Home / Lignano Sabbiadoro / Sabato: wine truck; trend turistici; Via delle Palme; il turismo secondo l’Europa; ospedale; Aprilia Marittima Resort; previsioni meteo; Damiani ( la fine..); sport, impianti a secco;

Sabato: wine truck; trend turistici; Via delle Palme; il turismo secondo l’Europa; ospedale; Aprilia Marittima Resort; previsioni meteo; Damiani ( la fine..); sport, impianti a secco;

Previsioni meteo a cura di Gabriele Mamone(appassionato e collaboratore)

SITUAZIONE GENERALE. Nella giornata di sabato irromperà un marcato fronte freddo proveniente da latitudini artiche. Anche domenica e lunedì permarrà una depressione alimentata da aria fredda di origine artica.

SABATO 21 NOVEMBRE: Avremo un tempo variabile/instabile con la possibilità di piogge moderate o di locali rovesci anche a sfondo temporalesco specie dal pomeriggio e in serata. Ingresso di venti di bora sostenuti o forti dal pomeriggio. Temperature minime comprese tra 11 e 13°C,massime tra 9 e 12°C. L’evoluzione dei fenomeni è comunque incerta.

DOMENICA 22 NOVEMBRE. Nella notte e al primo mattino sarà probabile qualche debole pioggia, in giornata variabilità con la possibilità di qualche isolato rovescio temporalesco sul mare, ma che potrebbe spingersi anche sulla terraferma. Farà decisamente più freddo con temperature minime comprese tra 5 e 9°C,massime tra 8 e 11°C. ATTENDIBILITA’ 70%

Ospedale e Aprilia Marittima

Vedi www.latisana.it

Via delle Palme

….senza molte palme; operai al lavoro per tagliare le palme del viale omonimo; la motivazione pare sia ascrivibile allo stato (pessimo) delle piante stesse. Probabile (speriamo) che nuove vengano reimpiantate. Dobbiamo per correttezza registrare anche la sorpresa e lo sconcerto di chi abita in zona e, magari sbagliando oppure no, reputava le piante sane….

via delle palme

Il turismo secondo l’Europa

Grazie a Elisabetta, postiamo questi due link che sono molto utili a tutti coloro i quali voglio fare turismo, per piacere o per economia, e a quelli che sono preposti pubblicamente al comparto così importante. Si tratta di in sunto della legislazione europea e i dati sono molto recenti.

La strategia europea sul turismo costiero e marittimo

http://asbl.unioncamere.net/index.php?option=com_content&view=article&id=836:la-strategia-europea-sul-turismo-costiero-e-marittimo&catid=116:turismo&Itemid=179

la strategia europea sul turismo

http://asbl.unioncamere.net/index.php?option=com_content&view=article&id=978:la-politica-europea-del-turismo&catid=116:turismo&Itemid=179

Trend turistici

Vi segnaliamo la lettura di queste note sul sito dedicato: http://www.fourtourismblog.it/i-principali-trend-del-turismo/

Sport, impianti senza contributi

La Regione ha stanziato 2.7 milioni di euro per la manutenzione ordinaria di impianti sportivi; c’è un elenco di quattro pagine di comuni e strutture  (80) che hanno beneficiato dei contributi; Latisana e Lignano zero.

Wine Truck

wine truck

Nell’ultimo numero della rivista on line “Tre Bicchieri” di Gambero Rosso, si parla di una tendenza che velocemente sta prendendo piede ed affermandosi in tutta Italia ed in Europa: Il Wine Truck. Cosa sia è facilmente intuibile; si tratta di una enoteca mobile, attrezzata magari anche con tavoli e sedie di supporto, che si sposta di festa in festa, di Fiera in Fiera, di Sagra in Sagra e propone, come i suoi “colleghi” il cibo da strada. Nessuna meraviglia se vediamo un furgone che vende piadine o hamburger; recentemente a Udine abbiamo avuto un Festival del cibo da strada che ha riscosso un enorme successo; a fianco di patatine e carne alla griglia c’erano anche birrerie su ruote. La nuova frontiera, Cuneo e Milano le prime attività, è appunto quella del vino, dell’enoteca su ruote. Lignano Sabbiadoro, Bibione, ma qui vicino ci sono anche Eraclea, Caorle, Grado e Jesolo, forniscono moltissime occasioni e utenza in grande quantità. Mi piacerebbe che qualche Consorzio o Strada del Vino attuasse questo progetto e usasse il Wine Truck per vendita e soprattutto per promozione. Se la montagna non va da Maometto… eccetera. Si tratta, come in altre occasioni, di essere svegli nel capire la tendenza e veloci nel realizzare l’idea; qualità del vino poi da valutare ovviamente.

LA FINE E’ VICINA ???di Luigi Damiani

Molti danno ormai per “morta” questa amministrazione, altri più gentili la definiscono ormai a fine corsa, altri invocano al più presto la fine per poter ripartire dopo il periodo di commissariamento. Vediamo perchè questa amministrazione comunque potrebbe anticipatamente finire il suo percorso.

In primis VIVI LIGNANO ha staccato la spina dopo che il Sindaco ha tolto le deleghe all’assessore Pilutti. Forti sono i contrasti con la associazione IO AMO LIGNANO . Ricordiamo che il Sindaco e i 3 consiglieri di cui un assessore Rodeano e il capogruppo Cinello con la Venturuzzo fanno parte dell’associazione e in questi mesi non hanno mai dato risposte ai quesiti posti dal direttivo di Io amo Lignano. Aver snobbato l’associazione Io amo Lignano è stato un gravissimo errore politico da parte dei consiglieri e del Sindaco che sono stati eletti in questa lista che fa parte della maggioranza in comune . Questo comportamento potrebbe portare a gravi conseguenze. Sotto il profilo politico i consiglieri di Io amo Lignano dovrebbero dimostrare solo gratitudine al loro gruppo che gli ha fatti eleggere, e con un atto di coraggio dovrebbero sfiduciare la maggioranza e dimettersi.

Forti tensioni emergono all’interno di FORZA LIGNANO e più di qualcuno è propenso ad abbandonare la barca se Brini non prenderà delle decisioni entro breve. Brini purtroppo cerca di galleggiare e non prende una posizione precisa. Forse cerca di giocare ancora qualche carta, ma ormai si deve giocare a carte scoperte. Brini rischia il suo futuro politico con un comportamento indeciso.   Per alcuni aspetti cerca di stare vicino al Sindaco per altri ha già un piede fuori dalla porta per le insistenze di alcuni , forse molti di Forza Lignano. Sciutto consigliere d’amministrazione di Forza Lignano ha le idee chiare su cosa fare ma vuole capire come intende muoversi Brini.

COMUNITA’ LIGNANO appoggia sembra incondizionatamente il Sindaco Fanotto. L’assessore Ciubej non vuole rischiare di rimanere a piedi visto gli ultimi progetti presentati tutti ovviamente sulla carta.

Qualche scricchiolio anche all’interno di Pensieri Liberi anche se Meroi con i suoi fedeli è propenso a sostenere questa amministrazione.

Gli attacchi all’amministrazione anche in questi ultimi giorni fatti dalla minoranza e dal centro destra unito con alcune civiche con il supporto di vignette hanno indebolito fortemente la maggioranza dell’amministrazione e in particolare alcuni personaggi che sono stati messi all’angolo.

Ormai sembra essere partita la campagna elettorale in quanto pochi credono che questa amministrazione possa arrivare alla fine del mandato. ANZI LA FINE E’ VICINA.   Meglio prendere il toro per le corna piuttosto che rimanere infilzati. Questo il messaggio che viene lanciato.

Visto l’andamento delle cose le DIMISSIONI di questa amministrazione sarebbero la cosa più logica e sensata per poi eventualmente rimettersi in gioco alla prossima tornata elettorale. Luigi Damiani

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *