Home / Lignano Sabbiadoro / sapone, concerto, olimpiadi, asilo, fuochi, contributi e sito

sapone, concerto, olimpiadi, asilo, fuochi, contributi e sito

Lignano ha un nuovo simbolo

Grazie alla inventiva e allo spirito commerciale e turistico di Elisa Ferlizza (Via Udine), da oggi Lignano Sabbiadoro ha un nuovo prodotto simbolo. Un sapone dal nome accattivante di Sabbia D’Oro 24 Kt, che è stato commissionato al più antico saponificio italiano. L’Oro di Lignano Sabbiadoro è un sapone completamente vegetale, contenente estratti di piante officinali locali, betacarotene e vitamina E. Un progetto durato più di otto mesi di lavoro e di esperimenti tra le varie fragranze, alla fine di ottenere un compromesso tra ingredienti e colore  che possa incontrare i gusti di molti. “Volevo un prodotto di grande qualità e che ricordasse i colori della sabbia – dice Elisa Ferlizza –   per questo mi sono affidata a uno dei più antichi saponifici d’Italia e d’Europa e al “naso ” profumiere più in voga del momento, che dalla città dei profumi di Grasse in Francia è venuto personalmente a creare l’essenza denominata Sabbia d’oro” , ispirandosi appunto alla flora “estiva” della località balneare. I saponi solidi hanno la forma del lingotto d’oro e sono stati creati in tre formati, 50- 220- e 500 grammi, brillano di luce propria in quanto contengono perle minerali e glicerina . Il sapone liquido da 300 e 500 gr  è bellissimo oltre che di gran qualità,  contiene calendula aloe barbarensis, verbena, salvia e fitoestratti vegetali idratanti così come pure l’olio corpo e capelli gelatificato, antiossidante e rinfrescante… Finalmente anche Lignano avrà una sua linea personalizzata.  La prossima fragranza sarà creata per l’inverno e dal prossimo anno Pineta e Riviera … I prodotti sono in edizione limitata: 1500 pezzi di sapone solido e 600 pezzi di sapone liquido in esclusiva solo da “Profumia” negozio specializzato in saponi di tutto il mondo, spugne di mare e candele, c/o via Friuli 9 a Lignano Sabbiadoro.

Concerto

Grazie al fb di Francesco Puicher Soravia, pubblichiamo due foto del concerto di qualche sera fa all’Arena Alpe Adria, concerto dei Planet Funk nell’ambito del tour di Radio 105. Presenti circa 200 persone. Ora, a prescindere dalla spesa fatta e dall’investimento pubblicitario effettuato, occorre smetterla con queste serate avvilenti in questa struttura. Fanno un danno a Lignano che nemmeno vi potete immaginare. Una serata di fine luglio, gratuita, con un concerto splendido e un palco super attrezzato, con 200 persone scarse ad assistervi, sono una cosa triste, da evitare con cura da chi dovrebbe garantire un ritorno d’immagine per le manifestazioni di Lignano. L’Arena Alpe Adria, così com’è, va sospesa e va ampliata la Beach Arena. Emma, per esempio ha riempito spiaggia e tribune, era bello da vedere e da sentire: tutti soddisfatti in riva al mare. Bene. Da piangere vicino alla Laguna.

Le Olimpiadi in grande

Posizionato fino al 12 agosto in Via Gorizia a Sabbiadoro uno schermo gigante per trasmettere le Olimpiadi; bella idea, per i turisti. 500 euro il costo. Bene.

Contributo all’Asilo

Erogata la metà estiva del contributo previsto dal Comune a favore dell’Asilo M. Andretta di Lignano; in tutto ogni anno il Comune partecipa con 93.000 euro, e quindi erogata la metà, 46.500: Il resto a fine anno.

Ferragosto coi fuochi

CI sarà anche la crisi, poco lavoro, ma appare strano che solo una ditta abbia partecipato alla gara per i fuochi di Ferragosto. Strano, ma evidentemente Lignano è meno appetibile ( budget più basso) di altre località. Il Comune, pur con una sola ditta e pur in assenza ancor oggi di contributo regionale, ha deciso di affidare alla ditta Iannotta Fireworks s.a.s. i fuochi del 15 per la somma di € 35.937,00 (I.V.A. inclusa)

Contributi, di Luigi Damiani

In Friuli VG la Regione concede contributi per il turismo con il contagocce, mentre dovrebbe  incrementarli, in quanto il turismo regionale è una delle voci più importanti del Pil, quindi questi creerebbero un volano economico non da sotto valutare. Attraverso i contributi si potrebbe migliorare la qualità ricettiva delle strutture turistiche che anche a Lignano e  a Grado a volte non sono all’altezza di un turismo che ha sempre maggiori esigenze. Molti albergatori hanno migliorato le loro strutture fornendo dei servizi che ormai sono essenziali, ma soprattutto a Lignano c’è il problema degli appartamenti che a volte non hanno subito ristrutturazioni da quando sono stati costruiti, e spesso non hanno rinnovato neanche l’arredamento interno. In alcune situazioni non ci sono neanche gli impianti elettrici a norma. Questo è un degrado del patrimonio turistico che va affrontato Quindi c’è una necessità immediata di un adeguamento e restailing o addirittura ricostruzione di molte attività ricettive turistiche di Lignano. Mentre nei giorni scorsi facevo queste riflessioni, ed essendo per motivi professionali informato via internet di bandi e concorsi anche pubblici, mi sono imbattuto nel bando della regione siciliana per le imprese ricettivo turistiche. Dopo che avrete letto di seguito quanto sotto esposto qualcuno dirà che le disparità negli interventi regionali sono evidenti da regione a regione. Il bando in riassunto dice: La regione siciliana mette a disposizione 27 MILIONI 300 MILA euro da destinare a piccole e medie imprese nel settore turistico e turistico alberghiero . Questo per effettuare una efficace promozione per le attività imprenditoriali turistiche. I finanziamenti sono destinati a fondo perduto alle seguenti attività 1) Attività ricettive alberghiere ed extra alberghiere 2) attività di ristorazione correlate alla gastronomia locale e prodotti caratteristici naturali 3) Attività rivolte alla promozione dell’ambente turistico. Per le attività ricettive sono ammessi interventi a riconversione e miglioramenti del patrimonio immobiliare già esistente . alberghi, motels, villaggi albergo, ricettivo turistico alberghiero, campeggi, villaggi turistici, AFFITTACAMERE, CASE E APPARTAMENTI per vacanza, case per ferie, ostelli, turismo rurale. Il contributo a fondo perduto con importo massimo erogato per ogni richiedente è di 200 mila euro , comunque fino ad un massimo del  70% della spesa sostenuta. Le richieste possono essere inoltrate dal 23 aprile al 18 settembre alla regione Sicilia ….bla…bla…bla. Tutto questo a detta della regione Sicilia per migliorare le strutture ed incrementare  il turismo che è deficitario nella regione. Mi chiedo quali siano le differenze tra Friuli e Sicilia, al di là che i bilanci del Friuli sono migliori rispetto alla Sicilia e quindi con maggiori disponibilità di elargire finanziamenti se non a fondo perduto almeno agevolati. Negli ultimi anni gli albergatori hanno avuto a Lignano qualche agevolazione, ma mai quelli degli appartamenti a destinazione turistica. Presumo che su questo qualcuno in regione dovrà fare delle riflessioni, in modo particolare l’assessore alle attività produttive e turismo Seganti. Ormai siamo a 10 mesi dalle prossime elezioni e molti saranno i cambiamenti. Mi auguro che la persona che si occuperà dell’assessorato al turismo nella prossima tornata cominci a valutare  da subito anche questi aspetti, trovando degli strumenti economico-finanziari per andare incontro agli operatori del ricettivo turistico. Sono finiti a mio avviso i tempi dei contributi a fondo perduto, ma si possono attivare finanziamenti regionali a tassi agevolati e a medio e lungo periodo. Credo che gli operatori turistici regionali, ma anche i lignanesi sarebbero contenti di poter affrontare spese di ristrutturazione per migliorare la qualità a volte troppo scadente del ricettivo turistico. Sappiamo che in questo periodo la nuova amministrazione con in testa il sindaco Fanotto sta facendo un censimento e una riclassificazione degli alberghi e appartamenti che dovrebbe concludersi entro la fine dell’estate. Da qui dovremmo avere una prima fotografia della situazione ricettivo turistica e anche alberghiera di Lignano. Luigi Damiani

Il nostro sito, di Luigi Damiani

Oggi guardavo attentamente la tabella dei dati relativi alle visite su questo sito pubblicata ieri. Devo dire essendo abituato a leggere questo tipo di dati, sia di accessi  di siti che di share televisivi e radiofonici che il risultato ottenuto al 30 luglio di 578 visite medie giornaliere e oltre 17.300 mensili danno un quadro abbastanza chiaro di quale sia stata la escalation di visite di questo sito nell’ultimo anno. Tutti pensavano che dopo le elezioni sarebbe caduto anche l’interesse, poi la stagione che partiva avrebbe fatto diminuire gli accessi. Nulla di tutto ciò, i dati negli ultimi messi sono pressochè costanti, e questo è un dato di importanza rilevante. Vuol dire che la gente accede al sito per leggerlo in quanto riporta le notizie della località e a volte qualche scoop .Peccato invece che i commenti agli articoli siano ancora pochi, come sono poche le persone che scrivono degli articoli. Credo anche per questioni professionali, che questo sito abbia incontrato parecchi favori nella gente, e che possa diventare nel tempo sempre più un sito di informazione locale. Credo anche che la crescita sarà in futuro continua anche se bisognerà tenere conto delle stagionalità. Comunque un ottimo risultato ottenuto con pochi mezzi e tanta dedizione e lavoro. Luigi Damiani

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

4 commenti

  1. Alessio Carlino

    A proposito di Arena Alpe Adria. Fra un po’ si discuterà della nuova piazza G. Ursella. Immagino un progetto che parte dal lungomare attraverso via Lilienfeld/Millefiori (almeno marciapiedi più praticabili), piazza Ursella, poi attraverso il giardino (a dire il vero non so se è privato o meno e quindi se la cosa è fattibile più o meno facilmente) tra il cinema e la pizzeria “il dollaro” per intenderci, via Porpetto (toglierei qualche parcheggio ed esalterei la parte centrale), l’Arena Alpe Adria appunto (che verrebbe a trovarsi in un asse ben più “importante”) per concludere “la passeggiata” sul lungolaguna (in via di risistemazione). C’è il problema dello “scavalcamento” di via Europa, è vero. Diciamo un asse longitudinale, il più pedonale possibile) che collega il mare alla laguna.

  2. BELL’AFFARE CON IL NUOVO ASSESSORE AL TURISMO!!!!!!!MA CHI E’ QUESTO????????????BELLA COMPETANZA DA METTERE A LIGNANO!!!!SE QUESTO E’ IL RISULTATO PUO’ ANCHE DIMETTERSI,NON CAPISCO COSA CI STIA A FARE!!!!!!!!SIAMO IN TANTI INCAZZATI CON LA NUOVA AMMINISTRAZIONE PER QUESTO EVENTO NON PUBBLICIZZATO!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. Plaudo all’iniziativa di Elisa Ferlizza. Ritengo si sia distinta, rispetto agli altri operatori commerciali ed imprenditori locali, perchè, oltre a pensare giustamente al proprio guadagno, ha saputo valorizzare il suo paese, la sua località, in maniera originale ed intelligente. Queste sono le giovani e le donne di cui ha bisogno Lignano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *