Home / Lignano Sabbiadoro / Un mercoledì da Cocal: petizione proposta; vini d’amare; Damiani; Premio Hemingway; Lignano – Molfetta; un video anche da Lignano; Goal; Parchi; Veneto: cani in spiaggia

Un mercoledì da Cocal: petizione proposta; vini d’amare; Damiani; Premio Hemingway; Lignano – Molfetta; un video anche da Lignano; Goal; Parchi; Veneto: cani in spiaggia

Petizione

Riceviamo e pubblichiamo. Da: Stefano Vidal .  Oggetto: Petizione per cambio modalità di sosta in Via Parco San Giovanni Bosco lato scuola dell’infanzia Andretta  —  Buongiorno,   A seguito dei vergognosi episodi sulle multe davanti alla scuola dell’infazia Andretta riportati anche sul Messaggero Veneto : http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2014/06/22/news/mamme-multate-dai-vigili-fuori-da-scuola-e-polemica-1.9469005.   Vorrei proporre una petizione per il cambio di modalità di sosta, per i parcheggi di Via Parco San Giovanni Bosco lato scuola dell’infanzia Andretta.  MAGARI una zona ad elevata rotazione (max 30 min) potrebbe essere una soluzione accomodante per genitori ed amministrazione.   E magari qualche amministratore che ha nipoti o figli potrebbe proporla personalmente, così da evitare imbarazzanti ulteriori polemiche.  Saluti – Stefano Vidal

Parchi

La Regione ha stanziato 500.000 euro per la valorizzazione dei Parchi delle Dolomiti e delle Prealpi. Si attendono milioni di presenza tra i boschi. Bene.

Vini d’amare

Fino a oggi martedì non abbiamo letto nulla sulla manifestazione della Terrazza a Mare di mercoledì pomeriggio e sera; complimenti all’ufficio stampa incaricato. Sul sito della Lisaget, che gestisce la Terrazza a Mare luogo della manifestazione, non c’è nulla; sul sito del Comune nemmeno, zero anche su quello degli alberghi. Occasione sprecata, anche perché so per certo che i vini sono quelli buoni. Una domanda…..ma l’assessore al Commercio ( Pilutti) e quello al Turismo (Brini), si vedono ogni tanto??  …. http://www.turismofvg.it/Evento/120615/Settimana-dei-vini-Aria-di-Festa        Settimana dei vini & Aria di Festa  www.turismofvg.it       oppure dopo FishWeek…hanno deciso che vino e cibo non vanno bene per Lignano???

Veneto

Cani in spiaggia; ecco l’ANSA di oggi: (ANSA) – VENEZIA, 24 GIU – Libero accesso degli animali da compagnia a giardini pubblici, parchi e spiagge del Veneto. Lo prevede la nuova normativa approvata dalla Regione Veneto e pubblicata oggi sul Bollettino Ufficiale. Oltre a vietare l’utilizzo della catena, la legge consente agli animali da compagnia, purché accompagnati dal proprietario o da altre persone e tenuti a guinzaglio e con museruola, l’accesso a tutte le aree pubbliche e di uso pubblico, compresi giardini, parchi e spiagge.

DISTRIBUZIONE MATERIALE PUBBLICITARIO di Luigi Damiani

I costi di distribuzione materiale descritti nell’articolo in questi termini non sono valutabili. Bisogna vedere soprattutto per quanto riguarda la distribuzione dépliants quale metodologia viene applicata. I costi variano a seconda se la distribuzione viene fatta hand to hand, vetro macchina (peraltro proibita a Lignano), cassetta postale etc, oppure vengono consegnati pacchetti da 50-100 depliants negli alberghi, agenzie, locali pubblici. Per quanto riguarda le locandine, bisogna capire se vengono solo consegnate o anche affisse, Possiamo dire che mediamente il costo per la distribuzione e affissione locandina in esercizi pubblici come sopra citato varia da 40 a 60 centesimi cad. Lo stesso vale per i pacchetti di dépliants consegnati individualmente,  in caso di abbinamento nello stesso esercizio pacchetto depliants più affissione locandina si calcola circa un 30 % in più. Questo calcolato su una area come il comune di Lignano e per ogni uscita . Occorre naturalmente prevedere un report al fine di agevolare eventuali controlli e verifiche a campione. Luigi Damiani..

RIUNIONE GOAL di Luigi Damiani ( n.d.c.: non è voluta l’ironia…..relativa alla figura di ….della Nazionale…)

Non è mia consuetudine intervenire su incontri come quello del Goal in anteprima per una questione di etica professionale. Ma dato che l’incontro è stato da varie parti reso pubblico mi permetto di fare alcune considerazioni. Ritengo che la  riunione di mercoledì 25 giugno del GOAL sia la più importante in assoluto da quando è stato costituito questo organismo. In questa riunione si potrebbe ridefinire una situazione turistica che è ormai da anni stagnante e che ha bisogno di un nuovo e forte impulso. Il piano turistico di Four Tourism che è stata presentato circa 15 giorni or sono deve essere analizzato e valutato dalle varie componenti economico turistiche e anche politiche di Lignano. RIPARTIAMO DA QUI che era il claim del piano è l’elemento essenziale per dare avvio a una nuova era del turismo della nostra località. Il piano di Ejarque presentato da Bertero ha una grande valenza per lo sviluppo turistico di Lignano. Esso potrà essere condiviso o modificato, ma le linee guida sono chiare e enunciano il cambiamento da turismo per destinazione a turismo esperienziale. Ripartiamo da qui, anche perchè non abbiamo alternative. Ripartiamo da qui perchè è stato perso fino ad ora del tempo prezioso negli anni. Ripartiamo da qui perchè Lignano oggi come località turistica è fuori tempo e non ha appeal. Ripartiamo da qui perchè dobbiamo riproporci sul mercato internazionale del turismo come una località di immagine e di servizi altamente qualificata per i vari target di riferimento. Sono certo e credo che nessuno pensi che un piano come quello proposto possa essere attuato integralmente già per la prossima stagione, ma comunque bisogna cominciare a lavorare seriamente per metterlo in atto almeno parzialmente. E’ finita l’ora delle beghe tra componenti politiche , economiche . consorzi, associazioni e amministrazione. Tutti devono lavorare per portare avanti un piano turistico che fino ad ora risulta l’unica alternativa al nulla attuale. RIPARTIAMO DA QUI, vuol dire coesione, unità di intenti, impegno professionale ma anche economico, per dare un nuovo volto turistico a Lignano per il futuro. Mi auguro che tutto questa avvenga domani nella certezza che  coloro che saranno presenti faranno tutto il possibile per  fare un lavoro d’equipe per il rilancio di Lignano del suo turismo e della sua immagine. Luigi Damiani

Un video anche da Lignano

La lunga estate calda del dj Max Millan, fra nuove produzioni, tournée e nuovo videoclip! !!!   Si preannuncia davvero rovente l’estate del dj Max Millan, produttore internazionale nato in Friuli Venezia Giulia e apprezzato in più parti del mondo ormai da diversi anni. La sua carriera esplode nel mondo della moda con tournée e progetti televisivi, per poi espandersi nel resto dei mercati musicali con tour in italia e all’estero, come a Mykonos e in Brasile.! ! Fra le produzioni di maggiori spicco di Max Millan c’è la compilation legata alle Olimpiadi di Pechino, la hit europea Men Prefer Blondies e il remix ufficiale di So Many Times apprezzato dalle stazioni radiofoniche dei principali paesi europei. Ma è già nel 2007 che si fa apprezzare nel mondo con il remix della traccia 75 Brazil Street di Nicola Fasano e Patch Rich, brano poi diventato campione originale della famosissima “I Know You Want Me” del pluripremiato artista Pitbull, con più di 5.000.000 di copie vendute.! ! Come dicevamo sarà un’estate bollente per Max Millan, partendo dal nuovo brano “Heaven” appena prodotto e già apprezzato dalla critica e fenomeno virale sui social network, di cui è anche già stato diffuso il videoclip ufficiale. Il 24 giugno è il giorno deciso per l’uscita su etichetta Cult Note nei maggiori store musicali del mondo. Cult Note è l’etichetta discografica fondata alcuni anni fa dai producers Antonello Cerri, Walterino e Massimiliano Franceschin con la specifica missione di promuovere produzioni discografiche innovative e di qualità.! ! Heaven, traccia house con contaminazioni melodiche e ritmo incalzante, nasce da un sogno ricorrente di Max Millan e già in fase di produzione fa capire le grandi potenzialità, da qui il titolo, appunto, “Heaven” (paradiso, in Italiano). Max si fa affiancare da professionisti del calibro di Felipe Romero con cui in passato ha prodotto la colonna sonora della fiction spagnola “Latimier Justizia” a breve in onda anche nei paesi latini. Per il supporto tecnico viene chiamato Eric Pinatto fondatore del duo F.A.T. grazie all’amicizia nata durante le esibizioni all’Ambasada Gavioli. Per la voce non poteva che essere selezionata una voce americana, grazie ad un attento casting viene scelta Shalini Varghese. Infine all’amico Max Panico, friulano come Max, viene assegnata la cura delle parti guitars.! ! E’ questa l’occasione anche per parlare del “geniale” videoclip che accompagna “Heaven”, già fenomeno virale sui social media, nato da un’idea dello stesso Max Millan assieme al digital strategist Gabriele Gobbo, friulano come lui. Singolare la storia che ha ispirato l’idea finale di utilizzare le bellezze del Friuli come concetto nevralgico del video. I due, entrambi friulani di nascita, sono accomunati dalla passione per i panorami mozzafiato della loro regione e durante un tramonto a Lignano Sabbiadoro sono folgorati da quanto possa essere paradisiaco il cielo friulano, da qui la mente corre al titolo della canzone (Heaven) e come un lampo di genio, capiscono subito che le immagini del videoclip dovranno scatenare forti emozioni. Cosa meglio di un volo aereo può descrivere queste emozioni? Si capisce subito che potrà essere una soluzione vincente e viene coinvolta quindi l’AvioResort Airfield per organizzare i voli. Da qui, tutto scorre senza intoppi e nasce il video, che fin da subito fa breccia nel cuore di tutti gli spettatori, che hanno la sensazione di volare davvero sopra le bellezze del Friuli Venezia Giulia con immagini di alto impatto.! !  Infine ricordiamo che il video ed il progetto “Heaven” viene supportato da Iso Records facente parte di Shot diffusissimo magazine patinato del nord est, dove saranno presenti diverse novità riguardanti la musica proprio nell’uscita di Luglio.

https://www.youtube.com/watch?v=J2ntGbT_jk4&feature=youtu.be

 Il 27 giugno presentazione dell’iniziativa a Campagna di Maniago. C’è anche Danilo Callegari: LIGNANO-MOLFETTA IN PEDALÒ, LA SFIDA DI DUE FRIULANI

Pedalo02.05.2014rid (1)

Alessio Rossetto e Antonio Guarnieri partiranno a fine luglio per Cycling Adriatic Sea 2014. Per il terzo anno consecutivo tenteranno l’impresa a bordo di un catamarano a sei nodi di velocità acquistato da Breda Sistemi Industriali di Sequals. Lo scopo è raccogliere fondi per l’Associazione Il Gabbiano Amici dell’Hospice di San Vito al Tagliamento per i malati terminali.  —  SEQUALS (PORDENONE), 24 GIUGNO 2014 – Venerdì 27 giugno, alle 20.45, all’oratorio di Campagna di Maniago (Pordenone), l’Associazione Culturale RinnovaMente presenta la sfida di Alessio Rossetto e Antonio Guarnieri, due giovani friulani – rispettivamente classe 1976 e 1971, agente di commercio il primo, addestratore cinofilo e agente pubblicitario il secondo – che utilizzeranno le loro vacanze per percorrere Lignano (Udine)-Molfetta (Bari) in pedalò.   Lo faranno per raccogliere fondi destinati all’Associazione Il Gabbiano Amici dell’Hospice di San Vito al Tagliamento (Pordenone), onlus che accoglie e assiste le persone giunte a uno stadio di malattia terminale e i loro familiari. L’obiettivo 2014 è l’acquisto di pompe di infusione per la terapia del dolore. L’attività dell’hospice sarà dettagliata dalla presidente de Il Gabbiano, Luisa Giacomuzzo e dallo psicologo Antonio Loperfido che racconteranno la loro attività con le persone gravemente malate.

La serata di presentazione, moderata da Renzo Bulian, presidente Cai Maniago, vedrà anche la partecipazione di Danilo Callegari, l’atleta pordenonese conosciuto nel mondo per le sue imprese quali – nel 2013 – la scalata in solitaria senza ossigeno supplementare dello Shisha Pangma, che con i suoi 8.027 metri è la quattordicesima montagna più alta del mondo.

“L’Italia in pedalò – Cycling Adriatic Sea 2014”– sicuramente l’unica in Italia con queste modalità – è alla sua terza edizione, ma solo quest’anno può contare sull’importante sostegno di Breda Smile, la “divisione benefica” della Breda di Sequals, leader nel settore dei portoni garage. L’azienda, guidata dalla famiglia Breda, ha subito creduto nell’impresa di Alessio e Antonio, e ha acquistato un catamarano “professionale” che permetterà loro di affrontare meglio le incertezze tecniche e meteorologiche che hanno condizionato le edizioni precedenti.

Una sfida benefica legata anche all’associazione lignanese Tiliaventum e molti altri sponsor tecnici, che conta sul sentimento di solidarietà delle persone e – è proprio il caso di dirlo – sulle gambe di Antonio e Alessio, i quali pedaleranno per 10 ore al giorno lungo la costa adriatica, fermandosi sulle spiagge italiane, dormendo in tenda accanto al proprio pedalò e arrangiandosi con un piccolo fornello da campeggio. La fama dei “matti del pedalò” li precede, e sono in tanti gli amici che li aspettano, tappa dopo tappa.

Per intanto, se a livello locale ci sono già i tradizionali barattoli per la raccolta fondi, il marketing di Breda si è attivato via social network per ampliare la solidarietà a livello nazionale. Chi vuole fare una donazione – va bene anche un euro! – lo può già fare dal sito bredasmile.com

Premio Hemingway

L’incontro con Guido Guidi, vincitore per la sezione fotolibro, apre – giovedi’ 26 giugno a Lignano – l’edizione 2014 del Premio Hemingway. Venerdi’ 27 giugno gli incontri con Zygmunt Bauman e Abraham Yehoshua, sabato 28 appuntamento con Alice Albinia.  *PORDENONE* – L’autrice e giornalista *Alice Albinia* per il *Reportage,* il sociologo *Zygmunt Bauman* per l’*Avventura del Pensiero,* il fotografo *Guido Guidi* per il *Fotolibro* e lo scrittore *Abraham Yehoshua* per la *Letteratura* sono i *vincitori della 30^ edizione del Premio Ernest Hemingway*, in programma *a Lignano Sabbiadoro (Udine) da giovedì 26 a sabato 28 giugno*. *Gli incontri con i protagonisti e la cerimonia conclusiva di premiazione saranno le tappe portanti del Premio*, assegnato dalla Giuria composta dagli scrittori *Alberto Garlini (presidente) e Gian Mario Villalta*, con il poeta *Pierluigi Cappello* e il fotografo *Italo Zannier*, affiancati dal *Sindaco di Lignano* e dal *Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia*. Sarà il *grande maestro della fotografia Guido Guidi *ad aprire il cartellone degli incontri,  *giovedì 26 giugno, alle 18.30, nello spazio Ufficio** spiaggia 2 di Lignano Sabbiadoro, in dialogo con Alberto Garlini*. Il Premio Hemingway gli è stato assegnato per il libro *Guido Guidi. Cinque paesaggi 1983-1993*, a cura di *Antonello Frongia* e *Laura Moro* (Roma, Postcart – Istituto centrale per il catalogo e la documentazione  2013). L’opera, nelle motivazioni della Giuria, «è per una visione del paesaggio non ecologistica né memoriale, eppure dissacratoria rispetto alla paesaggistica tradizionale. Senza alcuna ricerca di spettacolarità, coglie il qui-e-ora del paesaggio naturale e antropizzato, maturando uno sguardo personale e, allo stesso tempo, in fecondo dialogo concettuale con la grande fotografia internazionale». L’artista è stato protagonista le scorse settimane di una personale alla Fondazione Henri Cartier-Bresson <http://www.henricartierbresson.org/> di Parigi  <http://it.euronews.com/tag/parigi/>.

Lo scrittore *Abraham Yehoshua* incontrerà il pubblico del Premio Hemingway venerdì 27 giugno alle 18.30 al Kursaal, in dialogo con Gianmario Villalta, e *Zygmunt Bauman *sarà protagonista di un incontro sempre venerdì, alle 21 al Kursaal, mentre sabato 28 giugno è in programma un incontro alle 11.00 con l’autrice inglese *Alice Albinia*.  *Prenotare un posto agli incontri con i vincitori del Premio Hemingway* è possibile, precontattando la Fondazione pordenonelegge al numero 0434381612*.   *

La *Cerimonia di Premiazione del XXX Premio Hemingway* (*ingresso solo su invito*) si svolgerà sabato 28 giugno al Kursaal di Lignano Sabbiadoro: sarà la conduttrice di Caterpillar Radio2 Rai *Natasha Lusenti* a presentare i vincitori e gli ospiti della serata. Sarà presente il nipote dello scrittore*, John Hemingway*. La XXX edizione del Premio festeggia i* 60 anni dell’Hemingway “friulano” e del Premio Nobel vinto nell’ottobre ’54 per il romanzo “Il vecchio e il mare”: * *trent’anni fa*, infatti,  *il 23 giugno 1984*, alla presenza del figlio Jack e delle nipoti Mariel e Margoux, *nasceva a Lignano il Parco Hemingway*.    Numerose le *iniziative* *promosse dal Comune in occasione del 30° Premio Hemingway, sabato 28 giugno 2014, con l’apporto della Croce Rossa Italiana e della Croce Rossa Austriaca*. Nello spirito della  solidarietà umana, ci si propone di valorizzare il prezioso contributo di chi ha prestato, su vari fronti, la sua opera di soccorso. Il Parco Hemingway, che si è qualificato nel tempo come “parco letterario”, spazio espositivo *open air* e luogo spettacolare per eccellenza nelle estati lignanesi, diventerà dunque la sede di *una celebrazione che dalle 11.00 ricorderà il Trentennale del Parco con l’intervento di John Hemingway, nipote dello scrittore;* è prevista l’esibizione della Banda del Circolo Garzoni di Lignano Sabbiadoro; alla rievocazione storica parteciperà la Croce Rossa Austriaca con figuranti in costume e divise dell’epoca, con ambulanze e mezzi storici e con l’allestimento di un ospedale da campo della Prima Guerra Mondiale; la *mostra fotografica open air* sarà dedicata sia all’esperienza di Ernest Hemingway nel corso della Prima Guerra Mondiale che alla nascita e all’inaugurazione del Parco Hemingway il 23 giugno 1984, a corredo anche una mostra di cartoline storiche della Croce Rossa Italiana; immancabile, a fine mattinata, la distribuzione del “rancio”: gulasch a cura del gruppo austriaco e pastasciutta del Gruppo Alpini di Lignano, sulle musiche della Udine Jazz Society.  Il Premio Hemingway 2014 è promosso dal *Comune di Lignano* *Sabbiadoro* con il sostegno dell’*Assessorato alla Attività Produttive della Regione Friuli Venezia Giulia*, attraverso la nuova collaborazione con la *Fondazione Pordenonelegge*. *Informazioni:  **www.premiohemingway.it*  <http://www.premiohemingway.it/>

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *