Home / Lignano Sabbiadoro / Venerdì: Veneto; lignanese “spaziale”; lavoro stagionale; Jesolo; Lignanhollywood; Damiani (EXE e Veneto); Jesolo

Venerdì: Veneto; lignanese “spaziale”; lavoro stagionale; Jesolo; Lignanhollywood; Damiani (EXE e Veneto); Jesolo

Lignanese “spaziale”

Rotary Club Lignano www.rotarylignano.org ( http://www.rotarylignano.org ) | Gennaio 2015 – Segnaliamo la pubblicazione della seguente notizia sul sito www.rotarylignano.org ( http://www.rotarylignano.org ):

Serata „spaziale“ con gli ideatori del Flexible Electromagnetic Leash Docking system — È motivo di soddisfazione constatare come la perseveranza del nostro Presidente, Maurizio Sinigaglia, sia riuscita a creare un sostegno concreto del Rotary per dei giovani impegnati a realizzare una propria idea. Dopo il suo incontro con il team leader, l’ing. aerospaziale lignanese, Davide Petrillo, ha infatti ottenuto l’appoggio del club di Cividale e del Distretto per un’idea originale e con interessanti prospettive. Si sono chiesti se non fosse possibile ottenere l’agganciamento in orbita dei satelliti in modo meno complicato e costoso dell’attuale. La problematica assume una particolare importanza per la ormai crescente necessità di riattivazione o recupero dei rifiuti spaziali metallici, ovvero le migliaia di satelliti che hanno terminato la loro funzione per esaurimento del loro ciclo attivo. Leggi tutto ( http://lignanotagliamento.rotary2060.eu/index.php?option=com_content&view=article&id=221:20150120-felds&catid=7:notizie&Itemid=118 )

Lavoro stagionale

Oggi abbiamo letto su face di una imprenditrice di Lignano che cerca personale, segnatamente cerca: …..cerco receptionist e cameriera sala conoscenza lingua russa!!! Sempre con esperienza….. Il problema di Lignano è proprio questo; tralasciamo le furbate legali di affidare il personale a società che hanno sede in Slovenia o Croazia per abbattere i costi, ma finché la stagione dura 3 o 4 mesi, è difficile trovare personale esperto e qualificato e contemporaneamente se nessuno vuole gente senza esperienza, è difficile per questi ultimi…..fare esperienza. La lingua russa poi, e il cinese tra poco, sono appannaggio o di laureati o di madrelingua, che difficilmente corrispondono ai requisiti richiesti. Parliamo soprattutto di alberghi ovviamente, dove il rapporto personale con il cliente è fondamentale per mantenere ( o perdere) questo patrimonio. Allungare la stagione significa anche aumentare la qualità del servizio. C’è da lavorarci.

Jesolo

Presepe di Sabbia: in palio un soggiorno a Jesolo per 2 persone per la prossima stagione per il visitatore numero100mila di Sand Nativity. La mostra espositiva di piazza Marconi aperta fino al 1 febbraio prossimo

Sand Nativity abbatte il muro delle 100mila presenze. Potrebbe arrivare tra oggi 22 gennaio e domani 23 gennaio in piazza Marconi a Jesolo il visitatore numero 100mila delle sculture di sabbia, tetto che segna il record assoluto nelle tredici edizioni della mostra espositiva. Al suo passaggio davanti all’ultima delle sculture di sabbia che precedono l’uscita il lui o la lei verrà avvicinato dal personale di Sand Nativity e premiato con un soggiorno per 2 persone di due notti in un hotel a 3 0 4 stelle di Jesolo da consumare tra il 1 maggio e il 30 settembre 2015 (esclusi i giorni festivi) messo a disposizione dal Consorzio Turistico Jesolano.

Un successo senza precedenti quello delle sculture di sabbia che continuerà fino al 1 febbraio, ultimo giorno disponibile per visitare il presepe e le sculture realizzate da artisti internazionali e che quest’anno ha riservato due opere alla figura del portatore di pace San Giovanni Bosco.

Questa edizione, oltre che a battere il record delle 100mila presenze, ha consentito anche di raggiungere il tetto di 1 milione di visitatori complessivi nelle 13 edizioni fin qui organizzate in piazza Marconi.

EXE LIGNANO UNA VORAGINE di Luigi Damiani

Sono andati deserti i bandi indetti dal comune di Lignano, Manzano e Comunità Montana della Carnia per la vendita delle partecipazioni della EXE. Mentre per Manzano e Comunità Montana della Carnia si parla di alcune decine di migliaia di euro, per il comune di Lignano che possiede una partecipazione del 23% pari a 199.800 azioni , il contro valore a bilancio è di 3 milioni e 300 mila euro. Alcuni mesi or sono avevo scritto che vendere la partecipazione a quella cifra era praticamente impossibile in quanto la EXE ha accumulato perdite di bilancio per oltre 4 milioni di euro negli ultimi esercizi. Quindi nessuno tranne EXE stessa potrebbe eventualmente acquistare la partecipazione del comune di Lignano magari con un impegno rateizzato a lungo termine , anche se personalmente vedo questo improbabile. Andato deserto il primo bando l’amministrazione lignanese intende effettuare tra breve un secondo bando. Tempo perso se la cifra richiesta non verrà drasticamente ridotta. Solo allora qualcuno potrebbe essere interessato magari con la presenza di un nuovo piano industriale da parte di EXE. Personalmente avevo proposto che l’amministrazione lignanese facesse un con-cambio tra le azioni Exe e le quote MTF detenute dalla stessa Exe ,dato che MTF è la società per la raccolta dei rifiuti di Lignano. Bisogna ricordare che Lignano è già presente in MTF con una quota dell’1%. Qualcuno ha dichiarato che il con-cambio azioni contro quote non è possibile. Personalmente sostengo che l’operazione invece è possibile, ovviamente l’operazione deve essere gestita e condotta da professionisti preparati e competenti in materia. Ma la soluzione esiste se EXE e Comune di Lignano intendono raggiungere un accordo. L’alternativa è mettere sul mercato la partecipazione di Lignano in EXE ad un prezzo drasticamente ridotto, sperando che qualcuno si faccia avanti. Se questo non dovesse accadere il comune di Lignano si troverebbe con una partecipazione di 3 milioni 300 mila euro che in realtà vale un euro o zero, che equivale ad una perdita totale di 3 milioni 300 mila euro. Per questo insisto ancora sul cambio con quote MTF che salverebbero il comune anche in termini economici di bilancio, perchè altrimenti si aprirebbe una voragine. Qualcuno dovrà spiegare cosa accadrà nel prossimo futuro se anche il prossimo o prossimi bandi andranno deserti per la dismissione della partecipazione in EXE da parte del comune di Lignano. Luigi Damiani

VENETO NUOVO SITO PROMOZIONALE WEB di Luigi Damiani

La Regione Veneto tramite l’assessore regionale al turismo Finozzi ha presentato ieri il nuovo portale promozionale turistico www.veneto.eu. Tra le novità del sito oltre la parte grafica, è stato implementato di altre tre nuove lingue, portoghese, russo, cinese oltre alle già presenti italiano, francese, tedesco, inglese. Tra le novità viene dato ampio spazio alle eccellenze artigianali ed enogastronomiche, i percorsi d’acqua nella laguna , il mototurismo, la mountain bike, e la slow bike, e le dolomiti. Una porzione del sito è dedicata all’arte e alla cultura e ai monumenti della regione. Lignano invece lunedi 26 presso la Piat alle ore 16, presenterà il nuovo portale della località. Luigi Damiani

…e a Lignanhollywood, che si dice?

Viene confermato sul Messaggero Veneto quello che tutti sapevano o immaginavano, ovvero la lecita e legale volontà di alcuni imprenditori di realizzare un Villaggio al posto dell’Oasi…. Volevo mettere un film di Rosi, ma poi ho scelto una cosa più bucolica…

il ragazzo della via gluk

Jesolo

ODG Jesolo-Eaclea: firmato in Comune a Jesolo il protocollo d’intesa per l’Organizzazione della gestione della destinazione turistica. Il sindaco Zoggia: «Strumento unico per migliorare l’offerta del prodotto turistico». L’assessore al turismo Donadello. «Mia aspetto grande collaborazione di tutte le categorie coinvolte». Uno strumento unico, utile per le amministrazioni coinvolte, per quelle che hanno già chiesto di farci parte e per le 12 categorie produttive del territorio che sono legate al turismo. Questa, in sintesi, la valenza del protocollo d’intesa firmato questa mattina in Comune a Jesolo che costituisce l’Organizzazione di Gestione della Destinazione Turistica (OGD) “Jesolo-Eraclea”. L’ODG Jesolo-Eraclea diventa, in pratica, una governance, composta da tutti i soggetti coinvolti e legati all’attività turistica, che dovrà, secondo le indicazioni della legge regionale n.11 del 14 giugno 2013 occuparsi della strategia, della pianificazione delle iniziative, della gestione e delle promozione non solo del territorio ma anche di quelli che sono i suoi prodotti. «E’ uno strumento con il quale, ognuno con le proprie conoscenze e capacità, potrà creare quelle giuste sinergie per migliorare l’offerta del prodotto turistico locale ha detto il sindaco di Jesolo Valerio Zoggia -. Noi come amministrazioni comunali serviremo da collante con le categorie. Ci sono altri comuni dell’entroterra veneziano che giò hanno manifestato l’interesse di entrare in questa nuova realtà che riteniamo sia un’opportunità da cogliere». « Lo scopo dell’ODG è soprattutto quello di creare sinergie tra soggetti pubblici e privati – ha aggiunto l’assessore al Turismo Daniela Donadello -. Il tema è quello dello sviluppo del prodotto turistico, con la volontà di promuovere il territorio. Mare e spiaggia sono il nostro primo tema ma sono stati inseriti anche la Laguna e Venezia. Mi aspetto grande collaborazione da questo tavolo da parte di tutte le categorie».

Essendo al di sotto del milione di presenze assieme a Jesolo è stato inserito nel protocollo anche il Comune di Eraclea. «Siamo unico comune della costa che non supera un milione di presenze è vero – ha detto il sindaco Giorgio Talon -. Era quindi importante entrare in una organizzazione di questo tipo. É il primo passo di altri, dovremo lavorare in modo molto propositivo e seguendo un tema importante come l’ambiente, per le specificità del nostro territorio»

Guarda anche

CECILIA SCERBANENCO DA MILANO A LIGNANO SABBIADORO

Traduttrice, laureata in filosofia medievale, figlia di Giorgio Scerbanenco scrittore e giornalista che non ha …

Un commento

  1. il cocal e lignanopoli avevano ragione sull’oasi e la querela di xxxxxx ?pensa che bella gente pulita che vi comanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *