Home / Lignano Sabbiadoro / Sabato: per chi ama la fotografia; lettera a Guido Pilutti; Lignano e lo sport; Jesolo e Capodanno; Lignano a Cracovia; stappa l’arte; Lignanhollywood; Damiani; previsioni meteo

Sabato: per chi ama la fotografia; lettera a Guido Pilutti; Lignano e lo sport; Jesolo e Capodanno; Lignano a Cracovia; stappa l’arte; Lignanhollywood; Damiani; previsioni meteo

Previsioni meteo a cura di Gabriele Mamone(appassionato e collaboratore)

SITUAZIONE GENERALE. Fino al 12 del mese saremo protetti da un robusto anticiclone sub tropicale con aria piuttosto calda per la stagione a tutte le superfici isobariche. La debole ventilazione unita ai moti discendenti dell’anticiclone favorirà anche il ristagno di umidità nei bassi strati atmosferici.

SABATO 7 NOVEMBRE. Avremo una prevalenza di cieli sereni o poco nuvolosi per velature ad alta quota, che a tratti potrebbero essere più consistenti. Possibili nebbie anche fitte nella notte e al mattino. Le temperature minime saranno comprese tra 10 e 13°C,massime in genere comprese tra 17 e 20°C.

DOMENICA 8 NOVEMBRE. Avremo una prevalenza di cieli sereni o poco nuvolosi per velature ad alta quota, che a tratti potrebbero essere più consistenti. Possibili nebbie anche fitte nella notte e al mattino. Le temperature minime saranno comprese tra 10 e 13°C,massime in genere comprese tra 17 e 20°C. ATTENDIBILITA’ 90%

Lignano e lo sport a scuola

E’ arrivato finalmente il si alla domanda di Lignano, Ist. Mattei di Latisana-Lignano, di avere un corso per lo sport, una sorta di liceo sportivo insomma. Qui sotto l’estratto della delibera della Provincia e il link; la parola passa ora alla Regione per il parere definitivo. http://www.provincia.udine.it/scuola/Documents/Allegato%20C_DGP%20236_15.pdf

liceo sportivo

Per gli amanti della fotografia;

Poiché ci sono molti amanti della fotografia e alcuni/e sono anche bravi, ecco un bel concorso che potrebbe stimolare la vostra fantasia e la vostra tecnica.

BorghiClic #2

Lignano a Cracovia

Vino e tempo libero magari in spiaggia…. il massimo per certi eno turisti…. Ecco Lignano a Cracovia, a EnoExpo 2015.

cracovia 1

cracovia 2

cracovia 3

Lettera a Guido Pilutti

Premetto che non si tratta di un paragone, non mi permetterei mai, ma solo dello spunto che mi viene dato dalla cronaca. I giornali, locali e non, sono pieni di pagine e pagine di articoli che celebrano i 40 anni della morte di Pier Paolo Pasolini, oggi riconosciuto come grande poeta e uomo di cultura e di visioni, ma spessissimo, ieri, bistrattato e quasi dimenticato, bandito a volte dalle tavole culturali soprattutto di destra. Ci sta naturalmente. Ecco a leggere localmente su giornali e social comunicati, commenti, interventi e dichiarazioni del “dopo Pilutti” mi viene leggermente da sorridere; sono anni che seguo l’amministrazione comunale di Lignano e francamente, caro Guido, tu hai fatto poco e qualche volta anche male ( pensiamo alle varie iniziative di mercatini nostrani o europei o toscanacci eccetera). Direi che spesso la minoranza, e anche questo blog, ti attaccava per i tuoi silenzi e per la tua scarsa presenza politico/amministrativa nella compagine lignanese. E ci sta (va). Adesso che sei stato cacciato fuori, tutti a dire quanto sei stato bravo e quanto hanno sbagliato a toglierti le deleghe. Tutti è una parolona, tutta la minoranza sicuramente si è fatta sentire, i tuoi (ex) colleghi di giunta e di consiglio? Non mi pare di aver letto dichiarazioni di affetto e di stima e/o interventi in tua difesa o comunque un qualche onore delle armi. Come se dirti ”eri bravo” equivalesse ad una autoespulsione dalla sacra stanza dei bottoni rossi. E’ strano questo destino, vero Guido? Non fai una cosa e vieni criticato da questi, fai una cosa e vieni criticato dagli altri; io lo so bene, e sono dalla tua parte, ma non come assessore, laddove francamente mi hai deluso, ma come persona, perché una persona non merita mai di pagare per le sue idee. Una volta forse, ma erano martiri ed eravamo in regimi diversi o in presenza di mafie; oggi siamo (???) in democrazia e il dissenso si concilia, si amministra, si governa, si chiama Politica. C’è a Lignano? Ciao Guido Pilutti.

IL TUNNEL di Luigi Damiani

Un politico un giorno disse” vedo la luce in fondo al tunnel”, un altro politico gli rispose ” Non è la luce della fine del tunnel, ma la luce del treno che ti investe”. In realtà fu così.

Questa storia si adatta benissimo alla situazione attuale di Lignano, dove l’amministrazione pensando di uscire dal tunnel dove si è infilata ha pensato bene di fare un rimpasto delle deleghe. Un errore politico madornale, ma così ha voluto il sindaco. Defenestrare Pilutti togliendogli le deleghe alle attività produttive ha voluto dire non avere più l’appoggio in maggioranza di Vivi Lignano e in parte anche delle attività produttive locali.

Tutto questo ha creato grandi mal di pancia da parte di qualcuno anche nelle altre forze della coalizione, che non si sono sentiti gratificati come consiglieri e non “degni ” di ricoprire le deleghe tolte a Pilutti.

Ormai questa amministrazione è tenuta in piedi da Comunità Lignano del Rosso Antico, Pensieri Liberi con fatica, e dai consiglieri dissidenti di Io amo Lignano che farebbero bene a fare un esame di coscienza. Per Forza Lignano vale un altro discorso, legato ad altre situazioni difficilmente concretizzabili, ed alcuni componenti di Forza Lignano si dice che vorrebbero abbandonare la barca di appoggio a questa amministrazione. Le brin-ate invernali potrebbero arrivare prossimamente anche con il terreno a-sciutto.

Quindi questa amministrazione si è infilata in un tunnel buio dove l’unica luce è quella di un treno che sta investendo tutti.

Per qualcuno, anzi per più di uno è giunta l’ora di decidere per scappare prima che il treno che corre velocemente li investa, e li condanni all’abbandono politico. Luigi Damiani

ASSEMBLEA DIPENDENTI di Luigi Damiani

Dovrebbe essere martedi prossimo 10 novembre l’assemblea dei dipendenti comunali che avrà per oggetto ” i premi incentivanti” che stanno creando malumori tra i dipendenti comunali per via dei tagli nei punteggi. Una altra situazione difficile da gestire per l’amministrazione dopo la questione vigili, e “minutini” dei dipendenti comunali. Luigi Damiani

Stappa l’Arte

Ecco il comunicato di turismo fvg; bella idea, da adattare e copiare; vi ricordate la proposta del “branzino alla lignanese”? Il filone è quello..

“Stappa l’arte” con la mostra di Joan Mirò: TurismoFVG, Azienda speciale Villa Manin, Movimento Turismo del Vino e Associazione Vino e Sapori del FVG puntano sul binomio arte-enogastronomia

Visite e degustazioni gratuite in cantina, speciali “piatti Mirò” nei ristoranti

Taste Experience e biglietti omaggio all’esposizione con la FVG Card

Villa Chiozza di Cervignano, 6 novembre 2015 – In occasione della mostra “Joan Mirò – Soli di Notte”, evento di punta della stagione culturale della regione in programma a Villa Manin fino al 3 aprile 2016, Turismo Friuli Venezia Giulia, con la collaborazione dell’Azienda speciale Villa Manin, Movimento Turismo del Vino FVG e l’Associazione Vino e Sapori del Friuli Venezia Giulia, fornisce al turista una promozione imperdibile per visitare l’esposizione e al tempo stesso trascorrere un soggiorno in regione alla scoperta del suo patrimonio culturale ed enogastronomico.

Con “Stappa l’arte”, infatti, i visitatori della mostra, grazie a un timbro posto sul biglietto di ingresso, avranno diritto a visitare un’azienda vitivinicola e a degustare gratuitamente tre calici di vino: per conoscere le aziende aderenti all’iniziativa e le aperture è possibile consultare il sito www.turismofvg.it o chiedere informazioni direttamente alla biglietteria della mostra o all’infopoint TurismoFVG di Villa Manin. Inoltre alcuni ristoranti inseriti nel circuito di TurismoFVG “Taste Experience” proporranno all’interno dei loro menu uno speciale “piatto Mirò”, creato dagli chef ispirandosi ai colori dell’artista.

Le aziende vitivinicole e i ristoranti partecipanti si estendono lungo le Strade del vino e dei sapori del FVG, dalla Doc Friuli Grave fino al Collio, per permettere ai visitatori di percorrere un appassionante viaggio alla scoperta dell’enogastronomia tra le cantine e i ristoranti di tutto il territorio.

I turisti, inoltre, possono usufruire di un’ulteriore agevolazione: la mostra di Mirò, infatti, è inserita all’interno del circuito della FVG Card, il pass turistico della durata di 48ore, 72ore o 7 giorni. Tutti i possessori della FVG Card e per un bambino sotto ai 12 anni è riconosciuto l’ingresso gratuito alla mostra di Mirò.

La promozione “Stappa l’arte” è valida da domani negli orari e giornate di apertura della mostra, per biglietti interi, ridotti e ridotti famiglia, mentre sono esclusi i gruppi superiori a 15 persone, scolaresche e i minorenni.

Per ulteriori informazioni sulle aziende aderenti, le aperture e i ristoranti Taste Experience: http://www.turismofvg.it/Enogastronomia/stappa-l-arte

Jesolo

Ci piace pubblicare questo comunicato, sperando che a Lignano le domande per fare Capodanno siano state 5 …

Comunicato Stampa. – Capodanno e tassa di soggiorno, l’assessore al turismo Daniela Donadello precisa la posizione del Comune

Tassa di soggiorno e Capodanno a Jesolo, l’assessore al turismo Daniela Donadello intende precisare alcune notizie di stampa apparse in questi giorni che rischiano di far passare un messaggio distorto ai cittadini.

«Per quanto riguarda il Capodanno ho letto con sorpresa quanto dichiarato dall’amico Paolo Baruzzo con il quale collaboriamo da anni – spiega l’assessore Donadello – Quella del Festival Show è una delle proposte che l’amministrazione comunale ha ricevuto. Per festeggiare il nuovo anno in piazza Mazzini a Jesolo ci sono altre due richieste, oltre ad un altro soggetto che vorrebbe utilizzare il PalaArrex per uno spettacolo molto particolare. La questione, oltre che economica, riguarda la qualità delle proposte, che stiamo valutando in queste ore. Entro lunedì, assieme al sindaco, daremo una risposta a ciascuno, compreso Paolo Baruzzo che scalpita per il suo Festival Show, e sapremo chi organizzerà il Capodanno a Jesolo. Il fatto che ci siano pervenute 4 richieste conferma, comunque, che anche per la notte di San Silvestro la nostra località resta una meta ambita e questo ci fa grande piacere».

Questione tassa di soggiorno. Anche in questo caso l’assessore Daniela Donadello precisa perché non sono ancora stati diffusi ufficialmente i dati sulle entrate.

«Nessuno vuole nascondere nulla – continua – E dire che l’entrata è già stata quantificata in 2 milioni e 800mila euro è un errore. Alla data del 4 novembre, quindi due giorni fa, sono entrati 2.708.805 euro. Mancano, quindi, ancora circa 12.000 euro per raggiungere la previsione fatta nel bilancio di 2.720.000 euro. Somma che ci aspettiamo di raggiungere con le ultime 12 strutture ricettive che non hanno ancora provveduto a versare la tassa di soggiorno 2015 e alle quali è già stato inviato un sollecito in merito. Sono, dunque, state rispettate le nostre attese e previsioni. Per quanto riguarda l’utilizzo ricordo e ribadisco che l’applicazione dell’imposta deriva da un obbligo di legge in quanto i proventi dell’imposta hanno destinazione vincolata. Per poter adempiere a tale obbligo si deve chiudere l’anno finanziario che è tuttora in corso. Con l’inizio del 2016 così come fatto per il 2013 ed il 2014 la Giunta approverà una delibera con una rendicontazione puntuale degli impieghi dell’imposta di soggiorno. Trovo quindi sterili le polemiche sul nulla sollevate in questi giorni».

… e a Lignanhollywood, che si dice?

…visto che ( Bibbia – Antico Testamento) ..”ne uccide più la penna che la spada..”, ecco una immagine che si attaglia a Lignano Sabbiadoro….

caduta_impero

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Un commento

  1. da inserire tra ”le cose suggerite”:
    se non sono troppo impegnati con i distributori di caffè e bevande a dx dopo l’entrata
    ci sarebbe da fare lo scivolo sul marciapiedi per carrozzine bambini e disabili, che attualmente non riescono a salire e scendere, a Pineta nell’ultimo pezzo del treno, per intenderci dopo l’ex bar hollywood verso il tenda bar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *