibile, anche se qualche forza politica sta ragionando in questo senso. Vedrei invece una sinergia costruttiva ed operativa, anche commerciale con il territorio e l’entroterra mantenendo però Lignano autonoma e svincolata dal contesto di area geografica-economica. La nuova amministrazione Lignanese avrà molto da lavorare nei prossimi mesi per ridare qualità ed interesse ad una nuova offerta turistica. Speriamo che l’attuale amministrazione prenda in considerazione  e voglia affrontare questo problema che è anche una sfida difficile che però si può affrontare con nuove idee e voglia di fare per emergere dal piattume (situazione) attuale. Luigi Damiani.

Lignano per le popolazione sfortunate  del terremoto

DOMENICA 22 LUGLIO 2012, RACCOLTA FONDI A FAVORE  DELLE POPOLAZIONI TERREMOTATE DELL’ EMILIA. Dalle ore 19.00 presso il BEACH VILLAGE di TERRAZZA A MARE SI ESIBIRANNO GRATUITAMENTE I GRUPPI MUSICALI DI LIGNANO.  IL DENARO RACCOLTO VERRA’ CONSEGNATO DIRETTAMENTE A ” LUISA TURCI ” SINDACO di NOVI DI MODENA UNO DEI COMUNI MAGGIORMENTE COLPITI.  IN COLLABORAZIONE CON: ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE ” SUONIDORO ” e PATROCINIO ” COMUNE LIGNANO SABBIADORO ”

PUPI & PINI – Rassegna di Teatro di strada e di figura; XVIII edizione – estate 2012 – Lignano Sabbiadoro (UD)

Si è avviata con uno spettacolo brioso e dal ritmo incalzante la nuova rassegna estiva Pupi & Pini, manifestazione teatrale organizzata dalla Biblioteca Comunale di Lignano Sabbiadoro con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e con la direzione artistica della compagnia Teatro del Drago della Famiglia Monticelli. Sulla Piazzetta del Sole le “Storie di Lupi” della compagnia veneta Alberto De Bastiani hanno divertito bambini ed adulti rovesciando l’immagine tradizionale del lupo e presentandoci un simpatico Lupo Isidoro che tutto è fuorchè cattivo. Il saluto dell’Assessore alla cultura dott. Vico Meroi ha inaugurato questa 18^ edizione che proseguirà ricca di appuntamenti che vedranno protagonista il mondo animale: lupi, maiali, ranocchi, pulcini, topi, asini, galline, delfini, tartarughe, balene animeranno i palcoscenici della Piazzetta del Sole, delle vie del centro e del Parco Hemingway, arriveranno sui trampoli, cantando, suonando e danzando. La rilevanza di questa rassegna sul territorio nazionale la rende unica nel suo genere e soprattutto si eleva e dà forza al circuito culturale, essendo un palcoscenico per compagnie professioniste provenienti da tutta Italia che fanno a gara per partecipare alle serate lignanesi.  Da Esopo a La Fontaine, dalle fiabe popolari della tradizione orale di Basile e Calvino alla letteratura contemporanea, dalla ricerca scientifica di Dobbs alla poesia di Toti Scialoia, queste sono le fonti a cui attingono le storie protagoniste degli spettacoli del cartellone 2012. La musica sarà poi una delle presenze forti che accompagnerà tutti gli spettacoli-parate che avranno luogo nelle vie del centro di Lignano: La Festa dei Colori (4 luglio); Musissien Pork (18 luglio); Parata Anni ‘70 (8 agosto) e Il Circo degli animali (22 agosto) dove personaggi su trampoli, uomini in frac, costumi sgargianti e ricche parrucche si inseguiranno attirando gli ignari spettatori nel magico mondo della fantasia delle parate. I burattini invece saranno i protagonisti degli spettacoli che si rappresenteranno presso la Piazzetta del Sole: Storie di Lupi (27 giugno), Le avventure di Pulcino (11 luglio), Gli animali magici (23 luglio), La fame di Arlecchino (31 luglio), Fagiolino e Sganapino contro la zanzara tigre (20 agosto). Imperdibili gli appuntamenti presso il Parco Hemingway di Lignano Pineta: Il Principe dei Porci del Teatrino dell’Erba Matta (3 luglio), Fattoria Allegria di Teatro Prova (17 luglio), I Tre Porcellini  di Abruzzo Tucur (1 agosto), Il Mare Blu del Teatro del Drago (6 agosto), Attenti al Lupo! di Teatri Comunicanti (13 agosto), La pecora nera  di Teatro Distinto (27 agosto). Ospite speciale di questa XVIII edizione di Pupi & Pini, mercoledì 25 luglio sarà Milo e il tesoro del libro prodotto da La Melevisione e da Rai YoYo, dove Milo Cotogno mostrerà i suoi Dieci Libri dei Tesori e la Strega Varana la sua libreria stregata, libri in cui le streghe vanno a finire malissimo ma anche libri dove fanno bellissime figure. Tra indovinelli, piccoli lettori improvvisati, canzoni e filastrocche i bambini vedranno e ascolteranno da vicino i loro eroi del Fantabosco. L’ingresso agli spettacoli è gratuito; il calendario della manifestazione è disponibile sul sito www.lignano.org, l’orario di inizio ore 21:30 nel mese di luglio, ore 21:00 nel mese di agosto.

Per ulteriori informazioni: info@teatrodeldrago.it e biblio@lignano.org

Tel 0544.483461 fax 0544.483460 Teatro del Drago;

Tel 0431.409160 fax 0431.722611 Biblioteca Comunale di Lignano

L’Ufficio Anagrafe. Dal Comune riceviamo e volentieri pubblichiamo.

L’amministrazione in merito al funzionamento dell’ufficio servizi demografici. Si premette che il ricollocamento del succitato ufficio rientra nel programma elettorale della nuova amministrazione. Relativamente al sistema elimina-code, esso sarà installato a breve e sostituirà quello precedente e inadeguato.  L’attività dell’ufficio è garantita anche al sabato mattina per facilitare gli utenti lavoratori, contrariamente a quanto accade in molti altri Comuni. Gli utenti potenziali – ovvero il numero dei residenti di Lignano – corrisponde a 6800 persone anche se, dalle risultanze dell’ultimo censimento e dalle pratiche di immigrazione effettuate, la dimensione in termini di mole lavorativa corrisponde a quella di un Comune di circa 13 mila abitanti. Per tutti i chiarimenti ulteriori ovvero le necessità specifiche l’amministrazione è a disposizione.

Campo base

L’ex consigliere comunale Gino Ambrosio, ci segnala che il campo base è stato aperto, portando quindi a compimento l’iter avviato in primavera. Alla inaugurazione ufficiale provvederemo a foto e notizie dettagliate e orari e altro.

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *