Home / Curiosità / Venerdì: Tiliaventum; Presepe di Sabbia; asse centrale; Damiani; nebbia e ghiaccio; Ospedale di Latisana

Venerdì: Tiliaventum; Presepe di Sabbia; asse centrale; Damiani; nebbia e ghiaccio; Ospedale di Latisana

Ospedale di Latisana

Vedi www.latisana.it

Nebbia e ghiaccio

Situazioni di disagio per asfalto scivoloso e poca visibilità, ci sono state segnalate a Lignano e a Latisana; il ghiaccio, previsto e prevedibile, ha reso problematica la circolazione nelle ore più fredde.

Asse centrale

Ancora nei commenti; mi piacerebbe davvero capire se ha ragione Falzarano sulla segnaletica assente e di conseguenza sulla irregolarità della “strada”: ci vorrebbe un avvocato….

Buona la sua idea del giardino botanico. Poi però mi viene in mente la fontana di Via Udine tolta perché costava troppo … e qualche perplessità mi assale….

Tiliaventum

corso tiliaventum

Safety, Emergency And Sea Survival Course For All – Corso Prevenzione e Gestione delle Emergenze in Mare per tutti

secondo protocollo ISAF – OSR 6.01 – 6-7 febbraio 2016 Lignano Sabbiadoro Ud c/o Asd Tiliaventum

Il Safety, Emergency And Sea Survival Course For All, corso di prevenzione e gestione delle emergenze in mare, e’ programmato a Lignano Sabbiadoro presso la base accessibile Asd Tiliaventum per il 6 e 7 febbraio 2016, con la partecipazione del formatore e specialista accreditato ISAF-World Sailing (ente mondiale della vela) Umberto Verna, Direttore del Centro Studi I Ragazzi del Parsifal nonchè titolare della Safety World.

Il corso rientra tra le iniziative formative TILIAVENTUM con cadenza annuale. Nel caso specifico trattasi di un week-end teorico e molto pratico, rivolto a TUTTI, diportisti e regatanti, navigatori con mezzi a vela e a motore, vacanzieri, sportivi, professionisti del diporto e prevede un programma molto denso che si sviluppa durante l’intero fine settimana.

Sabato 6, giornata in aula, dedicata agli approcci metodologici e pragmatici riguardanti normative, prevenzione e gestione delle emergenze a bordo, dotazioni obbligatorie, integrative, manutenzioni, ecc. mentre domenica 7, dopo una breve parte in aula mirate alle richieste soccorso ed altri aspetti delle tematiche, si effettueranno le esercitazioni con segnalazioni di soccorso sull’arenile (qualora autorizzate dall’Autorità locale) e prove molto pratiche in vasca (caduta in acqua vestiti, abbandono imbarcazione e utilizzo zattera salvataggio, procedure, ecc.).

Al termine della giornata si svolge l’esame conclusivo. Per i tesserati F.I.V. (Federazione Italiana Vela) verrà rilasciato Certificato ISAF ai sensi Offshore Special Regulations 6.01 abilitante alla partecipazione a regata dalla cat. 1, per i diportisti verrà rilasciato Certificato F.I.V.-Centro Studi I Ragazzi del Parsifal.

Si ricorda che per motivi didattico-formativi il corso E’ A NUMERO CHIUSO.

Costo: € 290,00 (convenzione Soci Tiliaventum € 270,00)

Nella sezione downolad del sito http://www.tiliaventum.com/ è scaricabile la locandina e il modulo di iscrizione da compilare, sottscrivere e anticipare a mezzo mail a tiliaventum@gmail.com.

Per informazioni potete contattare tiliaventum@gmail.com mob. +39-339.8281513 – buon vento ASD TILIAVENTUM

Presepe di Sabbia

L’Associazione Dome aghe e savalon d’Aur, in collaborazione con la Città di Lignano Sabbiadoro, la Pro Loco Lignano, Lignano in Fiore Onlus e la Biblioteca Comunale e con il fondamentale contributo delle associazioni lignanesi Presenta: superata quota 35 mila visite. Il presepe di sabbia di Lignano Sabbiadoro rimarrà visitabile tutti i fine settimana fino a domenica 31 gennaio. – La chiusura della dodicesima edizione del Presepe di Sabbia di Lignano Sabbiadoro, originariamente prevista per il 6 gennaio, è posticipata alla nuova data di domenica 31 gennaio 2016. Durante tutti i fine settimana di gennaio quindi, l’opera realizzata dagli artisti dell’Accademia della Sabbia sarà visitabile il sabato dalle 14.00 alle 18.00 e la domenica dalle 10.00 alle 18.00. A spingere gli organizzatori a prolungare l’apertura le tantissime richieste da parte di chi non è ancora riuscito a visitare l’opera e l’interesse di molti tour operator stranieri, che confermano il trend di questo periodo festivo, con moltissime persone arrivate a Lignano dall’Austria e dalla Slovenia per ammirare il grande presepe e i tanti eventi che hanno animato il Natale lignanese. Numeri veramente da primato quelli fino a qui registrati, che hanno visto superare quota 35 mila visitatori, e incassare il consenso unanime di quanti hanno potuto ammirare le sculture fatte son solo sabbia dell’arenile e acqua, unite alla sapiente mano degli artisti dell’accademia guidati dal genio di Antonio Molin. Fino al 31 gennaio i visitatori potranno quindi ammirare la splendida “città in movimento” – ospitata nella tensostruttura antistante la Terrazza a Mare – popolata da oltre 200 figure umane e 300 animali, intenti in decine e decine di scene di lavoro e di vita quotidiana. Particolarmente apprezzati sono stati gli omaggi ai personaggi che hanno dato lustro al Friuli Venezia Giulia, tra cui Carlo Rubbia, Margerita Hack, Enzo Bearzot e Totò di Natale, magistralmente riprodotti con la sabbia. Fra innumerevoli scene di vita e frementi attività commerciali – non mancano il pescivendolo, il fornaio, il vasaio, il fabbro, il panettiere e il macellaio – il visitatore potrà ammirare la grande scena della Natività alta oltre 4 metri, che vede Giuseppe, Maria e Gesù trovare posto in un contesto di rovine di una città classica, vegliati da quattro angeli e dagli immancabili bue e asinello. Per tutto il periodo di apertura straordinaria del presepe rimarrà attivo anche il concorso “Mille Giorni di Sole”, promosso dal Consorzio Spiaggia Viva, info su www.spiaggiaviva.com . Il grande Presepe di Sabbia di Lignano Sabbiadoro è organizzato dall’associazione Dome aghe e savalon d’Aur, in collaborazione con la Città di Lignano Sabbiadoro, la Pro Loco Lignano, Lignano in Fiore Onlus e la Biblioteca Comunale e con il fondamentale contributo delle associazioni lignanesi. Tutte le info su www.presepelignano.it.

LUNGOMARE? VEDREMO!!!! di Luigi Damiani

Siamo entrati nel 2016 e la questione del lungomare di Sabbiadoro è ancora aperta. Mentre il Comune prosegue nell’iter per arrivare all’inizio dei lavori dopo l’estate, presumibilmente a ottobre come dichiarato dall’assessore Ciubej, nonostante si debba ancora procedere ad alcune verifiche e alla stesura dei bandi per l’assegnazione dei lavori, il comitato del lungomare è sempre più sul piede di guerra per la salvaguardia dei pini.

Probabilmente entro la fine del mese l’amministrazione presenterà in una assemblea civica il progetto definitivo, e qui potrebbe accentuarsi lo scontro tra amministrazione e comitato. Le parti comune e comitato sembrano molto distanti , ma soprattutto ancorate sulle proprie convinzioni. Quindi si potrebbe pensare ad una assemblea pubblica incandescente.

Ricordiamo che nelle elezioni 2012 il comitato del lungomare fu un elemento importante per la vittoria dell’attuale amministrazione Fanotto.

Come si comporterà oggi l’amministrazione nei confronti del comitato del lungomare vista la distanza delle posizioni come apparso anche negli articoli sulla stampa locale. Un’altra situazione che mette in difficoltà questa amministrazione, mentre sono in alto mare ancora vecchie situazioni come quella dei dipendenti comunali.

Però la situazione del lungomare deve essere risolta anche per il decoro della località. Troppo tempo si è perso e non diamo solo la colpa al patto di stabilità quando in regione erano già stati stanziati 20 milioni di euro per l’opera che doveva cambiare l’immagine del lungomare di Lignano.

Si è perso tempo prezioso, sono passati alcuni anni e il degrado del lungomare è aumentato. Oggi a distanza di anni siamo ancora qui ad assistere alle beghe tra amministrazione e comitato, mentre Lignano turisticamente sta regredendo anno dopo anno.

Se le cose proseguono di questo passo, presumo che neppure quest’anno riusciranno a partire i lavori del primo lotto. C’è anche un problema politico, se questa amministrazione non accontenta in alcuni aspetti e richieste il comitato del lungomare che è stato quasi determinante nel farla eleggere, ci potrebbero essere prese di posizioni politiche nelle prossime elezioni del 2017 e non certo a favore di questa amministrazione. Luigi Damiani

PRESEPE DI SABBIA di Luigi Damiani

Ha riscosso un enorme successo il presepe di sabbia di quest’anno a Lignano.   Come dichiarato anche dall’associazione “Dome aghe e savalon” le persone che hanno visitato il presepe di sabbia fino al giorno 6 gennaio sono state 35 mila. Rimanendo aperto il presepe fino alla fine di gennaio anche se solo nei fine settimana si presume che il numero possa salire nettamente sopra le 40 mila visite, forse 45 mila che costituirebbero il record di tutte le edizioni.

Come già spesso scritto attorno a questo evento deve ruotare il “Natale d’.a….mare” di Lignano, implementando gli eventi collaterali per dare una impostazione anche turistica. Luigi Damiani

6 commenti

  1. Non mi ero mai accorto ma il Sig Antonio Falzarano ha veramente ragione la mappa di Lignano fronte chiesa e posta all’incontrario ,ed in effetti l’asse centrale è priva di segnaletica adeguata .Mi complimenti con il Sig Falzarano per questa osservazione.

  2. Per amministrare una Città come Lignano Sabbiadoro non é necessario essere dei geni ma semplicemente lavorare sul bene pubblico guardando avanti ..almeno di 10… 20 anni !! E soprattutto Amare questa località … non Usarla … come spesso succede ! Allora l’ argomento Lungomare e altri verrebbero affrontati con praticità , lungimiranza e non da ultimo …Cuore. Alla prossima 🙂

  3. PRESEPE:
    bene! allora viste le ottime entrate è ora che incominci ad autofinanziarsi e non chiedere contributi ai cittadini questo presepe.
    l’anno scorso si parla di 30.000 visite ed era entrata 2 euro. Quest’anno non c’è offerta libera quindi i visitatori possono lasciare anche più di 2 euro..
    si può capire un bilancio visto che è soggetto a contributi pubblici? l’utile và in beneficenza? a chi sono andati negli anni? c’è un sito internet in cui vedere?
    Attira ospiti anche l’Aquasplash e il Tenda Bar ma mica chiedono contributi loro ..giusto?
    Perchè chiamarlo poi presepe se raffigura Totò DiNatale ed Enzo Bearzot.

  4. Antonio Falzarano

    Adriano….. Hai detto delle sante parole .La penso proprio come te ,però tutto questo potrà accadere solo quando andranno a casa una buona parte dei signori assessori e consiglieri che hanno amministrato questa città negli ultimi 10 anni .

  5. Antonio Falzarano

    Mario … Tu hai ragione ma le aziende che hai citato sono attività commerciali private .Il presepe è un evento creato da un associazione no profit …per questo io continuo a dire che essendoci entrate sia con offerte e sia dal comune come quest’anno a deliberato solo per il presepe 38 mila €. Allora io mi chiedo perché non si riesce a crescere ?ed avere maggiori novità per avere una maggiore attrazione ?Esempio Jesolo

  6. Carissimo Comitato, avete sostenuto il compagno Cjubei, votandolo e sostenendolo? Certamente sì, quindi ora per cortesia state zitti, chi è il proprio male, pianga sè stesso!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *