Home / Lignano Sabbiadoro / tromba d’aria, damiani, multe -30+16, sup race,

tromba d’aria, damiani, multe -30+16, sup race,

Tromba di mare a Lignano

Avvistata stamattina al largo, zona Sabbiadoro; le foto le trovate nei social network; impressionante ma lontana per fortuna, soprattutto ricordando quello che è capitato nel Lazio ieri o a Bibione qualche anno fa.

SUP RACE LIGNANO 2013

Supa Race - partenza

E’ a Lignano l’evento di Stand Up Paddle italiano più importante dell’anno: la Sup Race! – La data fissata è domenica 8 settembre 2013; in caso di condizioni meteomarine avverse l’evento sarà spostato alla domenica successiva.  Giunta alla sua 4° edizione, la Sup Race Lignano è una regata amatoriale di Stand Up Paddle LONG DISTANCE di 5 – 8 km.  La regata vanta il maggior numero di iscrizioni in Italia tra le manifestazioni del suo genere e la partecipazione di campioni di rilevanza europea. Nella stessa giornata si terrà la gara Bic Sup One Design Kids Challenge, un contest a batterie per ragazzi dagli 8 ai 15 anni.  La manifestazione ha visto raddoppiare ogni anno il numero di partecipanti: nel 2010 ve ne sono stati 40, nel 2011 78 e nel 2012 si è raggiunto il numero di 155 atleti! Per l’edizione 2013 attendiamo tra i 220 e i 250 iscritti!  L’evento, patrocinato dal Comune di Lignano Sabbiadoro, è organizzato dalla N.E.K.A. a.s.d. con il sostegno logistico della società Lignano Pineta e di strutture di accoglienza convenzionate, nonché la partecipazione di moltissimi sponsor. La novità di quest’anno è l’adozione di un sistema di gestione della gara del tutto nuovo e “tecnologico”, realizzato appositamente per la Sup Race Lignano da un organismo di ricerca veneto, il Consorzio Ethics, ente no profit che opera in diversi settori tra i quali spicca la robotica e l’automazione. Grazie ad un software e ad una struttura hardware appositamente studiata sarà possibile gestire in modo automatizzato iscrizioni, erogazione di informazioni, organizzazione, conduzione della gara e attribuzione della graduatoria, impiegando dispositivi di riconoscimento (braccialetti) a codifica unica di tipo RF ID.   …Per un evento sempre più grande che, pur mantenendo fede al suo principio no profit, sia ricco di contenuti professionali nella gara e nelle manifestazioni di contorno!   La descrizione dettagliata dell’evento e le iscrizioni on-line sono disponibili sul sito www.supracelignano.it   VI ASPETTIAMO!  —  Lignano Pineta spa

L’Emozione di pagare di più

cedolino multa

Premettiamo e sottolineiamo che è tutto legale e tutto regolare; ribadiamo: è tutto legale…così ci evitiamo la richiesta di smentita…, ma resta il ma, pesante e costoso, delle multe per non osservanza dei parcometri. Come sapere il Decreto Letta autorizza la riduzione del 30% delle multe in caso di pagamento entro cinque giorni. Bene. Però ci segnalano che ( … è tutto regolare e legale…) a Lignano Sabbiadoro ora  non vengono più elevate le contravvenzioni con verbale in caso di inosservanza, ma ci si limita ad un preavviso che avverte che arriverà a casa la multa vera e propria. Ovviamente si ha tempo 5 giorni per pagare con lo sconto, ma la multa a casa costa di più, molto di più. Quanto? 16 euro di più ci dicono. Sedici euro che di fatto vanificano lo sconto e, da verificare , ma così ci hanno riferito, non si può chiedere immediatamente il verbale, ma occorre appunto aspettare la costosa notifica a casa. Poiché il nuovo capitano comandante è attivo da pochi mesi, ci viene il dubbio che sia Lui l’attore protagonista di queste scelte che spettano, almeno crediamo, all’Amministrazione Comunale. Lecito quindi chiedersi: stante che è tutto legale, ma al turista ci pensiamo o no? Occorre sempre avere un atteggiamento vessatorio o sarebbe meglio una indulgente e legale comprensione? Già sono pochi i turisti, se li multiamo e li mazziamo…. Chi ci resta?

Tariffe e prezzi, di Luigi Damiani

Diciamo che la stagione turistica ormai va verso la sua conclusione, anche se non vorremmo che questo accadesse. La stagione non è andata proprio bene, e diciamo che tutti speriamo che il tempo sia bello almeno per  ancora  3 settimane, e che le “truppe straniere” vengano a passare una bella vacanza a Lignano. Settembre se fa bello è un mese stupendo, anche se le giornate sono più corte, ma in compenso non c’è un grande affluenza e quindi si sta bene anche in spiaggia, poi i prezzi sono decisamente diversi rispetto a luglio e agosto sia negli alberghi che negli appartamenti, ma anche nella ristorazione si possono trovare delle variazioni. Mi sorge una riflessione che ho fatto anche con alcuni operatori turistici! Mi chiedo se con la situazione economica attuale, che certo non è destinata a concludersi prima di qualche anno, se ha senso parlare ancora di bassa, media, alta, altissima stagione. Credo che uno sforzo andrebbe fatto nel concentrarsi su due periodi che suddividerei in bassa e alta stagione. La bassa da comprende maggio giugno e settembre, la alta luglio e agosto. Prima di tutto ci sarebbe una facilità di lettura dei periodi, secondo aspetto il turista non sarebbe condizionato da tariffe e prezzi che variano anche 6 volte in una estate. Su queste tariffe poi si possono fare delle promozioni per gruppi, oppure degli incentivi su periodi di almeno 15 giorni. Ovviamente le tariffe devono essere chiare anche in base all’offerta ed ai servizi. Credo che una semplificazione delle tariffe porterebbe a dei benefici. Ormai abbiamo visto anche quest’anno il ferragosto, è stato oltre a  un mordi e fuggi sotto tono, in quanto la gente di soldini ne ha pochi. Tendenzialmente chi si può ancora permettere di andare in vacanza sceglie periodi meno costosi. I periodi di ferie ormai anche in Italia si possono decidere con l’azienda, Infatti una parte del periodo di ferie lo decide l’azienda e una parte il dipendente. Il fatto di avere solo due periodi e due tariffe a mio avviso porterebbe il turista ad una scelta in funzione delle sue disponibilità economiche e di periodo senza dover fare alchimie di conteggi.  Se valutiamo che ad agosto c’erano oltre ad appartamenti anche alberghi con stanze libere, questo deve essere considerato un segnale che potrebbe portare anche ad un cambiamento. Certo che gli albergatori sono ormai da decenni abituati a varie tariffe a seconda del periodo, con il risultato però di trovarsi anche in quella che loro considerano alta o altissima stagione camere libere. Io lancio questo sasso al fine che ci sia una concreta riflessione degli operatori del settore. Potrebbe essere una strada nuova e forse vincente per il turismo lignanese. Luigi Damiani

Moralizzatore e Damiani nei commenti…..

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

4 commenti

  1. Buongiorno, in riferimento al Vs. articolo sulle multe, noto che è l’ennesima “furbata” dello stato LADRO e segnalo che c’è il modo per usufruire dello sconto sulle multe anche in presenza del solo avviso, ovviamente quanto sto per scrivere non viene pubblicizzato perchè tenere il livello d’informazione basso è utile ai nostri governanti per farci pagare di più, per questo parlano solo di B. e disgrazie ai TG e sui giornali!!! Bene, dopo questo piccolo sfogo, vengo al dunque in modo schematico:

    – Dopo la notifica della multa, il trasgressore ha 5 giorni a disposizione per pagare subito con l’importo ridotto. In molti casi però (ad esempio se si viene fermati in flagranza di infrazione o nel caso del divieto di sosta con tagliando lasciato sotto il tergicristallo) si può chiedere all’agente la notifica immediata della contravvenzione.

    – La norma non prevede lo sconto in caso di avviso sul parabrezza, ma la logica vuole che in questo caso la norma più favorevole venga applicata!!!!!!! Il proprietario o conducente con l’avviso può recarsi presso il comando di polizia accertatore (nella fattispecie al Comando di Polizia Municipale di Lignano) e chiedere la notifica IMMEDIATA della sanzione oppure potrà attendere la successiva notifica per posta con il ricarico delle relative spese (ovviamente, con l’aggravio delle spese di notifica si rende vano lo sconto).

    Quanto sopra vale anche per le notifiche delle multe accertate a mezzo Autovelox mobile (quello con la presenza degli agenti), se ci si accorge della loro presenza dopo aver già preso la multa, si può fare dietro-front e chiedere la notifica immediata….in questo caso bisogna fare attenzione ai punti, con un po’ di furbizia …

    Spero che quanto scritto possa essere utile a qualcuno…

    Buon lavoro!

  2. Codromaz Alessio

    Ottima spiegazione, purtroppo uno mi ha spiegato di essersi recato al comando per la notifica e gli han detto che deve aspettare la notifica a casa.

    • Non ho estremi legali, ma ritengo che chiedere la notifica immediata sia un diritto dal momento in cui l’avviso di accertamento viene lasciato sul parabrezza solo perchè non era possibile notificare la multa direttamente al trasgressore; ergo se il trasgressore si presenta all’agente, questi è obbligato alla notifica immediata.

  3. Buon giorno e innanzitutto complimenti per il sito,

    in relazione a quanto letto sopra, per quanto concerne le ormai famose tariffe alta e bassa stagione, posso essere concordi con voi nell’asserire quanto letto sopra, sono un frequentatore di Lignano da ormai 10 anni e purtroppo devo dire che quest’anno è stato davvero un anno disastroso dal punto di vista dell’affluenza turistica di questa meravigliosa città, disastro che a parer mio non è solo da attribuire alla ormai tanto famosa e triste crisi ma bensì anche dal TOTALE DISINTERESSAMENTO da parte del comune stesso nei confronti dei turisti.

    Il fatto è ormai noto, per chi frequenta Lignano già da diverso tempo, può velocemente notare come tutte le stagioni sono l’esatta fotocopia delle precedenti, a parte qualche spettacolo in più dell’artista del momento sulla cresta dell’onda oppure un cabaret in piazza Marcello D’Olivo nulla o più è cambiato anzi…. Qualcosina è stata pure tagliata quest’anno ad esempio, la giornata di ferragosto è passata da un mio punto di vista in sordina, non c’è stato un festeggiamento in spiaggia o una ricorrenza in generale, lo spettacolo delle frecce tricolori è stato tagliato drasticamente, l’unico che ancora si salva è l’incendio sul mare, manifestazione fotocopia dei fuochi che tradizionalmente si fanno a Sabbiadoro il giorno di ferragosto appunto.

    Oltre a questo, ho notato un triste aumento dei prezzi per quanto riguarda i servizi in spiaggia ( noleggio ombrelloni, lettini ecc. ecc. ) aumento che purtroppo non ha influito al meglio sulla qualità offerta in spiaggia anzi….. Anche qui si può notare un “taglietto” dei servizi dove vi chiederete voi? Nella gestione e nella pulizia di spiaggia e parco, in spiaggia, negli anni precedenti la pulizia della sabbia veniva fatta molto accuratamente dagli addetti passando più e più volte con le attrezzature di pulizia ora? Se fanno un giro hanno già fatto tanto! Con il risultato che la spiaggia stessa non è pulita a dovere. Per non dire poi della pulizia di strade e parchi, anni fa tutto pulito e lindo ora? Mi è capitato di vedere delle masserizie ( bottiglie di birra vuote, fazzoletti e quant’altro ancora ) gettati a terra da turisti non proprio civili, e lasciati lì per giorni e giorni il che fa pensare che il giro di pulizia non viene eseguito capillarmente tutti i giorni o nei suoi relativi turni, i cassonetti della raccolta differenziata poi non sono svuotati regolarmente, io e diversi condomini quest’anno abbiamo persino dovuto chiamare i vigili per sapere se e quando sarebbero venuti a svuotare la campana porta rifiuti di vetro plastica e lattine in quanto ormai da giorni non passavano più con l’inevitabile accumulo di rifiuti, e non parlo di una zona isolata, parlo della via delle terme, via che porta al mare e alla discoteca Kursaal….

    Tutto questo, secondo il mio punto di vista, ha influito parecchio per quanto riguarda un turista esigente, e per questo che a mio malincuore posso già comunicarvi che per l’anno prossimo le ferie le passerò a Bibione, località che ho avuto modo di visitare e che ho apprezzato molto dal punto di vista qualità / prezzo cosa non trascurabile di questi tempi…E soprattutto molti turisti si domanderanno per l’anno prossimo se conviene davvero spendere soldini in una città che ultimamente è diventata un po’ più fredda e meno ospitale e servizievole quale era Lignano un tempo….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *