Home / Lignano Sabbiadoro / Sabato: Turismo veneto; sabato a teatro; Presepi in cale; P&P; alberi in spiaggia; sbloccati fondi; Damiani; previsioni del tempo

Sabato: Turismo veneto; sabato a teatro; Presepi in cale; P&P; alberi in spiaggia; sbloccati fondi; Damiani; previsioni del tempo

Sabato a teatro, vedi www.latisana.it

Presepi in cale

Ecco la proposta di Marano Lagunare

presepi in cale

Previsioni del tempo

Previsioni meteo a cura di Gabriele Mamone (appassionato e collaboratore).

SITUAZIONE GENERALE: Nel weekend saremo ancora interessati da una circolazione depressionaria con ingresso di sostenute correnti nord orientali nei bassi strati e al suolo.  SABATO 8 NOVEMBRE: Avremo cieli molto nuvolosi con la possibilità di piogge moderate o localmente abbondanti, non si possono tuttavia escludere locali piogge intense. Soffierà vento di bora moderato, ma con possibili raffiche più forti sul Triestino.  TEMPERATURE:I valori minimi saranno compresi tra 14 e 17°C,quelli massimi sempre tra 14 e 17°C.  ATTENDIBILITA’ 70%

DOMENICA 9 NOVEMBRE: Avremo cieli nuvolosi o molto nuvolosi con la possibilità di qualche sporadica debole pioggia. Soffierà vento moderato tra est/sudest.  TEMPERATURE: I valori minimi saranno compresi tra 14 e 17°C,quelli massimi sempre tra 14 e 17°C. ATTENDIBILITA’ 60%.

Turismo veneto

Portogruaro, 16.11.2014 giornata inaugurale del sistema integrato di mobilita’ turistica barca bici bus (bbb).   Il sistema è finalizzato ad effettuare visite turistiche nel territorio della Venezia Orientale, lungo i fiumi, utilizzando barche elettriche & bici, mentre i bus di ATVO cureranno il trasporto di turisti e visitatori dagli aeroporti e dalle stazioni ferroviarie.

Il sistema integrato di mobilità turistica consente di percorrere le vie navigabili del fiume Lemene e della Litoranea Veneta, interconnettendosi con i percorsi ciclabili del Giralivenza, Giratagliamento..

P&P

Pesce e Presepe; le due notizie qui sopra mi inducono ad una riflessione in chiave turistica. Marano Lagunare fa parte del comprensorio turistico di Lignano e fa, del suo borgo, del porto e del pesce, i suoi punti di forza. Pesce e Presepe posso essere sfruttati e aiutarsi vicendevolmente, per la serie vieni a fare un turismo esperenziale, e ricordiamoci che a fine inverno c’è la Festa delle Cape. “Vieni a Lignano a vedere il presepe e a mangiare il pesce” potrebbe essere una di quelle cosa capaci di stuzzicare il milanese o il viennese, almeno credo

Alberi in spiaggia

Il problema è comune a tutte le spiagge e da molte parti si chiede ai comuni che confinano con il fiume, sia esso Tagliamento o Livenza o Piave o altro, di contribuire per quota parte alle spese di rimozione; belo e giusto da dire, difficile da fare. Meglio coinvolgere la Regione, che è giusto che si faccia carico non solo dei costi, ma soprattutto della parte burocratica e, per dirla tutta: se la Protezione Civile ha fatto 2 giornate di “allenamento” sui bastioni di Palmanova, non può farne due a Lignano?? ( e Bibione eccetera eccetera..)

Sbloccati fondi

LAVORI PUBBLICI: SBLOCCATI FONDI PER 29 OPERE PUBBLICHE, CANTIERI PER 14 MILIONI DI EURO. Santoro: una risposta concreta agli Enti locali per superare il Patto di stabilità. Trieste, 07 nov – Nel 2015 gli Enti locali potranno attivare cantieri per il valore di 14 milioni di euro. È il risultato della delibera approvata oggi dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, proposta dall’assessore ai Lavori pubblici Mariagrazia Santoro, che autorizza la conversione di contributi pluriennali concessi ed erogati per opere pubbliche attualmente “ferme” a causa del Patto di stabilità.

Il meccanismo di conversione consente agli Enti locali di destinare le annualità di contributi pluriennali già incassate e da incassarsi nel 2014 e 2015, concesse per un’opera che attualmente si trova in fase di “stallo”, alla realizzazione di un intervento diverso o più limitato di quello originario, che però possa essere concluso senza ricorrere a forme di indebitamento.

lavori

MATERIALE SPIAGGIATO di Luigi Damiani

Percorrendo la spiaggia si possono notare notevoli quantità di materiale che è stato spiaggiato durante le mareggiate che si sono susseguite in questi giorni. La presenza di alberi, tronchi, rami ovviamente fa pensare che tutto questo materiale provenga dai fiumi di montagna che affluiscono nel fiume Tagliamento per arrivare poi alla spiaggia di Lignano. Questo è un grande problema anche in termini di costi in quanto la pulizia della spiaggia di questi materiali definiti rifiuti speciali è molto oneroso. Una volta tanti anni fa, quando c’erano queste mareggiate e il legname arrivava sulla spiaggia, c’erano tantissimi lignanesi che andavano a raccoglierlo per portarlo a casa e dopo essersi asciugato veniva utilizzato per la stufa a legna o per il caminetto. Ora non è più possibile che i privati lo recuperino a titolo personale. Su questo problema le spiagge del Veneto hanno da qualche tempo iniziato una battaglia con la regione Veneto con l’obiettivo che i comuni montani rei di non pulire gli argini dei torrenti e fiumi, partecipino alle spese di pulizia degli arenili. Un ulteriore problema dovuto alle mareggiate è il ripascimento degli arenili che sono stati erosi dalle mareggiate stesse. Pulizia e ripascimento incidono notevolmente sui bilanci dei comuni rivieraschi e dei titolari di concessioni. Anche questo è un problema che il comune di Lignano dovrà affrontare con la Regione e il Demanio Marittimo. Luigi Damiani

CROWDFUNDING di Luigi Damiani

I finanziamenti regionali ormai sappiamo tutti che sono sempre più limitati anche per la promozione e lo sviluppo turistico. Una località turistica come Lignano ha bisogno di notevoli cifre economiche per affrontare gli investimenti per la comunicazione, la promozione, la commercializzazione e gli eventi. La regione con la spendig review ha comunque tagliato importanti cifre e ha destinato quelle disponibili ad un concetto di promozione regionale  del Friuli V. G. Lignano quindi dovrà pensare di recuperare dei fondi se vuole proporsi pesantemente in termini di comunicazione e promozione sul mercato internazionale in occasione di Fiere e Workshop. L’unica soluzione visto che sembra ci sia  da parete di alcune categorie dell’ostracismo sulla tassa di soggiorno, che potrebbe dare ossigeno alla località in termini di successivi investimenti  di promo-comunicazione della località, l’unica strada percorribile è quella del crowdfunding. Questo vuol dire che tutti gli operatori versano su un conto raccolta fondi delle cifre da stabilire per poi utilizzarle in promo-comunicazione ed eventi. Capisco benissimo che i tempi non sono dei migliori, ma continuare a perdere anno dopo anno presenze impone un cambio di atteggiamento da parte degli imprenditori.  Personalmente ho sempre sostenuto che con una presa di coscienza da parte della classe imprenditoriale turistica lignanese si potrebbero raccogliere circa 2 milioni di euro che sarebbero fondamentali per promuovere la località e riposizionarla sul mercato turistico, applicando anche degli incentivi sia in occasione di eventi btob o btoc. L’attesa nella speranza che qualcosa cambi, non può più essere condivisa. Che mamma regione intervenga con finanziamenti a babbo morto come nel passato è impensabile. Infatti nel programma di sviluppo turistico della Regione  sono state date chiare istruzioni per la costituzione delle reti d’impresa, che dovrebbero solo in parte essere finanziate dalla regione a fronte di progetti. A Lignano purtroppo questa musica non viene recepita e si spera sempre che mamma regione intervenga sostenendo i “progetti mirati” o altro. Bisogna comunque rendersi conto che Lignano ha bisogno dell’intervento di tutta l’imprenditoria locale per riemergere e risalire la china , altrimenti senza gli investimenti dei  privati sarà impossibile ricollocarsi ancora ai livelli alti del turismo internazionale. Da qui la convinzione che la strada del crowdfunding o fundraising sia l’unica percorribile. Luigi Damiani

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *