Home / Lignano Sabbiadoro / ufo a lignano, aggiornamento, almanacco della settimana

ufo a lignano, aggiornamento, almanacco della settimana

Un “Ufo” sopra il Parco Junior?, no…un “oktokopter” !!

Un “UFO” sopra il “Parco Junior” di Lignano Sabbiadoro? Questo è quello che hanno probabilmente pensato coloro che qualche giorno fa, alzando gli occhi al cielo, si sono imbattuti in un “oggetto” che volava sopra il noto parco giochi posto in centro a Lignano ma, niente paura, si trattava di un “Oktokopter”.  Il curioso “oggetto”, che ha destato grande curiosità tra le molte persone presenti, è stato utilizzato per la realizzazione di un video promozionale per il “Parco Junior”, si tratta di un “drone” con otto pale che può alzarsi sino a 150 metri di altezza e, grazie ad una telecamera posta sulla parte inferiore della macchina, realizzare video e foto, stabilizzati, ad alta definizione. “Oktokopter” è uno dei mezzi all’avanguardia utilizzato dall’agenzia “modashow.it” per la produzione di spot e programmi televisivi

Aggiornamento

(ANSA) – UDINE, 25 AGO – Si estendono anche in Veneto le indagini dei carabinieri per individuare gli autori del duplice omicidio dei coniugi Burgato e Sostero, massacrati a coltellate nella loro villetta di Lignano Sabbiadoro. I militari stanno indagando nel giro di bande di ladri e di rapinatori che, provenienti da Paesi dell’Europa dell’Est, fanno base in Veneto, da dove si spostano per compiere reati in zone limitrofe e poi tornare in regione. Controlli in questo senso sono stati gia’ compiuti tra le comunita’ straniere con base a Lignano. Anche oggi decine di persone sono state convocate in caserma a Lignano per essere ascoltate dagli inquirenti. Si attende dalla Procura il nulla osta che autorizza la celebrazione dei funerali.(ANSA).

Le migliori notizie della stampa locale

Domenica 19 agosto

La stampa on line domenica è andata in tilt per le drammatiche notizia del doppio fatto di sangue, ai danni di Paolo Burgato e Rosetta Sostero. Notizia via via sempre più precise e ovviamente moltissimi commenti. Sulla carta stampata invece andiamo sul Messaggero: due pagine pienissime di interviste e foto dedicate da Domenico Pecile alla crisi di Lignano. Vengono intervistati il Sindaco Fanotto, poi albergatori e gestori di strutture turistiche, che analizzano le varie voci della crisi. Chi si è adeguato e ha investito soffre di meno di chi non ha speso nulla e razziato e basta. Annunciati poi gli appuntamenti del pomeriggio con le Frecce Tricolori e con la Moda di Pineta alla sera. A lato articolo sul traffico del fine settimana. L’inserto Estate apre con una intervista a Pupo che giovedì sarà (stato) al Palapineta per il suo libro. Sti personaggi guadagnano in tv e poi vanno a vendere i loro libri. Bel colpo, per loro. In cronaca invece una bella intervista a Compagnon, che è in ferie a Lignano e da qui pontifica della nuova sede per la Capitaneria di Porto. Cioè, le volanti della Polizia non hanno nemmeno sodi per fare il pieno e lui parla di una nuova Caserma: tanto mica son soldi suoi e promettere è gratis! Ma non pososo stare zitti almeno in vacanza e farsi un paio di spritz?? C’è poi il saluto a Romeo Valeri, ex albergatore storico di Lignano. Sul Gazzettino annuncio dello show delle Frecce Tricolori

Lunedì 20 agosto

Inutile dire che tutti i giornali, locali e nazionali, danno ampio spazio al terribile fatto di cronaca, con il doppio omicidio di Paolo Burgato e Rosetta Sostero, trovati morti nella loro abitazione in Via Annia. Il Messaggero dedica molto spazio e nei molti articoli, ma anche sul Gazzettino, leggiamo di dettagli inutili e di ricostruzioni “dietrologiche” che non servono a nessuno. Prudenza da parte degli inquirenti, stupore e incredulità nelle espressioni di tutti i lignanesi intervistati, e anche un po’ di paura. Inutile andare con i resoconti, che avrete sicuramente letto; ne hanno parlato anche alla televisione  e i giornali on line sono stati molto tempestivi nel dare la notizia. In cronaca del giornale di Udine invece la strada storia del tassista, offeso e picchiato da alcuni giovani turisti in Via Latisana: lo accusavano di andare troppo piano. Pazzesco; denuncia fatta e probabile che becchino gli autori di questa grande stupidaggine fatta poco prima dell’alba. Sempre in cronaca l’investimento di un turista avvenuto domenica sera in Via Tarvisio; ricoverato in ospedale si tratta di un medico sessantenne padovano. A soccorrerlo lo stesso investitore, che si è fermato. Nelle pagine estate la cronaca della giornata dello show aereo vissuto in tono minore dai lignanesi, ma non dai turisti che hanno affollato la spiaggia. Il Sindaco ha preferito non fare i saluti ufficiali. Bene.

Martedì 21 agosto

Su tutta la stampa nazionale e sulle tv continuano i servizi sull’efferato crimine di Lignano Via Annia. Il Gazzettino di oggi in prima parla titola con “Ora Lignano ha paura” e poi parla degli aspetti schoccanti delle indagini, con dettagli che ovviamente vi risparmiamo. Spazio a molte interviste e a opinioni in libertà; appare anche la parola “razzismo”, e però serpeggia anche qualche velato altro pensiero rispetto alla rapina degenerata. C’è infine una intervista al Sindaco. Anche il Messaggero ovviamente dedica molto spazio. Prima pagina con foto e molte foto anche all’interno; si parla del tesoro dei soldi, delle torture, insomma mille cose a confine tra cronaca e pettegolezzo. Interviste varie, opinioni varie e dettagli delle indagini. Poi viene sentito il polso alla gente comune, che ovviamente ha paura e chiede maggiori controlli. Intervista al Sindaco Fanotto. Le opinioni dei turisti, degli atleti giamaicani e del popolo del Web. Per la cronaca invece tre notizie: a Pineta una pizzeria fa troppo caldo e gli appartamenti sovrastanti si lamentano: chiuso il forno. Sta meglio l’anziano investito domenica in Via Tarvisio e la notizia della morte di Pierluigi De Lotto. Conosciuto a Lignano; anche il figlio Massimo, presidente di Lignano in Fiore.

Mercoledì 22 agosto

Non mollano la presa i due giornali locali che dedicano moltissime pagine al delitto di Via Annia. Il Gazzettino apre in pagina nazionale azzardando un parallelo col terribile omicidio di Gorgo al Monticano del 2007, ricordando che uno degli autori di quel crimine non venne mai preso. Spazio poi anche al problema – mistero dei 40+40 mila euro trovati in casa e in negozio; spazio poi a interviste, illazioni e aggiornamento delle indagini, che sono avvolte dal riserbo. In prima pagina anche il dramma di Isabela Maximo, la 34enne mamma di 4 bambini che ha trovato la morte ai piedi del ponte di Bevazzana, travolta da un furgone in circostanze ancora non del tutto chiare. In cronaca poi la pizzeria Mediterraneus di Arco del Libeccio a Pineta che è stata chiuso il forno perché scalda troppo gli appartamenti di sopra. Si parla poi dei dragaggi di Aprilia Marittima e della Laguna di Marano, con il vecchio progetto della Regione del 2002 e con i due miliardi spesi nel 1998 per lavori poi abbandonati. Il Messaggero dedica pagine e pagine e anche la prima; non ci sono novità, solo l’allargamento delle indagini e poi un sacco di interviste e opinioni e la proposta dei commercianti di fare una serrata simbolica in memoria. Vengono ricostruite amicizie e compagnie e le giornate della coppia e viene sempre messo in relazione il problema del fratello di lei e della sua impresa. Parla anche il leghista Bosello. In cronaca i dragaggi dello scandalo e poi il dramma della ciclista uccisa a Bevazzana con la pista ciclabile ferma per problemi burocratici; intervista al Sindaco e foto della giovane mamma. Ancora non è chiaro il percorso della bici da Bevazzana verso Lignano.

Giovedì 23 agosto

Iniziamo col Gazzettino che, al pari del Messaggero, continua a dedicare molto spazio all’efferato crimine dei coniugi Burgato – Sostero. In prima pagina e poi all’interno vengono sollevati molti dubbi sulla “rapina” e assume maggiore evidenza il cognome di lei. Ci sarà lutto cittadino il giorno dei funerali; vengono intervistati i familiari e conoscenti. Bocche cucite da parte degli investigatori, però qualche notizia trapela lo stesso, tipo sono stati in due, oppure la casa era in ordine e altri dettagli. Alla TV anche riferimenti a fantomatici acquirenti dell’est per le proprietà immobiliari del parente. Poco risalto, a mio parere, all’arresto per tentata violenza sessuale di un egiziano pizzaiolo a Lignano, tentata nei confronti di una 20enne che lavorava con lui nella sua pizzeria. Ha chiuso il negozio e tentato l’approccio con forza, lei è riuscita a scappare e poi è andata a denunciarlo. Giustamente. Alla Tv hanno detto che era già stato accusato dello stesso reato. Anche il Messaggero dedica moltissimo spazio, con vari inviati a Lignano. Ci sono anche interventi di scrittori e pensatori e filosofi, oltre alle immancabili versione da pettegolezzo dei fatti. Intervistato anche l’ex sindaco Stefano Trabalza e il presidente degli Albergatori Bruno Della Maria. In cronaca invece l’intervento dell’ex assessore Iermano sul fenomeno degli abusivismi. Da quando esiste Lignano, diciamo noi,  esiste l’abusivismo, con tutte le giunte di tutti i colori. Se ne parlerà in consiglio comunale

Venerdì 24 agosto

Il Gazzettino mette in prima pagina sia Lignano che Latisana; trovate le tracce di DNA di sconosciuti, probabilmente gli assassini, all’interno dell’appartamento della coppia. Appare sempre più fragile la pista della rapina e la pista economica e del ramo Sostero della famiglia appare in evidenza. Interviste varie e anche inutili; rinviato il nulla osta per la sepoltura. Dettagli pochi sul Gazzettino, tutti sul Messaggero con foto, riguardo il pizzaiolo egiziano arrestato per stupro; doppia l’accusa, una anche a luglio; frasi molto ….piccanti… sui biglietti affissi sulle saracinesche del negozio chiuso. In cronaca la notizia di una coppia dio 70enni rimasti a secco con la barca vicino all’Isola di Sant’Andrea ed infine una lettera al Direttore del Gazz di Silvano Bellinato turista e presidente del Comitato del Turisti per Lignano (…per quale Lignano ?? ndc..) che si lamenta della inciviltà di alcuni e ne ha anche per il Sindaco. Anche il Messaggero non scherza; sul caso Burgato – Sostero apre in prima pagina con….Il fallimento non c’entra… e poi la strana notizia del ritrovamento di ben 50 milioni di lire, ormai carta straccia, che la dicono lunga sulla situazione economica della famiglia. 50 milioni di 10 o 15 anni fa sono una somma considerevole. Molte interviste poi e un a anche al Sindaco che ha una posizione molto condivisibile di fermezza e chiede discrezione, anche se la battuta su Avetrana poteva risparmiarsela. In cronaca sempre sul Messaggero la brutta storia della violenza sessuale: foto nome e foto della pizzeria. Doppia denuncia, una anche in luglio. Pizzeria al taglio chiusa ovviamente. Salvati in mare nella cronaca; interventi di soccorso alle barche, ma ordinaria amministrazione.

Sabato 25 agosto

Il Gazzettino tiene nelle pagine nazionali il caso Lignano, e punta molto sulla novità dei 60 milioni di lire, ora carta straccia, ritrovati in casa dei due coniugi assassinati, oltre ai 40.000 euro dei giorni precedenti. Si attende ancora il nulla osta per la sepoltura, e molti articoli sono incentrati sull’spetto economico e sulla vicenda del fratello di lei, Rino Sostero, alle prese con un crak immobiliare da molte decine di milioni di euro. Per la cronaca, si scrive della richiesta di arresto per il pizzaiolo egiziano accusato di violenza sessuale. Foto della consegna, alle Frecce Tricolori, del premio Stralignano. Doppia prima pagina sul Messaggero, per il caso Burgato-Sostero  e per la storia di un custode di condomini, un personaggio a suo modo famoso. Spunta un fazzoletto secondo il giornale di Udine, sul luogo del delitto; poi altri articoli dedicati alle ripercussioni sul turismo, alle anomalie del commercio e interviste e altre  opinioni varie. Nelle pagine interne la richiesta di arresto per il pizzaiolo, publicate – bis, la foto sua e del negozio; l’avviso di uno scroccone imbroglione che prenota in albergo e poi non paga; infine la riapertura della pizzeria che scalda troppo a Pineta: tutto regolare nel locale.

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *